Come scegliere il miglior rasoio elettrico da barba nel 2022?

guida rasoio elettrico

Oggi il vero problema dei rasoi elettrici è la scelta. Con il miglioramento della tecnologia anche il numero delle opzioni è aumentato.

Che tu stia acquistando il tuo primo rasoio elettrico o semplicemente desideri aggiornare un modello più vecchio, navigare tra la vasta gamma di marche e modelli disponibili può essere dispersivo.

Niente paura, perché la nostra redazione è qui per aiutarvi. Imparerete a valutare le caratteristiche fondamentali dei rasoi elettrici e per semplificarvi il processo di ricerca avrete accesso alla nostra speciale selezione dei migliori modelli per tipologia e necessità.

Sistema di rasatura

I moderni rasoi elettrici possono essere divisi in 2 categorie: i rasoi a lamina e i rasoi a testine rotanti.

Generalmente con entrambi i sistemi di rasatura, si possono raggiungere i punti più difficili del viso, con migliorie e innovazioni che variano da modello a modello e che ne perfezionano l’esperienza di rasatura.

Esiste una terza categoria, non ancora universalmente accettata, ma che riteniamo sia doveroso aggiungere alle 2 grandi famiglie dei rasoi elettrici; stiamo parlando della tipologia con sistema OneBlade, un tipo di rasoio elettrico, che ad una prima occhiata può sembrare una lametta elettrica, per via della sua forma.

In ogni sistema di rasatura le lame rappresentano un elemento di estrema importanza. Le migliori sono costruite in acciaio inox o in titanio. Alcune lame hanno anche un angolazione che permette loro di tagliare i peli efficacemente alla radice, per una rasatura più profonda.

Spesso sentiamo parlare anche di rasoi elettrici che montano lame autoaffilanti; questo significa che non necessitano di alcuna lubrificazione e che possono tagliare con la stessa efficacia per un tempo più lungo.

Complessivamente siamo d’accordo nel definire il migliore rasoio elettrico, quello che riesce a seguire la forma del viso, tagliando tutti i peli della sua superficie. Non c’è da meravigliarsi se entrambe le tipologie di rasoio elettrico raggiungono efficacemente questo obiettivo.

Nonostante i risultati siano simili esistono però delle differenze, vediamole insieme:

Rasoio elettrico a lamina

I moderni rasoi a lamina sono una combinazione di vari elementi di rasatura, tra cui distinguiamo:

  • La lamina:
    contiene al suo interno delle lame oscillanti che si muovono orizzontalmente da una direzione all’altra a velocità elevatissime;
  • Il trimmer:
    simile a quello dei regolabarba, è un pettine rifinitore che ha la funzione di catturare e sollevare i peli;
Rasoio a lamina caratteristiche

Le lame sono coperte da sottili lamine metalliche dalla forma arrotondata, che servono a proteggere la pelle ma anche a seguire perfettamente i contorni del viso.

Sul mercato possiamo trovare modelli con una combinazione di 2 lamine e un trimmer, ad esempio il Braun Serie 7 e il Serie 5, oppure rasoi con 4 elementi, costituiti da 2 lamine e 2 pettini, come il Braun Serie 9.

Ancora più voluminosi possono apparire i rasoi della Serie LV di Panasonic che montano ben 5 elementi di rasatura, di cui 4 lamine e un pettine.

Quando il rasoio viene passato sulla superficie del viso o del corpo, i peli finiscono all’interno dei fori della lamina e vengono tagliati dalle lame sottostanti.

Un rasoio a lamina ha delle lame incrociate, ciò significa che l’azione di taglio si ottiene attraverso il movimento ripetuto delle lame da un lato all’altro. La rotazione dell’albero del motore si trasforma quindi in un movimento oscillante.

I rasoi a lamina sono ottimi per la rasatura quotidiana e per tagliare barbe non troppo lunghe.

Generalmente, chi ha peli sottili e una barba morbida, trova il rasoio elettrico a lamina più efficace per ottenere una rasatura profonda.

Il rasoio elettrico a lamina è particolarmente indicato per gli uomini con la pelle sensibile, in quanto tende ad essere meno aggressivo sulla pelle.

Rasoio elettrico a testine rotanti

Questa sistema di rasatura prevede delle lame circolari che ruotano a grande velocità.

Comunemente questi modelli montano 3 testine rotonde, che si muovono in tante direzioni, per adattarsi facilmente ai contorni del viso e del collo.

La forma e i materiali utilizzati, facilitano la scorrevolezza sul volto, generando meno attrito e garantendo una rasatura più confortevole.

primo piano della testina rotante

Il rasoio a testine rotanti rappresenta la miglior scelta quando si vuol radere una barba più lunga.

Le lame ruotano in un’unica direzione, in senso circolare, inclinandosi sotto le testine, prima sollevando e poi tagliando i peli. 

Le griglie forate invece proteggono la pelle dall’azione delle lame.

Ogni testina rotante può avere al suo interno un numero variabile di lame circolari (fino anche a 25); più ce ne sono, maggiore sarà la probabilità di avere una grande efficacia e velocità nel tagliare i peli, da parte del rasoio da barba elettrico.

I rasoi elettrici con testine rotanti sono particolarmente indicati per chi ha una barba dura.

Questo tipo di lame sono in grado di fornire una rasatura molto profonda.

Tuttavia, le testine rotanti sono meno pratiche da pulire rispetto al sistema con lamina.

Alimentazione

I rasoi elettrici possono essere equipaggiati con un cavo, ma possono essere anche a batteria.

I viaggiatori dovrebbero optare indubbiamente per un rasoio senza fili, mentre quelli che raramente escono di casa potrebbero prediligere un modello con cavo.

La maggior parte dei rasoi in commercio, compresi tutti i modelli Wet & Dry, sono a batterie ricaricabili. Infatti, i rasoi elettrici per la rasatura bagnata, possono essere usati sotto la doccia e per ragioni di sicurezza sono sempre senza fili.

Vediamo insieme quali sono le principali opzioni per l’alimentazione dei rasoi elettrici:

Rasoi elettrici a batteria

Batteria di un rasoio elettrico

Una buon rasoio elettrico a batteria dev’essere in grado di mantenere una potenza costante per l’intera durata della carica.

I rasoi a batteria offrono libertà di movimento, comfort e tanta praticità.

Tuttavia, le batterie potrebbero diventare un ostacolo e una perdita di tempo se tengono pochi minuti di carica o nel caso impieghino molte ore per ricaricarsi.

Il prezzo di un rasoio elettrico è spesso determinato dalla qualità della batteria. La maggior parte di esse sono realizzate in litio, perché oltre ad essere immuni dal cosiddetto “effetto memoria” sono anche più performanti rispetto alle vecchie Ni-MH.

Non tutte le batterie al litio sono uguali. La qualità è difficile da stabilire a priori senza prima aver testato il rasoio elettrico. Per capire se un rasoio elettrico dispone di una batteria di qualità, vi consigliamo di affidarvi alle nostre recensioni, dove analizziamo le loro performance e la durata media.

Una batteria con una buona autonomia si aggira più o meno intorno ai 60 minuti.

Una tempo di ricarica tipico richiede circa un’ora, anche se i rasoi meno potenti possono richiedere fino alle 8 ore per soli 35 minuti di funzionamento.

Alcuni modelli sono dotati di una funzione di caricamento rapido, che permette di effettuare una rasatura completa, in pochi minuti di ricarica.

caricare senza fili il rasoio elettrico

Il miglior rasoio Philips S9000 Prestige può caricare la batteria in modalità wireless attraverso il Pad QI.

Per ricaricare il rasoio a batteria, solitamente viene fornito un comune alimentatore a spina o una base di ricarica, che funge anche da comodo supporto.

I migliori rasoi elettrici a batteria hanno solitamente un display digitale, che mostra i minuti di rasatura rimanenti, prima di dover effettuare una nuova ricarica.

Altri modelli invece, sono dotati di spie o barre colorate che indicano:

  • quando il rasoio è in carica;
  • quando il rasoio è completamente carico;
  • a quanto ammonta la carica residua del rasoio;
  • quando la batteria deve essere ricaricata;
La potenza dei rasoi elettrici a batteria può essere determinata da una combinazione di durata della batteria, tempo di ricarica e CPM (cicli al minuto).

È possibile sostituire la batteria di un rasoio elettrico?

Arriva un momento in cui l’autonomia del nostro rasoio elettrico a batteria inizia a calare; questa cosa spesso si riflette sulle prestazioni generali delle lame, poiché la potenza erogata (non più costante) diminuisce di conseguenza.

La buona notizia è che cambiare le batterie del rasoio elettrico è più semplice di quello che pensiamo.

Ad oggi è facile riuscire a reperire le batterie di ricambio dei marchi più noti; infatti sono diverse le aziende che vendono batterie compatibili online, sui siti specializzati o anche sui grandi portali come Amazon.

La salute della batteria può essere facilmente osservata calcolando il tempo necessario per arrivare al 100%. Se il tempo di ricarica si è abbassato notevolmente, allora significa che la batteria è da sostituire.

In questo video vediamo come è possibile sostituire le batterie di un rasoio elettrico Philips (avrete bisogno comunque di alcuni strumenti come un saldatore a stagno):

Sostituzione batteria rasoio philips

Rasoi elettrici con cavo

cavo del rasoio elettrico

Per un comodo utilizzo, alcuni rasoi prevedono dei cavi allungabili o retrattili.

Il cavo può essere restrittivo, ma molte persone apprezzano la potenza massima che questi modelli riescono a sprigionare quando sono collegati ad una presa elettrica.

È fondamentale notare, che se intendiamo acquistare un rasoio elettrico con filo, è necessario esaminarlo preventivamente.

Ad esempio se il cavo risulta troppo corto, usare una prolunga diventa fondamentale, altrimenti il filo potrebbe essere d’impiccio durante la rasatura, diminuendo inevitabilmente il comfort della stessa.

Rasoi elettrici con e senza cavo

Questo tipo di rasoio elettrico, può essere utilizzato sia collegandolo alla rete elettrica con il cavo in dotazione, oppure senza cavo quando la batteria è carica.

Questa tipologia è la più versatile, perché nel caso l’utente si dimentica di ricaricare il rasoio, può comunque utilizzarlo con il filo.

Il motore elettrico

I rasoi elettrici hanno al loro interno un motore elettrico a corrente continua. Esso è composto da un magnete permanente che funge da statore e un rotore che viene alimentato dalla corrente.

È importante sapere, che il flusso magnetico si ridurrà gradualmente nel tempo a causa dell’invecchiamento e quindi la coppia richiesta sarà fornita prendendo più corrente dalla batteria.

Un maggior consumo di corrente significa che avremo un maggior riscaldamento del motore in un breve lasso di tempo e uno scaricamento della batteria più rapido.

Ecco perché spesso non basta cambiare la batteria in un rasoio elettrico per riacquistare le performance originarie.

Nella maggior parte dei casi, la miglior soluzione è quella di passare ad un nuovo rasoio elettrico.

La velocità

Quando si acquista un rasoio elettrico, uno dei parametri più interessanti da valutare è la velocità che il motore riesce ad imprimere al sistema di rasatura.

La velocità si misura in cicli al minuto CPM (cycles per minute) o in giri al minuto RPM (rounds per minute).

il rasoio elettrico veloce e rasatura profonda

Più veloce è il rasoio e migliore sarà il taglio; ciò si traduce in meno passate, per ottenere una rasatura più profonda e pulita in poco tempo.

Mentre i rasoi a lamina sono dotati di motori capaci di 10.000-14.000 CPM, il motore di un tipico rasoio rotativo funziona a meno di 1000 RPM. Questo però non significa che i rasoi a testina rotante siano più lenti. È bene infatti valutare differentemente i 2 sistemi di rasatura.

Un valore che spesso leggiamo nelle schede tecniche dei rasoi elettrici a testina sono i tagli al minuto. Quest’altra unità di misura spesso genera confusione, dal momento che può essere confusa con i CPM (la lettera C non corrisponde alla parola inglese cuts, ma solamente a cycles).

Sul mercato si possono trovare modelli in grado di generare 150.000 tagli al minuto, un valore impressionante se paragonato ai 10.000 CPM di media dei rasoi a lamina. In questo caso viene semplicemente moltiplicato il valore di RPM (giri al minuto) per il numero totale di lame del sistema di rasatura.

Non lasciatevi ingannare quando pensate che un tipico rasoio a testina rotante sia composto da sole 3 lame. In realtà ogni elemento rotante ha al suo interno più di una lama, numero che cambia da modello a modello, i migliori possono addirittura arrivare a 25. Quindi facendo 2 conti è facile determinare che: 2.000 RPM moltiplicati per il numero totale di lame, cioè 75, genera un valore complessivo di 150.000 tagli al minuto.

Anche nelle specifiche tecniche di alcuni rasoi a lamina, troviamo dei valori globali e addizionati, che hanno l’intento di conquistare i clienti con delle grandi cifre ad effetto.

I rasoi elettrici della Braun, ad esempio, indicano le azioni di taglio al minuto, parametro che si traduce nella moltiplicazione del valore del CPM per il numero degli elementi di rasatura. Ad esempio, nel caso di un rasoio a lamina che presenta 4 elementi di rasatura (tra pettini e lamine) e ha un CPM di 10.000, avremo un numero di azioni di taglio al minuto pari a 40.000.

Non è difficile capire come sia realmente complicato confrontare la velocità di taglio dei rasoi elettrici delle diverse marche. Molti portali di recensioni e gli stessi negozi online non distinguono correttamente questi parametri. Spesso viene fatta confusione perché le stesse aziende produttrici non sono chiare e trasparenti quando comunicano i dati relativi alla velocità di rasatura. Ovviamente, chi si occupa di vendita e promuove i rasoi elettrici, cerca di evidenziare i punti forti del prodotto, trascurando i dati meno rilevanti. Noi come redazione cercheremo di informare sempre gli utenti con i valori più significativi, in modo che si possa valutare imparzialmente qualsiasi modello di rasoio elettrico.

Rumorosità

rumorosità del rasoio elettrico

Le vibrazioni prodotte da un rasoio a lamina sono molto più elevate rispetto ad un rasoio con testine rotanti.

Tra i fattori meno ovvi e che non siamo soliti a prendere in considerazione quando acquistiamo un rasoio elettrico, c’è indubbiamente la rumorosità generata dal funzionamento. È anche vero che questo aspetto è raramente in cima alla lista delle caratteristiche di un rasoio.

Ma ci sono casi in cui un funzionamento silenzioso è un must; infatti molti utenti desiderano, per vari motivi, acquistare un rasoio elettrico a basso livello di rumore, come nel caso in cui non si vogliono disturbare altri membri della famiglia che stanno ancora dormendo.

Di solito, più alta è la velocità del motore, più forte sarà il rumore percepito.

I rasoi con testina rotante, sono ad oggi la miglior soluzione perché producono un basso ronzio e hanno motori più silenziosi, con valori di CPM generalmente inferiori.

In secondo luogo, ci sono le vibrazioni prodotte durante il funzionamento, che amplificano ulteriormente il livello del rumore percepito.

Quando si usa un rasoio elettrico con crema da barba o gel, il suono tende ad essere più ovattato.

Le funzioni

Le aziende produttrici di rasoi elettrici, per migliorare la qualità dell’offerta e potersi distinguere dai concorrenti, hanno sviluppato delle funzionalità aggiuntive che rendono questi dispositivi sempre più versatili e appetibili. Vediamo insieme quali sono le funzioni più comuni:

  • Wet & Dry:
    i primi rasoi elettrici ad introdurre questa importante caratteristica sono stati gli AquaTouch di Philips;
  • Tecnologia a raffreddamento attivo:
    alcuni rasoi, come il Braun Series 3 °CoolTec CT4, supportano un’innovativa tecnologia che integra nella testina del rasoio un elemento di raffreddamento in elettro-ceramica per calmare automaticamente la pelle durante la rasatura. Alcuni test, hanno dimostrato come questa funzionalità riesca a ridurre significativamente le irritazioni della pelle dovute alla rasatura.
  • Indicatori con display:
    i modelli più avanzati segnalano all’utente diversi parametri attraverso uno schermo LCD, come il livello della batteria, la sostituzione delle lame e la pulizia delle testine.
  • Turbo:
    Alcuni rasoi elettrici sono dotati di una funzione chiamata Turbo che permette di aumentare la potenza e quindi la velocità di taglio. Generalmente si può ottenere un aumento fino al 20% della potenza totale. Questa funzionalità può venire utile in caso dobbiamo radere una dei peli particolarmente lunghi oppure una barba dura e folta.
  • Sensori di adattamento:
    alcune testine sono dotate di speciali sensori che controllano in tempo reale la densità dei peli, adattando automaticamente la velocità delle lame.
  • Modalità personalizzate:
    alcuni modelli permettono di impostare diverse modalità di rasatura, secondo le proprie preferenze. Generalmente questi rasoi possono avere fino a 5 programmi preimpostati che variano in una scala d’intensità, da una rasatura più veloce fino ad una più lenta.
  • Caricamento rapido:
    funzione per ricaricare il rasoio in pochissimi minuti e poter effettuare una veloce rasatura.

Il sistema vibrante

micro pulsazioni del rasoio elettrico

I modelli che supportano la tecnologia sonica sono principalmente i rasoi elettrici a lamina.

Tutti i rasoi elettrici generano delle micro vibrazioni attraverso l’azione del motore elettrico.

Tuttavia, alcuni modelli hanno avuto la brillante idea di sfruttare queste pulsazioni, incrementandone il numero e concentrandole nelle testine.

Perché hanno fatto questo, vi chiederete voi?

La vibrazioni da sole non fanno la rasatura! Eppure queste micro pulsazioni aiutano a ridurre l’attrito tra la lama e la pelle.

Test clinici hanno dimostrato che il rasoio elettrico con testina vibrante produce un miglior contatto sulla pelle, con passate morbide e una rasatura che appare fin da subito semplice e confortevole.

La tecnologia sonica promette di tagliare più facilmente i peli perché aiuta a sollevarli dalla pelle, garantendo così una rasatura più profonda. Non ci sono però evidenze scientifiche che al momento supportano questa tesi.

Va ricordato che non tutti gli uomini amano questa funzionalità e che nel caso le vibrazioni siano poco gradite è possibile disattivarle in ogni momento.

Il nostro giudizio in merito a questa tecnologia è positivo. I vantaggi sono percepibili, specialmente quando si vuole radere completamente il viso. Questa funzione la sconsigliamo invece in caso di rifiniture e piccole zone da trattare, poiché le vibrazioni non sempre aiutano il rasoio a scorrere con precisione, specie quando si ha una mano poco ferma.

Gli accessori

Scopriamo quali sono gli accessori che possono essere inclusi con il rasoio elettrico, oppure acquistati a parte:

  • Rifinitore di precisione:
    uno degli accessori più utili per un rasoio elettrico è senza ombra di dubbio il rifinitore di precisione a scomparsa, integrato nel corpo macchina e adatto per rifinire le basette o il pizzetto;
  • Pettini:
    alcuni rasoi elettrici possono montare sulla testina dei pettini, i quali permettono di regolare la lunghezza di taglio e trasformarsi in un rasoio elettrico regolabile (ne abbiamo parlato anche in questo capitolo);
  • Base di ricarica:
    questo è un accessorio opzionale, disponibile per alcuni modelli anche nella versione wireless. La base inoltre funge da ottimo supporto per riporre il rasoio dopo l’utilizzo;
  • Custodia da viaggio:
    alcuni rasoi elettrici sono dotati di comode custodie da portare sempre con sé, specie per proteggere la macchina da urti e polvere. Le migliori sono realizzate con materiali rigidi e hanno al loro interno degli scompartimenti per inserire il caricabatterie ed eventuali accessori. Le custodie sono vendute anche separatamente;
  • Spazzola per la pulizia del viso:
    alcuni modelli di rasoio elettrico con testina sostituibile possono montare una spazzola per la pulizia del viso; raramente viene inclusa e molto spesso dev’essere acquistata separatamente;

La stazione di pulizia

stazione di ricarica

Tutti i principali produttori offrono varianti dei loro rasoi che includono una stazione di pulizia automatica.

Mentre la maggior parte dei rasoi elettrici sono facili da pulire manualmente, una stazione di pulizia automatica è la migliore soluzione per garantire un’esperienza di pulitura efficace e senza fatica.

La stazione di pulizia può caricare, pulire, asciugare e lubrificare il rasoio.

Il funzionamento è molto semplice: fondamentalmente, l’unica operazione richiesta all’utente è quella di inserire il rasoio elettrico a testa in giù nella stazione e azionare il pulsante per avviare la pulizia.

La stazione pompa il liquido di pulizia attraverso la testina del rasoio. Questo fluido è a base di alcool e rimuove efficacemente i germi, i ritagli di peli, le cellule cutanee e altri residui.

Il liquido di pulizia, oltre a rilasciare una fragranza profumata e rinfrescante, contiene anche un lubrificante per le lame del rasoio.

Successivamente la testina del rasoio viene asciugata rapidamente grazie all’elemento riscaldante o al sistema di ventilazione posto all’interno.

Inoltre, la stazione di pulizia funge anche da base di ricarica; infatti il rasoio elettrico viene successivamente caricato dopo essere stato pulito.

I cicli di pulizia e lubrificazione durano mediamente 10 minuti, mentre il tempo necessario per l’asciugatura della testina può raggiungere i 60 minuti, a seconda della temperatura esterna.

È importante sapere che questo metodo di pulizia automatica prevede dei costi aggiuntivi, poiché è necessario acquistare delle ricariche con cartucce contenenti il liquido detergente. Generalmente sono disponibili in set da 2 o da 3 e hanno un costo compreso tra i 10 e i 30 Euro, a seconda del modello. Le cartucce non hanno scadenza e vanno sostituite ogni 3 mesi circa, a seconda dell’utilizzo.

La stazione di pulizia non può essere acquistata separatamente e non può essere utilizzata con altri modelli, eccetto quello con cui esce in dotazione.

Non importa quanto attentamente si pulisce manualmente un rasoio elettrico, una stazione di pulizia lo farà più velocemente e con maggiore efficacia. Ciò è dovuto principalmente al liquido di pulizia che viene pompato ad alta pressione oltre la testina del rasoio. Non è possibile farlo a mano. Una stazione di pulizia è un modo per prolungare significativamente la durata della testina di rasatura senza alcuno sforzo da parte vostra.
Una stazione di pulizia, può farvi risparmiare in media anche più di un ora in un mese, tenendo presente tutto il tempo necessario che serve per pulire e lubrificare manualmente il proprio rasoio elettrico; queste operazioni impiegano tempi diversi, con differenze da un modello all’altro, e andrebbero fatte con una certa regolarità e costanza.
Tempo GuadagnatoTempo Guadagnato

La garanzia

Tutti i rasoi elettrici di marca includono una garanzia del produttore.

La durata della garanzia dipende dal modello, generalmente è di 2 anni, ma può essere anche estesa dopo l’acquisto.

Durante questo periodo, se il rasoio è difettoso, sarà riparato o sostituito gratuitamente secondo i termini della garanzia.

Controllate sempre la data di acquisto e le condizioni di garanzia prima di investire in un nuovo rasoio.
I moderni rasoi elettrici sono costruiti per durare, eppure spesso molti utenti scartano dei rasoi che avrebbero continuato a funzionare per molti anni, se solo fosse stata fatta una corretta manutenzione. Molte volte si tratta appunto di pulire bene il Rasoio o di cambiare le lame.

Scopri di più: la guida ai migliori rasoi elettrici del 2022

Marcello BrunaldiMarcello Brunaldi
Nnhotempo.it ⏱️
Logo