Storia ed evoluzione della Serie DiamondClean Philips Sonicare

Prima della nascita dell’originale Sonicare DiamondClean era difficile entusiasmarsi per uno spazzolino da denti elettrico, ma a pochi mesi dalla sua uscita era già presente nelle liste dei gadget di tendenza e sulle riviste di moda e costume. Il suo design moderno e gli eleganti accessori si adattarono perfettamente alle richieste del mercato del tempo.

La storia della serie DiamondClean ha conosciuto negli anni una lunga evoluzione, segnata da varie e significative tappe. Vediamole insieme :


2011 – Nascita della serie DiamondClean


2014 – Lancio del DiamondClean di 2° generazione


2016 – Lancio del DiamondClean di 3° generazione


2017 – Nasce il DiamondClean Smart


2020 – Nasce il DiamondClean 9000

Che differenza c’è tra i DiamondClean di seconda e terza generazione?

Tralasciando le caratteristiche del primo DiamondClean lanciato nel 2011, addentriamoci nei successivi aggiornamenti, in modo da capire l’evoluzione e le differenze che esistono tra la seconda e la terza generazione.

Nel dettaglio scopriamo che cosa cambia tra i 2 update:

  • I modelli di seconda generazione sono dotati di un bicchiere in vetro multiuso come base di ricarica, mentre alcuni modelli di terza generazione sono dotati di un supporto in plastica. Il bicchiere ricarica Sonicare di 2° generazione può contenere lo spazzolino inclinato insieme ad altri oggetti, quello di terza generazione invece ha un unico alloggio, che permette di inserire lo spazzolino in posizione verticale. Inoltre, il supporto di ricarica del DiamondClean di 2° generazione può essere utilizzato anche come normale bicchiere, cosa che non è possibile fare con il supporto in plastica della terza generazione. In sintesi, un piccolo passo indietro a livello qualitativo, tanto che Philips ha già provveduto a reintrodurlo in alcuni modelli di 3° generazione.
  • Le testine Philips Sonicare in dotazione sono passate da 2, nello spazzolino di 2° generazione, a solo una in quello di 3°. Sebbene nei modelli di ultima generazione è stata introdotta una nuova testina dal nome AdaptiveClean (compatibile anche con i modelli di 2° generazione), grosse differenze non le abbiamo notate rispetto alla testina standard DiamondClean. Considerando l’elevato costo delle testine, ci dispiace molto che Philips ne abbia dimezzato il numero, all’interno della confezione degli spazzolini di 3° generazione.
  • La modalità di pulizia “Polish“, disponibile nei modelli di 2° generazione, è stata sostituita, nel DiamondClean di 3°, con il nuovo “Deep Clean“, un programma di pulizia profonda della durata di 3 minuti. Anche in questo caso, possiamo affermare come questa variazione sia poco determinante ai fini della scelta.

Il Philips DiamondClean di 2° generazione è disponibile per il mercato italiano nella versione in bianco (HX9332/04) e in altre 3 bellissime colorazioni: nero (l’HX9352/04 che recensiamo in questa scheda), rosa (HX9362/67) e oro rosa (HX9312/04). Le caratteristiche tecniche e gli accessori sono esattamente gli stessi per tutti e 4 i modelli.

Sul sito del nostro partner Amazon potete consultare le attuali offerte disponibili:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45

Il DiamondClean Sonicare Philips di 3° generazione è venduto ad un prezzo generalmente maggiore rispetto allo spazzolino sonico della generazione precedente. I colori delle versioni sono gli stessi visti prima, con l’aggiunta della nuova colorazione ametista (HX9379/89).

In questa lista abbiamo raccolto alcuni dei modelli più popolari acquistabili su Amazon Italia, inserendo anche una delle versioni più interessanti, la HX9398/20, comprensiva di 3 testine e kit pulisci lingua:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45

Per chi invece volesse valutare l’acquisto del modello DiamondClean nel formato famiglia, con 2 spazzolini e 2 custodie da viaggio inclusi nella confezione, può risparmiare sul prezzo finale acquistando uno dei seguenti modelli:

  • l’HX9392/39 di 2° generazione, con 2 manici (uno bianco e uno nero), 2 custodie da viaggio e 2 testine DiamondClean:
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45
  • l’HX9354/38 di 3° generazione, con 2 manici neri, 2 custodie da viaggio e 4 testine AdaptiveClean:
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45

Un’altra variante molto apprezzata del DiamondClean di 3° generazione è la versione con idropulsore dentale e spazzolino elettrico, disponile solo con gli spazzolini di 2° generazione:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45

Il DiamondClean Smart

In origine fu Oral-B ad introdurre nel 2013 il primo spazzolino da denti elettrico intelligente e connesso, l’Oral-B Pro 6000.

Il DiamondClean, nella sua versione standard, è stato per molti anni lo spazzolino sonico Philips di riferimento, ma le cose sono cambiate dopo che la stessa azienda ha deciso di voler competere anche nella categoria degli spazzolini smart.

Nello stesso anno in cui viene presentata al mondo la nuova serie Oral-B Genius, Philips sorprende tutti lanciando il FlexCare Platinum Connected. Purtroppo questo modello, seppur fantastico, non ha raggiunto la fama della serie DiamondClean, probabilmente perché non ne ha ereditato i dettagli e il design unico, elementi chiave che secondo noi ne avrebbero potuto decretare il successo.

Nel giugno del 2017 Philips annuncia il lancio globale della sua ultima innovazione nell’igiene orale, lo spazzolino Sonicare DiamondClean Smart. Questo rinnovato strumento rappresenta la nuova frontiera degli spazzolini da denti Philips, innovativo e intelligente, offre agli utenti risultati strabilianti e una cura completa del cavo orale.

Tra le caratteristiche più interessanti di questo spazzolino elettrico annoveriamo la possibilità di selezionare fino a 3 diverse intensità di pulizia, dalla più debole alla più intensa. Poco rilevanti invece sono le modifiche apportate alle modalità di pulizia, che possono arrivare fino ad un massimo di 5, a seconda del modello; nel DiamondClean Smart è stato introdotto il nuovo programma per la pulizia della lingua ed è stata abbandonata definitivamente la modalità Sensitive.

Utilizzando il Bluetooth lo spazzolino comunica con un’applicazione per smartphone, capace di offrire una varietà di funzioni, in particolare il monitoraggio in tempo reale e la registrazione delle sessioni di pulizia.

Ci sono speciali sensori di localizzazione all’interno del manico, in grado di rilevare l’orientamento e la posizione dello spazzolino all’interno della bocca e dare così un feedback in tempo reale.

L’obiettivo dell’applicazione è quello di educare e monitorare la pulizia di ogni utilizzatore, allo scopo di migliorarne la salute del cavo orale. L’utente può impostare degli obiettivi grazie ai quali l’applicazione di Philips potrà dare dei suggerimenti personalizzati. Se il proprio dentista, ad esempio, segnala al paziente alcuni punti su cui vale la pena dedicare più tempo nella pulizia, si possono inserire all’interno di una mappa 3D della bocca, affinché l’utente possa ricordarsi di dedicare particolare attenzione a quelle specifiche aree.

Questa serie implementa per la prima volta in uno spazzolino Philips il sensore di pressione, che informa l’utente quando sta spazzolando i denti con troppa forza.

Un’altra importante innovazione di questo spazzolino elettrico è la tecnologia BrushSync, che grazie a 2 chip installati nella testina e nel manico, seleziona automaticamente la modalità abbinata alla testina inserita; inoltre, questa nuova tecnologia è anche in grado di segnalare all’utente quando è necessario sostituire la testina (dopo circa 3 mesi di utilizzo).

Purtroppo per il mercato italiano Philips propone una scelta di spazzolini DiamondClean Smart limitata rispetto al resto del mondo.

Il modello più popolare è l’HX9903 nelle 2 classiche colorazioni, bianco e nero:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45

Poi abbiamo la versione più completa del DiamondClean Smart, cioè l’HX9924/13, che ha incluso il kit pulisci lingua, composto dalla testina TongueCare+ con programma dedicato e spray Orale BreathRX per eliminare i batteri che causano l’alitosi:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45

Esiste anche una versione ridotta del Sonicare DiamondClean Smart, l’HX9901, senza custodia da viaggio e con solo una testina in dotazione. Di seguito vi riportiamo le offerte di Amazon per i 2 modelli nella versione bianca e nera:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 24/11/2022 16:45

Sonicare DiamondClean vs Sonicare DiamondClean Smart

Vediamo insieme quali sono le differenze tra l’ultima generazione di spazzolini DiamondClean e la nuova serie Smart:

  • Il DiamondClean Smart è dotato di connettività Bluetooth e di un’applicazione dedicata per il monitoraggio della pulizia in tempo reale.
  • La versione Smart è dotata di 4 modalità di pulizia (Clean, White+, Gum Health, Deep Clean+) contro le 5 del DiamondClean standard, fatta eccezione per il modello HX9924/03 dove si arriva a 5 con il programma Tongue Care (per la pulizia della lingua).
  • Il DiamondClean Smart ha un anello a LED (simile allo SmartRing di Oral-B) che si illumina quando si attiva il sensore di pressione durante lo spazzolamento. Sensore non presente invece negli spazzolini DiamondClean standard.
  • Il DiamondClean Smart offre 3 diverse intensità per ogni modalità di pulizia, bassa, media e alta. Questo non è supportato dal DiamondClean standard. Una minore intensità è utile quando si ha sensibilità nei denti o nelle gengive o non si è abituati alla potenza di uno spazzolino elettrico.
  • Il DiamondClean Smart viene fornito con 3 testine (1 Premium White, 1 Premium Plaque Control, 1 Premium Gum Care) rispetto all’unica (AdaptiveClean) inclusa con il DiamondClean. Ogni testina del DiamondClean Smart ha all’interno un piccolo chip che avvisa l’utente quando è il momento di sostituirla. Inoltre, queste testine Premium sono in grado di associare automaticamente la modalità di pulizia adatta, una funzione non disponibile sul DiamondClean standard.
  • La custodia da viaggio del DiamondClean Smart è stata leggermente ridisegnata, con una nuova rifinitura in pelle e il cavo USB integrato all’interno.
  • Il DiamondClean Smart viene sempre fornito con il bicchiere di ricarica in vetro, rispetto al supporto in plastica di alcune versioni del DiamondClean.
  • Per il mercato italiano, le colorazioni del DiamondClean Smart sono limitate al bianco e al nero, contro le 5 della versione standard.

Il DiamondClean 9000

La nuova versione 9000 è stata introdotta nel 2020 come aggiornamento successivo al DiamondClean di terza generazione.

Riveduta con nuove tecnologie e nuovi accessori, la gamma 9000 è ora al passo con i più recenti spazzolini elettrici Philips Sonicare, grazie a delle caratteristiche condivise con i modelli premium.

Diciamo che in linea di massima questa nuova serie si può collocare tra la serie DiamondClean di 3° generazione e la DiamondClean Smart.

Possiamo valutare le novità e le caratteristiche introdotte dal DiamondClean 9000 attraverso un’analisi delle differenze con le altre 2 serie:

  • ha una modalità di pulizia in meno rispetto alla 3° generazione e allo Smart;
  • è dotato del sensore di pressione, ma a differenza di quello installato sullo Smart non è visibile e si manifesta attraverso le vibrazioni;
  • ha la connessione Bluetooth e si collega all’app per sincronizzare i dati, come lo Smart, ma senza disporre della tecnologia di tracciamento dello spazzolamento in tempo reale;
  • ha incluso nella confezione una sola testina (come la 3° generazione), contro le 4 dello Smart;
  • ha 3 impostazioni di intensità della spazzolatura, come lo Smart;
  • ha il promemoria per il cambio della testina, come lo Smart;
  • ha una durata della batteria inferiore rispetto allo Smart e alla 3° generazione (2 settimane invece che 3);

Come da tradizione esistono diverse varianti del DiamondClean 9000 che differiscono per il colore e il contenuto della confezione.

Di seguito vi proponiamo alcuni dei modelli più rappresentativi:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 29/11/2022 16:11

Quale spazzolino DiamondClean scegliere?

Parrebbe essere un delitto non decretare il DiamondClean Smart vincitore di questa sfida. È senza ombra di dubbio il miglior spazzolino elettrico della famiglia DiamondClean Sonicare, grazie agli elementi di innovazione e la qualità messa in campo, ma non sempre questo significa essere il miglior prodotto da scegliere.

Il Philips Sonicare DiamondClean Smart ha un prezzo medio superiore rispetto agli altri spazzolini della famiglia, pertanto pensare che esso sia sempre la giusta raccomandazione è sbagliato.

Se amate le funzionalità Smart di questo modello, potreste dare un occhiata anche alla gamma iO di Oral-B, la quale a parità di prezzo risulta essere la nostra prima scelta in fatto di spazzolino intelligente e connesso.

Se invece credete che la capacità di pulizia del DiamondClean Smart sia superiore, dovete considerare che le nuove testine Premium offrono prestazioni simili alle equivalenti della versione DiamondClean standard. Stessa cosa vale per le rinnovate modalità di pulizia. Non abbiamo dati alla mano che possano dimostrare come la versione Smart pulisca meglio rispetto alle altre.

La versione base del Philips Sonicare DiamondClean, anche se non ha la connettività Bluetooth e l’app dedicata, è comunque uno spazzolino elettrico di prima qualità, performante e bello esteticamente, con un eccellente parco accessori. Anche se quest’ultimo non è da considerarsi uno spazzolino economico, pochi sono. i competitor che raggiungono lo stesso pregio a livello estetico.

Considerando inoltre le risibili differenze tra il DiamondClean di 2° generazione e il DiamondClean di 3°, lo spazzolino da scegliere è quello con l’offerta migliore. La nostra redazione è concorde però nel ritenere che a parità di prezzo, è sempre meglio acquistare il DiamondClean di 2° generazione, soprattutto in considerazione dei migliori accessori in dotazione.

Stesso discorso fatto sopra vale anche per la versione DiamondClean 9000 che, pur essendo superiore alle versioni DiamondClean standard, anch’essa soffre come la Smart di un prezzo medio molto alto.

Spazzolini della Serie DiamondClean che abbiamo recensito

Nnhotempo.it ⏱️
Logo