Come pulire il tagliaerba?

come pulire il tagliaerba

Alcune persone preferiscono pulire accuratamente i tosaerba e altri attrezzi da giardino dopo ogni utilizzo, mentre altri non trovano necessario essere così meticolosi.

Non sorprende affatto che ci siano molte opinioni sulla frequenza di pulizia di un tosaerba.

Questo è in gran parte una questione di preferenze personali: proprio come alcune persone spazzano e lavano il pavimento della cucina ogni giorno, altri possono o vogliono farlo solo settimanalmente o anche mensilmente. Lo stesso vale per gli attrezzi da giardino.

Anche le persone abituate a pulire regolarmente la superficie superiore del rasaerba, spesso non capovolgono la macchina per rimuovere i residui d’erba tagliata e lo sporco che si annida nella parte inferiore del rasaerba (quest’ultima chiamata anche piatto di taglio).

La pulizia aiuterà effettivamente a migliorare le prestazioni del rasaerba, consentendo ai fili d’erba di stare completamente in piedi mentre la lama gira per tagliarli.

Avere un piatto di taglio profondamente incrostato dall’erba secca, può deviare i fili d’erba e far si che essi non vengano tagliati nella maniera corretta; nei casi peggiori, l’accumulo di erba secca può persino ostacolare la rotazione della lama stessa.

Mantenere pulito il piatto di taglio aiuta anche a ridurre al minimo la diffusione di malattie dell’erba. Va ricordato che quando si falcia il prato, si stanno aprendo delle ferite che espongono l’erba alle malattie fungine, le quali sono spesso in agguato quando l’erba si accumula nella parte inferiore del tosaerba.

Non c’è una regola sulla frequenza di pulizia del piatto di taglio, ma in realtà dovrebbe essere fatta almeno 2 volte a stagione. Potrebbe essere necessario farlo più spesso, se si è costretti a falciare dell’erba umida o eccessivamente alta.

È anche consigliabile pulire il rasaerba alla fine della stagione, prima di riporlo in garage o in cantina per l’inverno. È spiacevole lasciare l’erba a marcire e a seccare sul fondo del rasaerba, perché poi le pulizie in primavera saranno ancora più difficili.

Pulire il tagliaerba è abbastanza semplice, basta seguire questi passaggi:

  • Se il tagliaerba ha il motore a scoppio bisogna svuotare il serbatoio del gas e scollegare il cappuccio che protegge la candela, in modo da evitare accensioni accidentali;
  • Posizionare la falciatrice su un lato, inclinandola di 90°;
  • Prendere un tubo da giardino e spruzzare l’acqua sul piatto di taglio, in modo da alleggerire lo sporco e rimuovere l’erba tagliata;
  • Sfregare con una spazzola per rimuovere eventuale terriccio;
  • Risciacquare con l’acqua e poi asciugare il piatto.
  • Per ridurre la futura comparsa di erba tagliata che si attacca alla parte inferiore del rasaerba, basta spruzzare un pò di olio vegetale sul piatto di taglio dopo averlo pulito;

Scopri di più: la guida ai migliori tagliaerba 2022

Lorenzo Moretti

Lorenzo Moretti

Lorenzo è un agronomo, nato da una famiglia di agricoltori da generazioni. È un paladino dell’agricoltura sostenibile attraverso l’osservazione e il rispetto dei principi della natura. Ama testare e scrivere recensioni di prodotti per il giardinaggio, mettendo in campo tutte le sue competenze.

Nnhotempo.it ⏱️
Logo