Come scegliere il miglior robot rasaerba nel 2022?

Se state pensando di acquistare un rasaerba automatico ma non siete sicuri quale modello puntare, la nostra guida vi aiuterà a capire le caratteristiche e gli elementi importanti da considerare. Con così tanti modelli disponibili è facile confondere le specifiche e i nomi dei robot tagliaerba, quindi crediamo che queste importanti informazioni vi possano essere di grande aiuto.

Seguite passo a passo tutti i punti che abbiamo analizzato prima di procedere all’acquisto di un tagliaerba automatico.

La copertura massima

copertura del robot tagliaerba

I migliori robot tagliaerba possono falciare prati con un’ampiezza maggiore di 1000 m².

Ogni robot tosaerba ha una copertura massima del prato che può tagliare (l’unità di misura sono i m²).

In media i rasaerba automatici possono coprire un’area di 500 metri quadrati. Possono sembrare tanti, è vero! Sono poche le abitazioni che hanno dei giardini così estesi. Sappiate però, che sul mercato esistono anche robot tagliaerba economici, che ben si adattano a giardini di piccole dimensioni (parliamo di terreni sotto i 100 m²).

L’errore comune è dare per scontato che il tosaerba automatico che copre una distanza minore, o che ha una durata inferiore della batteria, possa raggiungere ogni centimetro del vostro giardino. Il filo perimetrale per robot tagliaerba deve essere sufficientemente lungo da coprire l’intero prato, altrimenti la macchina non riuscirebbe a spostarsi quel poco che gli basta per raggiungere la stazione di ricarica.

È vero anche che in alcuni casi, i robot tosaerba sono in grado effettivamente di muoversi al di sopra della loro copertura totale, ma vale la pena rischiare?

Il nostro consiglio è quello di acquistare un modello che abbia un valore di copertura totale appena sopra le dimensioni del vostro giardino. Questo vi darà la giusta sicurezza che il robot possa svolgere correttamente il proprio lavoro.

Per aiutarvi a calcolare l’esatta dimensione del vostro prato, date un’occhiata a questo link!

Il sistema Multi-Zona

Qualora si volessero impostare più zone di taglio nell’area del proprio giardino o nel caso si disponesse di 2 aree erbose separate è necessario valutare attentamente che il robot tosaerba supporti un sistema Multi-Zona.

La maggior parte dei modelli è in grado di amministrare dalle 2 alle 4 zone; più rare invece sono le macchine capaci di gestire più sezioni.

Un rasaerba robotizzato con capacità multi-zona, può essere programmato per spostarsi in un’altra porzione del prato dopo che ha finito di falciare la prima.

I robot che sono in grado di gestire più zone offrono migliori prestazioni e maggiori opzioni rispetto ai modelli mono-zona. Il loro vantaggio ad esempio è quello di riuscire a lavorare zone separate anche con caratteristiche differenti, potendo programmare una velocità e un taglio differenti per quell’area specifica.

Una possibile soluzione, per affrontare il problema, potrebbe essere quella di comprare 2 robot rasaerba e gestirli in maniera distinta. I robot tosaerba in grado di gestire piccoli prati sono molto ragionevoli nel prezzo (a volte costano perfino la metà rispetto ai modelli con copertura doppia). Ad esempio una buona strategia potrebbe essere quella di utilizzare un rasaerba automatico per il giardino anteriore e un altro diverso per il giardino posteriore. Entrambi lavoreranno in modo completamente autonomo, evitando così di dover spostare manualmente il robot tagliaerba da una sezione di prato all’altra.

La batteria

batteria per robot tagliaerbaTenendo presente che tutti i tosaerba robotizzati sono alimentati a batteria, crediamo che sia importante optare sempre per un tosaerba che utilizza una batteria agli ioni di litio. Esistono ancora dei modelli che utilizzano le vecchie batterie al piombo acido.

Le batterie al piombo acido sono più economiche delle batterie agli ioni di litio, ma hanno una densità di potenza inferiore, il che significa che una batteria al piombo acido della stessa capacità di una batteria agli ioni di litio è molto più grande e più pesante. Come se non bastasse, durano meno cicli di carica e impiegano molto più tempo per caricarsi, rispetto alle batterie agli ioni di litio.

Un modello che utilizza una batteria al piombo-acido, spende tra le 16 e le 20 ore per ricaricarsi, mentre una batteria agli ioni di litio impiega circa un’ora. Un altro punto importante è che la capacità di una batteria al piombo acido, si riduce più velocemente nel tempo rispetto ad una batteria agli ioni di litio.

Le batterie agli ioni di litio hanno tutti i vantaggi che le batterie al piombo acido non hanno. Hanno una maggiore densità di energia, una maggiore durata, una carica più veloce e un peso più leggero. Il costo delle batterie agli ioni di litio sta diminuendo lentamente nel tempo e la densità di potenza sta aumentando, così come la loro durata.

Qual’è l’autonomia di un robot tagliaerba?

L’autonomia media di un rasaerba automatico può variare dai 45 minuti alle 7 ore.

Il tempo di funzionamento di un tagliaerba robot dipende comunque da una serie di fattori, vediamoli insieme:

  • Peso:
    i tosaerba più grandi e pesanti hanno esigenze di potenza maggiori
  • Lame:
    una singola lama rotante tende a consumare più energia rispetto ai modelli che montano lame multiple.
  • Volume di erba tagliata per unità di tempo:
    la considerazione principale è che il modello che intendete scegliere, dovrà essere in grado di mantenere l’erba ben tagliata, con un buon equilibrio tra velocità di taglio, dimensioni della batteria e tempo di funzionamento.
  • Ostacoli:
    evitare aiuole, laghetti e nani da giardino può significare un maggior consumo di energia per il robot.
  • Salite:
    così come gli essere umani, anche i robot consumano maggiore energia quando ci sono pendenze da superare.
Certi modelli potrebbero compensare i problemi sopraelencati includendo una batteria più grande; con la tendenza che questo aumenterà sicuramente il costo della macchina.

Quanto dura la batteria?

La batteria non richiede manutenzione ma ha una durata limitata di 2-4 anni.

La durata della batteria dipenderà dai mesi di lavoro e da quante ore al giorno viene utilizzato il robot tagliaerba. Una lunga stagione o molte ore di utilizzo quotidiano preavvertono che la batteria dovrà essere sostituita più regolarmente. Se notiamo che i tempi di funzionamento del tosaerba sono più brevi tra una carica e l’altra, allora significa che la batteria sta degradando e dovrà essere sostituita.

Da sottolineare che le prestazioni di tutte le batterie agli ioni di litio diminuiscono significativamente quando le temperature sono basse. Se la temperatura scende a 0°C, la capacità e la durata di una batteria si riduce di circa il 20% rispetto ad una che funziona a 20°C. Inoltre, è altresì importante non conservare una batteria agli ioni di litio a temperature estreme. Una batteria che funziona ad una temperatura media di 30°C, riduce del 20% la sua vita utile. A 40°C, si riduce addirittura fino al 40%. Una soluzione efficace è quella di custodire il robot all’interno di un garage coperto.

La base di ricarica

La base di ricarica è un elemento fondamentale per il funzionamento dei robot da giardino. La base infatti non solo ricarica il tagliaerba automatico, ma fornisce la carica elettrica al filo perimetrale da cui parte. I sensori del robot utilizzeranno il filo per orientarsi lungo i confini del giardino, per poi tornare alla base quando il prato è tagliato o quando la batteria dovrà essere ricaricata.

È necessario far passare il cavo di alimentazione dalla base di ricarica ad una fonte di alimentazione adeguata. Se si dispone di una fonte di alimentazione esterna, questa deve essere vicina e alla portata del cavo di alimentazione fornito. In alternativa è possibile acquistare dei nuovi cavi di alimentazione più lunghi dal proprio fornitore. La maggior parte dei produttori consiglia di installare la stazione di ricarica sul bordo del prato e non in un vialetto o un cortile interno.

Qual’è il tempo di ricarica per un robot tagliaerba?

stazione di carica di un robot tagliaerba

I robot taglia erba tornano alla base automaticamente quando la batteria è vicina all’esaurimento.

A seconda delle dimensioni del rasaerba robot e della capacità della batteria, ci si può aspettare tempi di ricarica dai 30 minuti fino alle 2 ore circa.

Anche se il tosaerba è impostato per funzionare 7 giorni alla settimana è improbabile che trascorra più di 5-6 ore al giorno a tagliare il prato. Questo significa che passa circa 18 ore al giorno fermo nella sua stazione di ricarica, dove nella maggior parte del tempo sta solo riposando e non caricando le batterie.

Sistemi di taglio

Oggi sul mercato esistono 2 principali sistemi di taglio:

robot tagliaerba con disco rotante e lame rasoio

  • Disco rotante con lame rasoio
    Questo sistema di taglio è composto da un certo numero di piccole lame, simili a rasoi, realizzate in acciaio al carbonio e fissate sopra a un disco rotante. Quando l’albero gira, la forza centrifuga costringe le lame a ruotare insieme al disco, provocando un movimento di taglio rapido ed efficace. Il numero delle lame può variare e dipende dalla grandezza del disco; spesso 2 rasoi sono più che sufficienti per tagliare l’erba correttamente. I tagliaerba automatici che supportano questo sistema di taglio, possono avere più di un disco rotante abbinato, in modo da aumentare il loro raggio d’azione.

PROS:

  • consumano meno energia
  • sono più sicure! Quando incontrano un oggetto solido si ritraggono.
  • lame di ricambio economiche

CONS:

  • sono fragili e si smussano rapidamente
  • devono essere sostituite con una buona frequenza
  • difficoltà nel tagliare il bordo del prato

robot tagliaerba con lame rotanti

  • Lame rotanti
    Questo sistema di taglio è uguale a quello montato sui tagliaerba tradizionali. La lama non è altro che un pezzo unico rotante, normalmente in acciaio inox, che può avere dalle 2 alle 8 punte. In questi sistemi a volte troviamo affiancate 1 o 2 lame supplementari che raddoppiamo o triplicano l’efficacia e l’ampiezza del taglio.

PROS:

  • sono in grado di tagliare strisce d’erba più ampie
  • sono resistenti e durano a lungo
  • tagliano più vicino ai bordi del tagliaerba robotizzato

CONS:

  • rischiano di rimanere bloccate in oggetti e ostacoli
  • sono più rumorose
  • consumano più energia

Altezza di taglio

La maggior parte dei robot tosaerba ha delle buone opzioni per regolare l’altezza di taglio delle lame.

Molti modelli sono in grado di tagliare l’erba ad un’altezza compresa tra 15 e i 100 mm.

Per la stragrande maggioranza delle persone, qualsiasi rasaerba robottino soddisfa le normali esigenze di altezza di taglio; nel caso però vi piaccia un prato tagliato molto corto o al contrario piuttosto alto, vale la pena esaminare attentamente questa caratteristica per assicurarsi che la macchina scelta, soddisfi le vostre esigenze.

Larghezza di taglio

larghezza della lama di un robot tagliaerba

La larghezza della striscia d’erba tagliata, dipenderà dall’ampiezza della lama e dal loro numero.

La larghezza di taglio varia notevolmente da modello a modello ed è una caratteristica che non può essere modificata una volta acquistato il robot.

Ci sono pro e contro di avere un meccanismo di taglio più ampio nel vostro rasaerba automatico. Meccanismi di taglio più ampi consentono di eseguire il lavoro più rapidamente, ma in genere sono meno efficienti dal punto di vista energetico e sono più rumorosi.

Al contrario i robot rasaerba con lama più corta fanno meno rumore ma passano più tempo a tagliare il prato. Ciò significa che vedrete questi modelli muoversi più frequentemente intorno al vostro giardino.

Sul mercato troviamo robot con una larghezza media di taglio compresa tra i 15 e i 60 cm.

Tagliare i bordi

Chi pensa che acquistare un robot tosaerba risolve completamente il problema del taglio del prato, si sbaglia di grosso.

Quando abbiamo a che fare con i robot rasaerba dobbiamo prepararci ad affrontare una triste realtà: ad oggi non esistono tagliaerba automatici che tagliano perfettamente i bordi di un prato.

Attenzione: se siamo in presenza di un prato delimitato completamente da un sentiero o da un patio, la maggior parte dei robot tosaerba sarà in grado di tagliarne il bordo. Tuttavia, se ci sono delle sezioni del vostro prato che si trovano vicino ad ostacoli, come muri, recinzioni o aiuole, è improbabile che il robot tosaerba riuscirà a tagliare perfettamente i bordi.

Alcune aziende, come Worx e Robomow, hanno sviluppato delle funzioni specifiche per tagliare i bordi, come ad esempio l’utilizzo di lame extra posizionate lateralmente e che si attivano in prossimità del bordo da falciare.

Tuttavia, anche per questi robot non è semplice riuscire a tagliare l’erba fino al bordo di una recinzione o di un muro.

Per questo motivo, se avete intenzione di acquistare un robottino rasaerba, dovete accettare il fatto che i bordi del vostro prato non saranno perfetti e che probabilmente la soluzione migliore è quella di acquistare un tagliabordi elettrico come questo della Bosch.

Per tenere curati i bordi basta usare un tagliabordi elettrico circa ogni 3 o 4 settimane, così da mantenere il prato pulito ed ordinato. Se il giardino non è molto grande basteranno solo 10 minuti, un piccolo inconveniente rispetto al dover fare tutto il lavoro da soli con un tosaerba tradizionale.

Sostituire le lame

Le lame del vostro tagliaerba automatico dovranno essere cambiate di tanto in tanto. La frequenza dipenderà dal singolo modello di tosaerba automatico.

Le lame hanno un tempo di vita che varia considerevolmente, a seconda di molti fattori come:

  • Tipo di erba
  • Ore di lavoro e dimensioni del prato;
  • Tipo di terreno
  • Presenza di oggetti come pigne, sassi, radici di alberi;

Tutti questi elementi contribuiscono a deteriorare e a diminuire la durata delle lame.

Possiamo fare una stima della durata delle lame prendendo in considerazione i 2 principali sistemi di taglio:

  • le lame rasoio:
    in media vanno sostituite ogni 2 mesi;
  • le lame rotanti:
    possono essere affilate e tornare come nuove, ma generalmente vanno sostituite ogni 2 anni;

Cambiare le lame è un operazione semplice e veloce che chiunque può fare.

In questo video dimostrativo vediamo come cambiare una lama rotante:

Robomow Sostituzione lama RX12/RX20

In questo video vediamo invece come sostituire le lame rasoio in un sistema di taglio con dischi rotanti:

Robot Tagliaerba Automower: Manutenzione e Sostituzione delle lame di taglio

Gestione della pendenza

Esiste uno specifico robot tagliaerba per pendenze, in grado di lavorare su giardini con discese e salite ripide?

In generale le prestazioni in salita dei robot tagliaerba sono molto buone.

Se vivete in collina, in montagna o semplicemente avete un giardino con vari dislivelli, vi consigliamo di valutare sempre il dato della pendenza massima su cui il robot tagliaerba può lavorare.

gestione della pendenza da parte di un robot tagliaerba

I robot tagliaerba per forti pendenze sono particolarmente utili a coloro che devono curare manti erbosi in montagna o in collina.

I modelli più economici hanno generalmente prestazioni in pendenza inferiori rispetto ai modelli più costosi. Ciononostante, alcuni modelli base, come la serie Worx Landroid, sono in grado di gestire angoli fino a 19° (pari al 35% di pendenza), ad un prezzo assolutamente ragionevole.

I migliori robot rasaerba possono gestire prati con pendenze tra i 19° e i 29°, come ad esempio il modello Ambrogio L60 che può affrontare salite molto ripide, fino al 50% di pendenza.

Ma quali sono le caratteristiche dei rasaerba automatici che garantiscono buone prestazioni in pendenza e in collina?

  • Forma della ruota:
    i robot tosaerba si affidano a ruote di grandi dimensioni con battistrada profondo. Grazie a queste caratteristiche delle ruote il tagliaerba riesce a salire sui pendii ripidi, con il motore che gira le ruote più lentamente per evitare la perdita di trazione.
  • Baricentro:
    i tosaerba robot sono progettati per avere un baricentro basso, con il peso ben centrato tra telaio, batterie e lame. Grazie a questo accorgimento il robot non correrà mai il rischio di ribaltarsi quando è in pendenza.
Se il vostro giardino non ha una pendenza superiore a 8,5°, allora potete stare tranquilli, sapendo che tutti i robot tosaerba presenti sul mercato sono in grado di tollerare pendenze altrettanto ripide.

Come calcolare la pendenza del vostro giardino?

Quando si guarda al proprio prato, può essere difficile capire se è necessario preoccuparsi delle pendenze o se qualsiasi robot tosaerba sarà in grado di gestirle con facilità. Per fortuna è abbastanza semplice calcolare la pendenza del prato.

Le misure essenziali che devono essere prese sono il dislivello del pendio e la lunghezza della salita.

Il dislivello sarà la differenza di altezza tra la parte superiore e inferiore del pendio. La lunghezza è la distanza orizzontale tra l’inizio e la fine del pendio.

Dopo aver calcolato il dislivello e la lunghezza del pendio del vostro giardino, sarà poi possibile calcolare la pendenza. Questo viene fatto semplicemente dividendo il dislivello del pendio per la lunghezza del pendio, assicurandosi che entrambe le misure utilizzino le stesse unità di misura. Si moltiplica poi il risultato per 100 e si ottiene la pendenza in percentuale. Ad esempio, un dislivello di 2 metri diviso per una lunghezza di 20 metri da una pendenza del 10%.

A volte i produttori esprimono le pendenze in gradi di inclinazione, in quel caso potete convertire il vostro valore di pendenza, misurato in percentuale, utilizzando questa tavola di correlazione.

Le funzionalità smart

Le funzionalità smart dei tagliaerba robot anche se possono sembrare in gran parte superflue regalano grandi soddisfazioni ai loro possessori.

Negli ultimi tempi, le aziende hanno aggiunto diverse integrazioni e tecnologie che hanno consentito ai tagliaerba automatici di diventare dei veri e propri dispositivi intelligenti. Vediamo alcune di queste caratteristiche interessanti:

  • Comandi vocali:
    alexa con comandi vocali per robot tagliaerba

    Molte sono le aziende di robot tagliaerba che stanno lavorando a progetti collegati ai nuovi assistenti vocali.

    alcuni modelli, come l’Automower 315 di Husqvarna, funzionano con Alexa di Amazon. L’utente può quindi dare al robottino tosaerba istruzioni vocali come: “Alexa, chiedi ad Automower di fare una pausa” oppure “Alexa, chiedi ad Automower di iniziare a falciare il prato”. Non solo brand stranieri, ma anche l’italiana Zucchetti Centro Sistemi si sta preparando al lancio del suo nuovo modello Vision Z con intelligenza artificiale. Questo futuro robot tagliaerba Zucchetti sarà in grado di comunicare con i vari assistenti vocali delle maggiori piattaforme, tra cui Siri della Apple e Google Home.

  • GPS:
    robot tagliaerba con sistema gps

    I modelli con integrazione GPS sono in grado di tracciare la posizione del robot rasaerba in tempo reale.

    la precisione GPS dei robot tagliaerba è sufficiente solo per rilevare la posizione della macchina nel raggio di pochi metri. Purtroppo il GPS da solo non è sufficiente per consentire al tosaerba automatico di rilevare con precisione il bordo del prato. Grazie a questa tecnologia però è possibile ricevere una notifica su telefonino che avvisa se il robot tosaerba si è spostato al di fuori dell’area di lavoro. In questo modo si potrà conoscere subito se è il rasaerba robot è stato rubato o se è uscito dal giardino per errore.

  • Applicazione mobile:
    app mobile per robot tagliaerba

    Grazie alle App possiamo ottenere informazioni come lo stato della batteria, le ore di falciatura o gli avvisi di sicurezza.

    alcuni tosaerba robotizzati integrano il Bluetooth e il Wi-Fi, tecnologie che permettono di connettersi ad una app da smartphone e seguire i progressi del tagliaerba da qualsiasi luogo. È possibile modificare comodamente le impostazioni e riprogrammare la macchina, ad esempio variando il tempo, l’altezza o la frequenza di taglio. Inoltre siamo in grado di fornire alla macchina delle istruzioni in tempo reale, come iniziare a tagliare il prato o ritornare alla base di ricarica. I robot rasaerba della Robomow, ad esempio, consentono di utilizzare l’app dedicata per telecomandare il tagliaerba come se fosse un giocattolo! Divertente, no?

Rumorosità

Qualunque robot da giardino sceglierete, sarà molto più silenzioso di un normale tosaerba.

Dato che i robot tagliaerba sono progettati per lavorare tante ore al giorno e più lentamente rispetto ad un rasaerba tradizionale, dovranno essere per forza di cose silenziosi e causare il minimo disturbo alla tranquillità del vostro giardino.

La maggior parte dei robottini rasaerba, quando sono in funzione, emettono tra i 55 e i 65 dB. Alcuni modelli, i più rumorosi, possono raggiungere anche i 70 dB.

La percezione di un rumore in un luogo all’aperto, è diversa da quella, che potremmo avere in un ambiente chiuso, come all’interno di una casa. Un errore da non commettere, è quello, ad esempio, di confrontare a parità di decibel, la rumorosità di una scopa elettrica, rispetto a quella di un robot per prato che lavora all’esterno.

Sicurezza

sistemi di sicurezza del robot tagliaerba

Quando si parla di robot tagliaerba una delle principali preoccupazioni è la sicurezza.

Come possono essere sicuri dei robot automatici con lame rotanti che scorrazzano liberi per il giardino?

Le statistiche in questo caso parlano chiaro. I rasaerba robotizzati sono molto più sicuri rispetto ai tagliaerba tradizionali e i dati sugli incidenti fortuiti, causati da quest’ultimi, lo dimostrano.

Vediamo insieme i principali motivi per cui è preferibile puntare sulla sicurezza offerta dai robot tosaerba:

  • I robot rasaerba funzionano in modo autonomo.
    Non c’è bisogno che un essere umano si trovi vicino alle lame di un rasaerba automatico mentre è in funzione. Anche se non è una caratteristica di sicurezza in senso stretto, questa è senza dubbio una delle principali ragioni per cui i robottini tosaerba hanno un record di sicurezza così importante.
  • Tutti i tosaerba automatici sono dotati di sensori di sollevamento, inclinazione e ostruzione.
    Se un rasaerba robottino incontra un ostacolo, si ferma e inverte la direzione. In un altro caso possibile, se un robot rasaerba incontra un ostacolo su cui si blocca, smette immediatamente di funzionare. Se il rasaerba automatico viene sollevato dalla superficie del prato o la macchina si inclina, le lame di taglio si arrestano immediatamente. Ciò significa che se un essere umano o un animale domestico entrano accidentalmente in contatto con un robot tosaerba, le lame si fermeranno prima di poter procurare lesioni da taglio.
  • I tagliaerba robot utilizzano lame più piccole.
    Rispetto ai tosaerba tradizionali, il contatto con le lame di un rasaerba automatico può causare lesioni meno gravi.
  • I tagliaerba automatici non si muovono velocemente.
    I tosaerba robotizzati si muovono molto lentamente e quindi è improbabile che possa esserci un forte impatto in caso di collisione, anche nel caso si scontrassero con un bambino o un animale.
  • I motori dei robot tosaerba sono a bassa potenza. 
    I robottini tagliaerba sono normalmente progettati con una potenza sufficiente per riuscire a tagliare l’erba e difficilmente possono danneggiare oggetti più consistenti. Se ad esempio un robot tosaerba viene a contatto con una pietra è improbabile che abbia una potenza sufficiente per spostarla lontano.
Nonostante le caratteristiche di sicurezza dei robottini rasaerba, secondo noi è giusto prendere comunque delle precauzioni riguardo ai bambini e gli animali domestici. Ad esempio si potrebbe programmare il robot tosaerba, per falciare l’erba solo negli orari in cui sappiamo che i figli e gli animali non sono in giardino, come ad esempio la sera o la mattina.

I sensori di sicurezza

Vediamo insieme i sensori di sicurezza montati sui principali modelli di robot tagliaerba automatici:

  • Sensore di sollevamento:
    ogni robot tosaerba è dotato di sensori di sollevamento. Se le ruote del tagliaerba vengono sollevate da terra il robot viene arrestato in una frazione di secondo, impedendo alle lame di continuare a ruotare. Si tratta di una caratteristica di sicurezza importante, soprattutto per gli animali domestici o i bambini che possono tentare di spostare, sollevare o inclinare il rasaerba robot.
  • Sensore di inclinazione:
    il sensore di inclinazione completa il sensore di sollevamento, impedendo l’accesso alle lame di taglio durante il funzionamento. Se il tagliaerba viene inclinato oltre un angolo impostato, viene attivato l’arresto di emergenza e le lame si fermano immediatamente. Questo risulta utile in situazioni in cui accidentalmente la macchina si inclina ad esempio per aver urtato un ostacolo.

Sensori di collisione

Meritano un discorso a parte i sensori di collisione che cambiano da modello a modello per tecnologia impiegata.

sensori di collisione del robot tagliaerba

I sensori d’urto bloccano subito l’azione delle lame quando il robot sbatte contro un ostacolo.

I modelli base si fermano o cambiano direzione solo dopo un contatto fisico con gli ostacoli. A questo scopo vengono utilizzati dei sensori ad effetto hall che rilevano il movimento irregolare del telaio dopo l’urto oppure in altri casi dispositivi di controllo più avanzati come accelerometri e sensori di velocità. Quest’ultime tecnologie sono in grado di rilevare cambiamenti improvvisi nella velocità di movimento, innescando l’arresto immediato nel robot tosaerba e il cambio di direzione.

Nei modelli più avanzati possiamo trovare perfino il rilevamento sonar che consente al rasaerba di rilevare gli ostacoli in avvicinamento, rallentare e fermarsi prima di entrare in contatto con l’oggetto

L’antifurto

I robot rasaerba sono articoli costosi e possono diventare un bersaglio facile per i ladri perché passano la maggior parte del tempo all’aperto.

Fortunatamente, il numero dei furti dei robot tosaerba è molto basso, questo perché le aziende produttrici si sono concentrate sullo sviluppo di misure di sicurezza efficaci, che disincentivano i malviventi nel prendere cattive iniziative.

La maggior parte dei robot tosaerba è dotata di un codice PIN e di un allarme.

Il codice PIN viene impostato nel pannello di controllo e la frequenza con cui la macchina lo richiede può essere regolata in base alle vostre esigenze individuali.

Un’opzione è quella di impostare il codice PIN in modo che venga inserito ogni qualvolta la macchina viene fermata. Questo significa che se si solleva il tagliaerba o si accede al pannello di controllo è necessario inserire il codice PIN per sbloccarlo. È inoltre possibile impostare un allarme che si attiva quando il codice PIN richiesto non viene immesso entro un determinato periodo di tempo.
robot tagliaerba esce dall'area di lavoro

Un opzione è quella di far scattare l’allarme ogni volta che il robot tagliaerba esce dall’area di lavoro.

Molti modelli di robottini tagliaerba sono abbinati in modo univoco alla base di ricarica di cui sono forniti. Pertanto, anche se un ladro fosse in grado di rubare il rasaerba automatico e ripristinare il codice PIN, non funzionerebbe con una base di ricarica diversa.

I modelli con integrazione GPS danno invece la possibilità di seguire in tempo reale la posizione del robot tagliaerba. Pertanto, se si riceve una notifica che il vostro rasaerba automatico si è spostato al di fuori dell’area di lavoro, potrete sapere immediatamente se è stato rubato o se ha avuto solo un errore. Ci sono stati casi in cui un proprietario ha segnalato un furto di un robot tosaerba, ed è stato in grado di dirigere la polizia tramite le informazioni GPS per arrestare il criminale.

In generale, i robot rasaerba sono coperti dalla polizza di assicurazione sulla casa. Tuttavia, se si acquista un tosaerba automatico, consigliamo di contattare il vostro assicuratore, per chiedere informazioni ed metterlo al corrente circa la possibilità di sottoscrivere una polizza furto.

Garage per robot tagliaerba

Perché un robot rasaerba dovrebbe aver bisogno di un garage?

In primo luogo, la copertura per robot tagliaerba proteggerà la macchina dalle condizioni climatiche avverse e dalla luce solare. Questo si rende necessario quando la macchina è parcheggiata in attesa di una nuova sessione di taglio o mentre è in fase di ricarica presso la propria stazione.

In secondo luogo, i garage possono nascondere il vostro robottino tosaerba dalla vista di malintenzionati e perché no, in alcuni casi, essere un bellissimo elemento di design per il vostro giardino.

La schermatura dal calore del sole è importante per aiutare le batterie a durare più a lungo.

Vedendo alcuni progetti di coperture per robot tagliaerba, gli unici limiti che possono nascere sono l’immaginazione e le capacità tecniche di chi deve deve realizzarlo.

I rasaerba automatici sono completamente impermeabili e possono lavorare all’aperto sotto qualsiasi condizione atmosferica (eccetto situazioni estreme e calamitose). Tuttavia, trascorrono molto del loro tempo fermi nella propria stazione, sia per ricaricare le batterie che per attendere la successiva sessione di lavoro programmata.

Purtroppo i robot tagliaerba non sono corredati con i garage. Malgrado ciò, su Amazon sono disponibili diversi tipi di coperture per robot tagliaerba, tutte compatibili con la maggior parte dei modelli. Ecco una lista dei nostri super consigliati:

VidaXL tetto copertura per robot tagliaerba
42,00
-60% CLP tetto copertura per robot tagliaerba
54,90 139,90
Wiltec garage in legno per robot rasaerba
81,61
Dobar garage in legno per robot tosaerba
105,73
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 20/12/2019 9:30

L’opzione che sceglierete non dovrà solo tener conto dell’aspetto estetico e delle dimensioni, ma è importante considerare anche 2 cose prima di acquistare un garage per il vostro robot tosaerba:

  • Assicuratevi che l’acqua possa defluire correttamente e non ristagni attorno alla base di ricarica.
  • Il garage deve avere una sufficiente ventilazione. Anche il calore accumulato sotto il tetto può danneggiare il tagliaerba automatico.

Tantissimi sono gli appassionati che hanno realizzato dei progetti creativi di garage fai da te. Vediamo insieme una raccolta video dei più belli ed originali:


Scopri di più: la guida ai migliori robot tagliaerba del 2022

Lorenzo Moretti

Lorenzo Moretti

Lorenzo è un agronomo, nato da una famiglia di agricoltori da generazioni. È un paladino dell’agricoltura sostenibile attraverso l’osservazione e il rispetto dei principi della natura. Ama testare e scrivere recensioni di prodotti per il giardinaggio, mettendo in campo tutte le sue competenze.

Nnhotempo.it ⏱️
Logo