Storia e nascita della piastra per capelli

L’invenzione della piastra è stata una vittoria per le donne dai capelli ribelli di tutto il mondo.


1872

La nascita del primo prototipo di piastra per capelli avviene quando il parrucchiere francese Marcel Grateau introdusse delle bacchette di ferro riscaldate, che dovevano essere usate insieme a delle lozioni chimiche. Le persone dovevano applicare la lozione sui capelli e poi usare le aste per lisciarli. Tuttavia, il calore elevato danneggiava e talvolta bruciava il cuoio capelluto e i capelli stessi, pertanto la sua invenzione non fu mai considerata una soluzione efficace.

la storia della piastra per capelli

Un’illustrazione di come apparivano le prime piastre per capelli.


1895

Il primo brevetto della piastra elettrica fu ricevuto da Ada Harris, un’insegnante di Indianapolis. Le sue piastre per capelli assomigliavano a delle pinze, con 2 piastre lisce collegate a dei manici che azionavano una molla. Lo strumento andava riscaldato su una stufa o direttamente sul fuoco. Ciò che rese unica questa invenzione fu l’aggiunta di una sezione a pettine che aveva la funzione di separare e pettinare i capelli, mentre le 2 piastre li pressavano. Harris, raccomandava che i capelli fossero oliati prima dell’uso, per renderli ancora più lisci.


1906

Anni dopo, Simon E. Monroe brevettò una piastra per capelli che aveva la forma di un pettine di metallo. In questo caso la piastra pettine doveva essere riscaldata per renderla abbastanza calda da poter lisciare i capelli. Le donne ora potevano piastrarsi i capelli semplicemente spazzolandoli, tuttavia, tale operazione richiedeva ore prima di riuscire ad ottenere un risultato apprezzabile. Inoltre, la maggior parte delle volte, le dame finivano per avere capelli e cuoio capelluto bruciati.


1909

Un’altra piastra per capelli fu inventata e brevettata da Isaac K. Shero. Egli inizialmente progettò uno strumento con piastre di metallo che venivano riscaldate e premute insieme, in modo che potessero scivolare attraverso i capelli, riducendo il rischio di danneggiarli. Più avanti Isaac introdurrà anche la piastra in ceramica e la piastra elettrica. Tra le sue caratteristiche vi erano perfino delle impostazioni di calore regolabili. L’inventore inglese è stato sicuramente un visionario, che ha contribuito a rendere lo styling dei capelli più sicuro ed efficiente.



Scopri di più: la guida alle migliori piastre per capelli del 2022

Giulia Fontana

Giulia Fontana

Giulia è la classica ragazza della porta accanto, fidanzata con Marco da 7 anni, amante degli animali: ha 3 gatti, un cane e 2 conigli. In passato ha lavorato come promoter nei centri commerciali per prodotti di lusso e cosmetici. Ama scrivere recensioni su qualsiasi prodotto che riesce a testare ed è sempre informata su ogni offerta e promozione.

Nnhotempo.it ⏱️
Logo