Che cosa sono le capsule caffè?

capsule caffè

Molto spesso capsule e cialde vengono erroneamente scambiate tra loro. In realtà si tratta di 2 monodosi distinte, con il medesimo obiettivo di semplificare l’estrazione dell’espresso.

La vendita di caffè in capsule ha visto una crescita esplosiva negli ultimi 2 decenni, tanto che oggi rappresenta circa un terzo del mercato.

Esistono varie tipologie: la più famosa è la capsula di Nespresso, l’azienda che per prima ha creato lo standard. Poiché il suo sistema non è più sotto brevetto, sempre più capsule di terze parti e ricaricabili possono essere acquistate online e nei negozi specializzati.

Una capsula contiene generalmente dai 5 ai 7 grammi di caffè, quantità pensata per l’estrazione di un singolo espresso.

Il vantaggio delle capsule sta nella giusta quantità di caffè macinato, dosato e pressato con costante precisione; pertanto, esiste un bassissimo margine di errore, che permette all’utente di bere ogni volta un espresso regolare.
Per quanto riguarda la sostenibilità, non sempre le capsule sono rispettose dell’ambiente. La maggior parte delle capsule sono fatte di plastica e altri materiali che richiedono diversi processi di riciclaggio. Inoltre, i residui di caffè che rimangono all’interno della capsula complicano decisamente il lavoro degli impianti di riciclaggio standard. Per tale motivo le capsule compostabili hanno raggiunto una grande popolarità sul mercato.

Scopri di più: la guida alle migliori macchine del caffè del 2022

Marcello Brunaldi

Marcello Brunaldi

Marcello è un Web Editor, autore del portale Nnhotempo.it. Si occupa di recensioni online, guide all’acquisto e test di prodotti. In passato ha svolto il ruolo di formatore e consulente in comunicazione e marketing digitale.

Nnhotempo.it ⏱️
Logo