Storia ed evoluzione della Serie Oral-B iO

Introducing Oral B iO

Per molti anni Oral-B è stato uno dei principali attori nel mercato degli spazzolini elettrici, realizzando prodotti solidi e performanti.

In realtà, per quanto buoni e qualitativi sono stati questi spazzolini, hanno sempre avuto un aspetto più economico e meno elegante rispetto alle popolari alternative come il Sonicare DiamondClean.

Introdotta nel 2020, la nuova linea iO è stata completamente riprogettata e oggi rappresenta un notevole perfezionamento di ciò che Oral-B offriva in passato.

Le modifiche sia tecniche che estetiche hanno fissato un nuovo standard per gli spazzolini elettrici smart e in una qualche misura spingerà Philips (il secondo leader del mercato) ad una nuova mossa all’interno della competizione.

Oral-B ha sempre avuto una ricca dotazione di modelli per ogni serie creata e in questo l’iO non fa eccezione. Sfortunatamente una scelta così ampia comporta un maggior impegno e analisi da parte dell’utente, che deve scegliere lo spazzolino adatto alle proprie esigenze tra un mare di versioni.

Dal lancio della Serie iO nel 2020, la gamma è passata da 3 a 7 versioni, vediamole insieme:

  • Serie 4
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 30/11/2022 16:25
  • Serie 5
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 30/11/2022 16:25
  • Serie 6
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 30/11/2022 16:25
  • Serie 7
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 30/11/2022 16:25
  • Serie 8
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 16/11/2022 20:42
  • Serie 9
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 16/11/2022 20:42
  • Serie 10
L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 30/11/2022 16:25

La gamma inizia con la Serie iO 4 e si conclude con il modello più costoso e ricco di funzioni, la Serie 10.

Prezzo e funzionalità aumentano man mano che si sale con il numero di serie.

È importante sottolineare che l’azione pulente e i risultati sono gli stessi, a prescindere dal modello.

Quali sono le differenze tra i vari modelli della serie iO?

Il numero di differenze tra i vari modelli della gamma è piuttosto limitato. Tuttavia, se si confronta l’iO4 con l’iO10, i divari sono inevitabilmente maggiori.

Tecnicamente ci sono più somiglianze che differenze, come possiamo vedere in questa lista dove abbiamo raccolto tutte le caratteristiche condivise dalle varie versioni:

  • Azione pulente oscillante-rotante con micro-vibrazioni
  • Tecnologia di movimento magnetico
  • Batteria al litio della durata di 2 settimane
  • Modalità pulizia giornaliera
  • Modalità sbiancamento
  • Modalità denti sensibili
  • Tecnologia Bluetooth
  • Sensore di pressione intelligente
  • Quadpacer
  • Almeno 1 testina Ultimate Clean in dotazione
  • Custodia da viaggio
  • Porta testine

Per semplificare l’analisi delle differenze tra le serie Oral-B iO, abbiamo riassunto i dati fondamentali in questa tabella:



Series 4


Series 5


Series 6


Series 7


Series 8


Series 9


Series 10
Colori Bianco, Nero e Lavanda Bianco, Nero e Rosa Bianco, Grigio, Nero e Rosa Bianco Alabastro, Nero Onice e Blu Zaffiro Bianco Alabastro, Nero Onice e Viola Ametrina Bianco Alabastro, Nero Onice, Rosa Quarzo + 4 Special Edition Cosmic Black e Stardust White
N° modalità di pulizia 4 5 5 5 6 7 7
Modalità super delicata
Modalità Nettalingua
Modalità pulizia profonda
Modalità protezione gengive
Display interattivo non presente non presente bianco e nero bianco e nero a colori a colori a colori
Icone delle modalità di pulizia non presenti presenti sul manico visibili sul display visibili sul display visibili sul display visibili sul display visibili sul display
Tracciamento delle zone in tempo reale nessuno 6 zone 6 zone 6 zone 6 zone rilevazione 3D - 16 zone rilevazione 3D - 16 zone
Custodia da viaggio standard standard standard standard standard ricaricabile ricaricabile
Caricatore standard standard standard magnetico magnetico magnetico con tecnologia iO Sense
Tempo di ricarica 16 ore 16 ore 12 ore 3 ore 3 ore 3 ore 3 ore
N° testine di ricambio 1 1 1 2 1 1 1

Come si evince dalla tabella, una delle principali differenze è il numero di modalità di pulizia disponibili su ciascun modello.

Per la maggior parte degli utenti la modalità di pulizia quotidiana è ampiamente adeguata, anche se una seconda più delicata e a bassa potenza, come la denti sensibili, può essere considerata un opzione interessante.

Tutti i modelli, ad eccezione dell’iO 4, consentono di selezionare la modalità che si desidera utilizzare prima di accendere lo spazzolino.

Il modello iO 5 non ricorda l’ultima modalità utilizzata, mentre gli altri modelli lo fanno per default.

Una curiosità riguarda il classico timer quadpacer che in tutti gli spazzolini iO è settato in 4 quadranti di 30 secondi ciascuno, eccetto la Serie 10, dove invece è impostato in 6 quadranti con intervalli di 20 secondi.

5 delle 7 varianti hanno un display integrato nel manico dello spazzolino: 3 di questi sono a colori, mentre gli altri 2 sono in bianco e nero. Tutti funzionano in realtà allo stesso modo, ovviamente lo schermo cromatico è molto più bello da vedere.

Il vantaggio dell’avere un display, a parte il poter selezionare comodamente le modalità di pulizia per nome, sta nelle funzionalità aggiuntive. Ad esempio, è possibile cambiare l’impostazione del bluetooth, la lingua e il colore dell’anello LED. Con i modelli iO Series 4 e 5 è invece necessario effettuare tali operazioni dall’applicazione per smartphone.

Lo schermo dello spazzolino è in grado inoltre di mostrare la carica residua in punti percentuali, opzione che invece nelle versioni iO 4 e 5 non è disponibile, dato che il feedback viene trasmesso attraverso il LED del pulsante di accensione.

Sull’impugnatura del iO 4 non sono presenti ne le icone delle modalità di pulizia ne tantomeno il display.

L’iO5, invece, pur non avendo lo schermo OLED, presenta la classica configurazione che abbiamo apprezzato sui vecchi spazzolini Oral-B (come ad esempio il Genius), con 5 icone retroilluminate.

Piccola curiosità: i 4 spazzolini della serie iO che sono usciti successivamente il lancio delle prime 3 serie 7, 8 e 9, montano un motore leggermente più silenzioso.

Tutti i modelli vengono forniti con 1 testina Ultimate Clean nella confezione, eccetto la Serie 6 che ne include 2.

Tutti i modelli iO sono dotati di un sistema di promemoria integrato nell’app e nel manico dello spazzolino, che avvisa l’utente quando è necessario cambiare testina. Le modalità di visualizzazione di questo promemoria sono diverse da serie a serie e includono sia il display che l’app per smartphone. I modelli iO Series 4 e 5, che non sono dotati di schermo, hanno invece una luce gialla che si accende al centro del pulsante della modalità di pulizia.

Tutti i modelli iO sono dotati di una custodia rigida da viaggio inclusa nella confezione. Da sottolineare che tra una versione e l’altra ci sono delle piccoli variazioni: ad esempio la qualità generale della custodia è superiore negli spazzolini iO 7, 8, 9 e 10.

Da sottolineare come la 9 e la 10 sono le uniche serie che hanno un secondo caricabatteria integrato nella custodia, opzione molto utile specialmente per chi viaggia. Quest’ultime si devono però accontentare di un solo un alloggiamento per la testina, anziché 2 come tutte le altre serie.

Nella confezione di ogni spazzolino è presente un supporto di ricarica che differisce a seconda della versione. I modelli 4, 5 e 6 sono tutti dotati del classico caricabatterie Oral-B, mentre le altre serie dispongono della edizione con magnete, che permette di orientare lo spazzolino come si desidera e di ricaricarlo in sole 3 ore. Questa tipologia di caricatore supporta inoltre un intervallo di tensione più ampio, il che significa che è possibile utilizzarlo in più paesi senza bisogno di acquistare un adattatore specifico.

Una menzione speciale la merita il caricabatterie iO Sense della serie 10, il quale è dotato di ulteriori funzioni e caratteristiche aggiuntive, sono presenti infatti 6 LED e un orologio sulla parte anteriore. L’idea di questo accessorio è quella di fornire all’utente un feedback in tempo reale sull’efficacia dello spazzolamento, senza dover far riferimento all’applicazione per smartphone.

Non tutti gli spazzolini Oral-B iO hanno lo stesso livello di tracciamento. Nella serie 5, 6, 7 e 8 l’intelligenza artificiale permette di tracciare 6 zone contro le 16 degli spazzolini iO 9 e 10. Quest’ultimi modelli permettono quindi di apprendere la giusta tecnica di spazzolamento attraverso dei feedback più precisi, che aiutano ad ottenere una pulizia uniforme di denti e gengive.

Da notare che l’iO 4, pur collegandosi all’app di Oral-B, non è dotato di questa tecnologia.

Spazzolini della Serie Oral-B iO che abbiamo recensito

Nnhotempo.it ⏱️
Logo