L’aspirabriciole per pulire l’auto

Come veniva pulita l'auto nel passato

Già agli inizi del ‘900 venivano utilizzati gli aspirapolvere portatili per pulire le auto.

Certamente, anzi uno dei migliori utilizzi che possiamo fare di questo aspiratore portatile è senza dubbio la pulizia dell’auto. Con l’aspirabriciole possiamo comodamente pulire gli interni della macchina, tappezzeria compresa.

Sul mercato è possibile trovare anche dei modelli di aspirabriciole specifici per auto.

Generalmente gli utenti sono alla ricerca di un aspirapolvere per auto potente e senza filo, ma nonostante esistano dei modelli di aspirapolvere per auto a batteria, quest’ultimi non raggiungono standard sufficientemente elevati per garantire una buona aspirazione.

Gli aspirabriciole per auto vengono solitamente alimentati con un cavo a spinotto da inserire nella presa accendisigari. Il vantaggio nello scegliere un mini aspirapolvere per auto con filo, non riguarda solo le prestazioni ma anche l’autonomia illimitata che questi aspirabriciole leggeri ed economici riescono a garantire.

Tra gli accessori più comuni troviamo il tubo flessibile che aiuta a raggiungere i punti più lontani come la zona sotto i sedili, una bocchetta a lancia e una a spazzola per pulire gli angoli e la tappezzeria.

Abbiamo selezionato per voi alcuni dei migliori modelli di aspiratori per auto, acquistabile sul nostro sito partner Amazon:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 18/12/2019 16:25

Scopri di più: la guida ai migliori aspirabriciole del 2022

Francesca Marino

Francesca Marino

Francesca è un’esperta copywriter che in passato ha svolto il ruolo di product manager per alcune importanti multinazionali. Negli ultimi anni si è occupata di analisi del prodotto e studio del comportamento d’acquisto. Si definisce una casalinga 3.0 con l’ossessione per l’ordine e la pulizia.

Nnhotempo.it ⏱️
Logo