Qual’è il miglior rasoio elettrico per pelli sensibili?

rasoio elettrico per pelli sensibili

Saper consigliare il giusto rasoio elettrico per la pelle sensibile è sempre una questione di gusti personali ed esperienza soggettiva.

Quando la pelle è sensibile, il rasoio può provocare delle irritazioni e delle reazioni cutanee.

Se la scelta ricade su un rasoio elettrico, questo problema può essere evitato facilmente.

Ma quali sono le caratteristiche da considerare quando si deve scegliere il miglior rasoio elettrico pelli sensibili?

Vediamole insieme:

  • Wet & Dry:
    è provato come la rasatura a umido, abbinata al rasoio elettrico, sia la soluzione migliore per le pelli sensibili. Nonostante questo significhi un tempo maggiore di preparazione, gli effetti benefici sulla pelle sono visibili fin dal primo momento. Solo i rasoi elettrici di tipo Wet & Dry possono essere utilizzati per la rasatura, con creme e schiume da barba e perfino sotto la doccia.
  • Lame:
    anche se può sembrare sorprendente, scegliere un rasoio elettrico con lame affilate e di alta qualità è un elemento chiave per radere le pelli sensibili. Se le lame non sono affilate, il rasoio tende a strappare e tirare i peli; la tendenza sarà quella ad applicare una pressione maggiore, con più passaggi e conseguentemente un rischio aumentato di abrasioni e irritazioni.
  • Potenza:
    un rasoio elettrico con un motore potente, rade più velocemente, risultando morbido e garantendo meno passaggi sulle aree da trattare. Questi rasoi non hanno bisogno di pressioni aggiuntive (le quali possono essere dannose), contribuendo così ad una rasatura più confortevole e delicata. Un elevato numero di cicli al minuto è quindi un valore da tenere in grande considerazione.
  • Surriscaldamento della testina:
    se la testina di rasatura diventa molto calda (a causa dell’attrito tra lame e lamine), può contribuire ad arrossare ed irritare la pelle. È inoltre necessario lubrificare regolarmente il rasoio, per diminuire il calore generato durante l’uso e per ridurre al minimo l’usura delle lame e delle lamine.
  • Radere i peli più lunghi:
    solitamente chi ha la pelle sensibile, deve aspettare qualche giorno tra una sessione di rasatura e l’altra; la pelle infatti ha bisogno di tempo per riprendersi e guarire, prima di sottoporsi nuovamente ad un fattore irritante come lo sfregamento della testina di un rasoio. Molti modelli hanno problemi nel radere i peli più lunghi e quelli che crescono in direzioni diverse. Ciò si traduce nella necessità di passate multiple, le quali aumentano il rischio di irritazione. È consigliabile quindi orientarsi su un rasoio che abbia comprovate capacità nel radere i peli più lunghi e irregolari.

Attualmente, il miglior rasoio elettrico per pelli sensibili, secondo la nostra redazione, è il Philips Series 7000.


Scopri di più: la guida ai migliori rasoi elettrici del 2022

Marcello Brunaldi

Marcello Brunaldi

Marcello è un Web Editor, autore del portale Nnhotempo.it. Si occupa di recensioni online, guide all’acquisto e test di prodotti. In passato ha svolto il ruolo di formatore e consulente in comunicazione e marketing digitale.

Nnhotempo.it ⏱️
Logo