- 20%
miglior fuoristrada

Kugoo Kirin M4 Pro

8.8
Autonomia
60 km
Velocità
45 km/h
Portata
150 kg
Ultimo aggiornamento il 20/09/2020 15:47

787.98  628.69 

GKB470S
Kugoo Kirin M4 Pro
20%Save
GKB470S
Kugoo Kirin M4 Pro
Get more coupons on: https://nnhotempo.it
Print coupon

Vedi l'offerta

geekbuying logo

Articolo idoneo per:

Spedizione gratuita da magazzino europeo
Reso gratuito entro 14 giorni
Garanzia 1 anno

Il miglior monopattino elettrico fuoristrada del 2020 è in offerta su GeekBuying:

Kugoo Kirin M4 Pro
Kugoo Kirin M4 Pro
monopattino elettrico fuoristrada
629,54 € 787,98 €
image
658,99€
disponibile
2 nuovo da 658,99€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 20/09/2020 15:47

Indice

Kugoo M4 Pro recensione

Fino a poco tempo fa, era luogo comune che bisognava spendere cifre importanti per avere un monopattino elettrico off-road.

Kugoo, con il lancio dell’M4 Pro, ha sparigliato le carte e ora, quello che un tempo era privilegio di pochi, adesso è alla portata di più persone.

Il Kirin M4 Pro è l’ultimo e forse il miglior monopattino a marchio Kugoo, nonché in un certo senso, un miglioramento rispetto al suo predecessore, il Kugoo M4.

Ad un prezzo assai conveniente, il Kugoo M4 Pro cercherà di affermarsi sul mercato come il primo monopattino elettrico da cross a prezzi accessibili.

torna al menu ↑

Design e Struttura: voto 8,5

Il monopattino arriva in una grande confezione, già assemblato. L’unico lavoro richiesto è l’installazione del sedile e del faretto anteriore, operazione veloce grazie alle 2 chiavi a brugola e alla chiave inglese in dotazione.

Il monopattino elettrico ha un aspetto forte e robusto, grazie al telaio realizzato in lega di alluminio di tipo industriale, che può supportare fino a 150 kg di peso. Tale caratteristica ha purtroppo degli svantaggi, dato che con i suoi 23 kg, il Kugoo M4 Pro è uno dei monopattini elettrici più pesanti da noi recensiti.

kugoo kirin m4 pro 5 fasi di ripiegamento

L’M4 Pro si piega in 5 step

Il meccanismo di ripiegamento è fortunatamente più semplice rispetto al modello standard Kugoo M4: ora basta sollevare la sella e abbassare il tubo, tirare giù il fermo dello snodo che collega il piantone dello sterzo alla pedana, sbloccare la levetta della sicura e piegare il manubrio verso la pedana fino a bloccarsi.

Il fatto che anche le 2 manopole del manubrio possano essere ripiegate su stesse, sono una caratteristica molto apprezzata, ma che alla fine non concorrono a migliore la portabilità generale, la quale rimane piuttosto bassa dato che il peso e le dimensioni non permettono il trasporto manuale.

Nonostante le grandi dimensioni, il Kugoo M4 Pro riesce comunque ad adattarsi ai bauli della maggior parte delle auto.

Il manubrio è regolabile in altezza e rispetto al Kugoo M4 è stato migliorato in qualità e robustezza.

L’altezza massima a cui è possibile estendere il manubrio telescopico è di 104 cm, la minima è 78 cm; la larghezza invece è pari a 54 cm.

Questo monopattino elettrico è in grado di ospitare comodamente le gambe, su una pedana larga 21 cm e lunga 55 cm (la più grande tra quelle recensite finora). La superficie della pedana è tassellata con inserti in gomma, inoltre, è dotata di strisce abrasive ai lati.

L’altezza da terra della pedana è attorno ai 13 cm, una misura sufficiente, che permette di superare facilmente dossi e altri ostacoli, senza grattare e danneggiare la parte inferiore.

Una delle caratteristiche distintive dell’M4 Pro è il piccolo sellino rimovibile. Quest’ultimo è regolabile in altezza, ha una misura massima di 64 cm e ha il reggisella ammortizzato che garantisce un buon assorbimento delle vibrazioni.

Attenzione: quando in un monopattino è presente la sella, diventa obbligatoria l’immatricolazione, poiché il monopattino viene equiparato ad un motociclo, come specificato dal Nuovo Codice della strada italiano. Pertanto vi suggeriamo di rimuoverlo se non volete incorrere in sanzioni quando circolate su strada.

Il Kugoo M4 Pro viene fornito con una protezione standard IPX4, che assicurerà al monopattino di non subire danni in caso di pioggia leggera.

Un problema che abbiamo riscontrato con il Kugoo M4 Pro sono i cavi visibili che sporgono; specialmente quello che va dal piantone dello sterzo alla pedana. Oltre a non essere belli esteticamente, potrebbe esserci il rischio che qualche cavo vada ad impigliarsi in rami o altri ostacoli, specialmente quando si fa del fuoristrada.

torna al menu ↑

Ruote e Sospensioni: voto 10

I suoi larghi pneumatici con camera d’aria da 25,4 cm sono stati progettati per affrontare agevolmente strade dissestate e sterrato.

Entrambe le gomme del Kugoo M4 Pro hanno un battistrada con tassellatura da cross, antiscivolo e ad alta aderenza. Questa tipologia di pneumatici offre un’eccellente trazione su tutti i tipi di terreno, inclusi erba, ghiaia e terreni rocciosi. Inoltre, abbiamo notato nei nostri test che sono in grado di gestire molto bene le superfici scivolose e bagnate, anche in salita.

Il Kugoo Kirin M4 Pro è dotato di un doppio sistema di sospensioni a molla, che permette di non sentire la maggior parte degli urti e delle vibrazioni, sia in posizione seduta che in piedi.


torna al menu ↑

Velocità e Potenza: voto 10

Il Kugoo M4 Pro è alimentato da un motore a mozzo brushless da 500 Watt.

Questo monopattino elettrico ha una trazione anteriore che regala una grande capacità di salita (20-25% circa), il che lo rende un’ottima scelta per chi vive in collina o montagna.

L’accelerazione in piano ci ha veramente impressionato, quindi fate attenzione quando dosate l’acceleratore perché questo monopattino è una vera scheggia.

Il Kugoo Kirin M4 Pro ha 3 modalità di velocità, limitate rispettivamente a 15 km/h, 30 km/h e 45 km/h.

Vi ricordiamo che in Italia il limite di velocità è di 25 km/h per le carreggiate. A tal proposito va detto che, attraverso le impostazioni del menu, possiamo modificare le velocità massime predefinite delle 3 marce. Nella schermata P15 del display, se impostiamo il valore in un intervallo compreso tra 55 e 65 (a seconda del vostro peso), possiamo portare la prima marcia a 6 km/h (limite per le aree pedonali), la seconda a 15 km/h e la terza a 25 km/h.

torna al menu ↑

Batteria: voto 9,5

La batteria da 13 Ah e 48 V ha una capacità di 624 Wh e un’autonomia massima di 60 km con una sola carica.

Di questo monopattino elettrico esistono anche versioni speciali con batterie più capienti da 17 Ah e autonomia da 65 chilometri.

Il pacco batteria al litio è di alta qualità e al riparo da surriscaldamento e fattori ambientali, come umidità e temperature estreme, grazie anche al suo alloggiamento perfettamente sigillato all’interno della pedana.

Il tempo di ricarica è piuttosto lungo: ci vogliono dalle 8 alle 10 ore perché il monopattino si ricarichi completamente.


torna al menu ↑

Luci: 8

Questo monopattino elettrico ha un sacco di luci, alcune molto utili, altre un pò meno.

Ad esempio, i fasci di luci a LED colorati, localizzati ai lati della pedana, possono piacere a qualcuno e sicuramente permettono di renderci molto visibili durante la guida notturna, però a nostro avviso vanno a confondersi con le altre luci presenti.

Ai lati della pedana, infatti, abbiamo anche delle luci rosse che sono gli indicatori di direzione, i quali si illuminano quando mettiamo la freccia per svoltare a destra o a sinistra.

In questa versione aggiornata del Kugoo M4 avremmo gradito vedere piuttosto l’aggiunta di catarifrangenti laterali e frontali.

Purtroppo non possiamo personalizzare le luci o scegliere quale attivare, pertanto, quando premiamo l’interruttore delle luci verranno accese tutte.

La luce a LED anteriore è abbastanza forte per illuminare la strada, ma non è così buona da essere considerata a livello del faro LED montato sul Kugoo S1 Pro. La posizione del faretto è tra l’altro un pò insolita da come siamo abituati a vedere sulla maggior parte dei monopattini elettrici, si trova infatti poco sopra la ruota anteriore.

Il retro dello scooter, invece, ha una luce di stop di colore rosso brillante, localizzata sopra al parafango posteriore e composta da 2 LED: uno che rimane fisso e l’altro che lampeggia quando tocchiamo il freno.


torna al menu ↑

Freni: voto 8

I 2 freni a disco meccanici, anteriore e posteriore, hanno un eccellente forza che garantisce uno spazio di frenata attorno ai 4 metri.

I freni a disco hanno il vantaggio di poter essere regolati manualmente all’occorrenza; a tal proposito, se non siete esperti, potreste chiedere l’aiuto di un meccanico da bicicletta o moto.

Il sistema di frenata dell’M4 Pro purtroppo non è supportato dal freno elettronico e rigenerativo, ciò significa che non vi è un sistema E-ABS antibloccaggio e le pastiglie dei freni a disco tenderanno a consumarsi più velocemente.

Il Kugoo Kirin M4 Pro è uno dei pochi monopattini elettrici che prevede 2 leve del freno: quella di destra frena la ruota anteriore, quella di sinistra la posteriore.

Attenzione: il doppio freno può creare dei problemi nella frenata a chi non sa utilizzarlo correttamente. Al contrario di quello che succede con la maggior parte dei monopattini elettrici, dove vi è un’unica leva del freno che distribuisce in maniera ottimale la frenata, nel Kirin M4 Pro si corre il rischio di frenare in maniera errata e pericolosa. Come succede per le biciclette e i motocicli, è consigliato frenare prima con l’anteriore e poi solo successivamente con il posteriore; bisogna evitare di frenare contemporaneamente con i 2 freni o solo con il posteriore, se si vuole evitare una perdita di aderenza e una frenata più lunga e meno efficace.

torna al menu ↑

Funzionalità: voto 8

Il Kugoo M4 Pro ha un display circolare con console (modello tf-100), che ricorda il cruscotto dell’auto, non bellissimo esteticamente, ma comunque facile da consultare.

Esso ci mostra alcuni dati in tempo reale: come la velocità, il livello di batteria, il contachilometri e la modalità di guida selezionata. Alla sua destra ci sono 2 pulsanti: il pulsante di accensione e il pulsante Mode, che permette di variare la modalità di guida; in questo caso avremmo preferito una soluzione più semplice che prevedeva un solo pulsante (come succede ad esempio per lo Xiaomi 1S).

Non semplicissimo è il processo che guida l’utente attraverso la modifica dei parametri e settaggi predefiniti: per entrare nel menu impostazioni bisogna cliccare contemporaneamente i 2 pulsanti della console e poi passare attraverso le varie opzioni. Ad esempio possiamo modificare la luminosità del display, l’unità metrica (km o miglia), la velocità massima e l’abilitazione del cruise control (si attiva automaticamente dopo che manteniamo la stessa velocità per più di 6 secondi).

Il Kugoo M4 Pro ha la particolarità di avviarsi con una chiave, come succede per i motocicli. Senza di essa non è possibile accendere e usare il monopattino, quindi possiamo vederla come un sostituto del sistema di blocco visto su altri monopattini elettrici.

L’M4 Pro permette la tanto discussa partenza da fermo, cioè non ha bisogno di una spinta per avviarsi, come ad esempio succede per il Ninebot ES2, ma basta solo premere l’acceleratore. Se da un lato questa impostazione può essere comoda, dall’altro può rappresentare un pericolo se non siamo ben posizionati sopra alla pedana, poiché una partenza improvvisa può portare il guidatore ad una caduta accidentale. La cosa positiva è che attraverso il menù delle impostazioni (schermata P9) possiamo modificare questa opzione e tornare alla partenza più sicura, con spinta manuale.

Un elemento extra, che non abbiamo gradito dal punto di vista estetico, è un secondo piccolo monitor nel manubrio di destra, che mostra il voltaggio della batteria; una ripetizione secondo noi, dato che lo stato residuo della batteria può essere consultato già sul display principale.

Il Kugoo M4 Pro non prevede alcuna applicazione per smartphone, il ché è una mancanza da sottolineare, data la difficoltà nel cambiare le impostazioni di base, colpa di un menu davvero poco intuitivo.

Questo monopattino elettrico è dotato di clacson elettronico, che produce un suono forte e facilmente udibile; esso si attiva con un tasto verde sul manubrio.


torna al menu ↑

Guida: voto 8,5

Guidare il Kirin M4 Pro può essere un esperienza di guida molto divertente, ma anche un pò frustrante se siete abituati con gli altri monopattini elettrici a marchio Xiaomi o Segway by Ninebot.

Ad esempio, la tipologia e la posizione dell’acceleratore non è delle più comode, con la levetta localizzata appena sopra a quella del freno; in questo caso dovrete fare attenzione a non incastrarvi il dito tra leva del freno e acceleratore. Il doppio freno, di cui abbiamo già parlato qui, a molti non piace e di sicuro non è l’opzione più adatta agli inesperti.

In modalità fuoristrada, sui terreni più accidentati, il monopattino della Kugoo ha dimostrato tutta la sua affidabilità e piacevolezza di guida. Anche sull’asfalto viscido e bagnato non se l’è cavata per niente male.

I 23 chilogrammi di peso fanno sì che l’M4 Pro sviluppi sufficiente velocità e stabilità durante la guida; urti e vibrazioni vengano ottimamente ammortizzati e percepiti in piccola parte.

L’ampia pedana con superficie gommata permette di stare comodamente in piedi, fornendo un ottimo grip con qualsiasi scarpa indossata. Ma il vantaggio più grande del Kugoo M4 Pro è la possibilità di sedersi sul comodo sellino, specie durante i lunghi viaggi.


torna al menu ↑

Kugoo M4 vs M4 Pro

Per certi versi, non è del tutto corretto paragonare l’M4 all’M4 Pro.

È ovvio che la versione Pro sia una versione migliorata, dato che ha letteralmente imparato dagli errori dell’M4. Per questo motivo i 2 monopattini hanno in comune molte caratteristiche e per certi versi, anche se ci sono delle differenze importanti, gli attuali possessori del Kugoo M4 potrebbero decidere di non fare l’upgrade.

Ruote Kugoo M4 vs M4 Pro

Uno dei cambiamenti più evidenti riguarda il battistrada dei pneumatici. L’M4 Pro monta un copertone con profilo tassellato da fuoristrada, leggermente più largo rispetto a quello dell’M4, inoltre, data la sua caratteristica, risulta più resistente alle forature. Il Kugoo M4, invece, ha una gomma antiscivolo con scanalature, che permette di avere la massima aderenza su asfalto liscio. Considerato che entrambi i pneumatici sono da 10 pollici (25,4 cm) e hanno una camera d’aria interna, è impossibile indicare quale gomma sia la migliore rispetto all’altra, dipende dalle strade che siamo soliti percorrere e dall’uso che intendiamo farne.

Batteria Kugoo M4 vs M4 Pro

La batteria dell’M4 ha subito un aggiornamento, che l’ha portata a passare da 10 Ah a 13 Ah sull’M4 Pro. Generalmente il miglioramento della batteria porta diversi vantaggi, tra cui l’aumento delle performance in accelerazione e velocità max; in questo caso è solo l’autonomia a cambiare, la quale passa dai 45 km dell’M4 ai 60 km dell’M4 Pro. Entrambi i monopattini hanno quindi velocità e accelerazione analoghe.

Un miglioramento minore è il sistema di sospensioni: il modello standard aveva ottime sospensioni, ma la versione Pro riesce a migliorarle ulteriormente, anche in virtù del nuovo assetto da fuoristrada che richiede una maggiore ammortizzazione, resistenza delle forcelle e assorbimento degli urti. In parole povere, se provate ad utilizzare i 2 monopattini per percorrere una strada sterrata sentirete la differenza, mentre sull’asfalto liscio non noterete alcun cambiamento.

Pedana Kugoo M4 vs M4 Pro

Un altro piccolo miglioramento è la nuova pedana di gomma del Kirin M4 Pro. Secondo Kugoo la stabilità e l’aderenza della superficie sono aumentate del 20% rispetto alla versione con superficie abrasiva vista sull’M4 standard. Quella del Kugoo M4 Pro è anche leggermente più lunga e un pò più alta da terra.

Meccanismo di piegature confronto tra M4 e M4 Pro

Il prossimo importante upgrade è il meccanismo di piegatura. In passato, molti utenti hanno trovato il sistema di chiusura dell’M4 poco intuitivo e piuttosto macchinoso, pertanto, ascoltando questi feedback, Kugoo ha fatto un aggiornamento che andasse a risolvere il problema. Ora il meccanismo di piegatura dell’M4 Pro è facile da azionare e non richiede particolari accorgimenti, inoltre ha mantenuto come in passato robustezza e stabilità.

Le luci purtroppo non hanno subito aggiornamenti. A parte qualche nuovo adesivo riflettente appiccicato sulle ruote dell’M4 Pro, avremmo gradito un upgrade del faretto anteriore, che ha solo un nuovo involucro in metallo, ma rimane inferiore rispetto ad altri competitor di fascia medio/alta.

A livello di prezzo i 2 monopattini non sono molto diversi. Il Kugoo M4 Pro costa giustamente un pochino di più, ma viene comunque venduto ad un prezzo particolarmente conveniente rispetto ad altri modelli da fuoristrada.

Il Kugoo Kirin M4 viene venduto ad un ottimo prezzo su Geekbuying, portale di tecnologia che effettua una spedizione veloce e gratuita da magazzino europeo:

Kugoo Kirin M4
Kugoo Kirin M4
monopattino elettrico
521,93 € 703,25 €
image

Di seguito invece, vi mostriamo alcune offerte da diversi venditori cinesi su Amazon, in modo che possiate fare un confronto:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 20/09/2020 15:47
Se già possedete il Kugoo Kirin M4 vi consigliamo l’aggiornamento alla versione Pro solamente se cercate un monopattino che possa affrontare lo sterrato.
torna al menu ↑

Kugoo M4 Pro prezzo e dove acquistarlo

Il Kugoo M4 Pro è un chiaro esempio di quanto migliori e più convenienti siano diventati i monopattini elettrici nel tempo. Tre anni fa, un monopattino come questo, costava almeno il doppio.

Possiamo dire con certezza che questo è uno dei migliori monopattini elettrici da fuoristrada con prezzo accessibile. Con un costo inferiore ai 700 euro, il Kugoo Kirin M4 Pro non rientra esattamente nella categoria dei monopattini economici, ma è comunque collocabile in una fascia media.

Considerando la qualità, il valore e la sicurezza che questo monopattino cross Kugoo offre, è una scelta perfetta se il vostro budget si aggira attorno a questa cifra.

Al momento in cui scriviamo (Settembre, 2020) il Kirin M4 Pro è appena uscito e i tempi di spedizione dalla Cina sono piuttosto lunghi. A tal proposito vi consigliamo di dare un occhiata a questa offerta del noto portale di tecnologia Geekbuying, che propone il monopattino Kugoo al miglior prezzo della rete, con spedizione gratuita da magazzino europeo in pochi giorni:

Kugoo Kirin M4 Pro
Kugoo Kirin M4 Pro
monopattino elettrico fuoristrada
629,54 € 787,98 €
image
Potete utilizzare il coupon per ottenere un ulteriore sconto in fase di acquisto.

Il monopattino Kirin M4 Pro ha una garanzia di 12 mesi acquistandolo da Geekbuying. La batteria e il caricabatterie sono garantiti 6 mesi, mentre le parti che possono usurarsi, come il sedile, hanno solo 2 settimane di garanzia.

Vi ricordiamo inoltre che avete la possibilità di rendere gratuitamente il monopattino entro 14 giorni dal vostro ordine.

Se invece preferite acquistare da Amazon, potete dare un’occhiata a questa offerta:

658,99€
disponibile
2 nuovo da 658,99€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 20/09/2020 15:47

torna al menu ↑

Perché comprare un monopattino Kugoo M4 Pro?

Il Kugoo Kirin M4 Pro è il miglior monopattino elettrico fuoristrada del 2020.

Il Kugoo M4 ha tantissimi pregi e pochi difetti. Anche se per potenza e assetto è consigliato ai guidatori più esperti, una volta che ci si è presa la mano, la guida risulta morbida e fluida in curva, stabile con qualsiasi condizione di terreno, con gli ammortizzatori che fanno sempre il loro dovere.

Peccato che uno dei plus di questo monopattino sia proprio il comodo sedile, che purtroppo dovrete rimuovere completamente se non volete immatricolare il vostro mezzo, come imposto dal codice della strada italiano.

Per peso e dimensioni la maggior parte delle persone non sarà in grado di trasportare il Kugoo Kirin M4 Pro. Questo monopattino elettrico, infatti, non è adatto per essere guidato in città, dove modelli più piccoli e leggeri, come il Ninebot E22E e lo Xiaomi Essential, si rivelano migliori per gli spostamenti dell’ultimo miglio.

Infine, anche se non è un elemento imprescindibile, la mancanza di un’applicazione per smartphone, è un aspetto che indica come questo monopattino elettrico non sia ancora per funzionalità, a livello dei modelli più avanzati, di marchi come Xiaomi o Segway.

Consigliamo il Kugoo M4 Pro per chi deve fare lunghi spostamenti e vive in zone di montagna o collina, dove ci sono molti percorsi off-road e dislivelli. Se invece cercate un monopattino elettrico con prestazioni simili ma più adatto per la guida in città, allora date un occhiata al Ninebot Max G30.

8.8Voto Medio
Feroce!
Il Kugoo Kirin M4 Pro è un monopattino elettrico da cross che si distingue per la solidità e le grandi prestazioni. La potenza da 500 W unita all'eccellente batteria da 13 Ah, garantiscono una fantastica accelerazione e velocità. Pneumatici e sospensioni sono nati per l'off-road. Molto apprezzati gli extra come la sella, le frecce direzionali, l'accensione con la chiave, il manubrio regolabile e la larga pedana.
Design & Struttura
8.5
Ruote e Sospensioni
10
Velocità & Potenza
10
Batteria
9.5
Luci
8
Freni
8
Funzionalità
8
Guida
8.5
PRO
  • Autonomia
  • Velocità e potenza
  • Struttura solida
  • Pneumatici da cross
  • Manubrio regolabile
  • Sospensioni
  • Accensione con chiave
  • Frecce direzionali
  • Pedana
CONTRO
  • Leva dell'acceleratore
  • Portabilità
  • Tempo di ricarica
  • Design
torna al menu ↑

Confronta Kugoo Kirin M4 Pro con i migliori monopattini elettrici


  • Panoramica
  • Description
  • Marca
  • Availability
  • User Rating
  • Recensione
  • Caratteristiche
  • Dimensioni
  • Peso
  • Velocità
  • Potenza nominale
  • Autonomia
  • Batteria
  • Tempo di ricarica
  • Portata
  • Diametro Ruote
  • Pneumatico
  • Pendenza massima
  • App
  • Campanello
  • Luce Anteriore
  • Manubrio regolabile

Caratteristiche: Kugoo Kirin M4 Pro

Dimensioni 115 x 56 x 120 cm
Peso 22,5 kg
Velocità 45 km/h
Potenza nominale 500 W
Autonomia 60 km
Batteria 624 Wh (13000 mAh)
Tempo di ricarica 8 ore
Portata 150 kg
Diametro Ruote 25,4 cm
Pneumatico Con camera d'aria
Pendenza massima 20%
App
Campanello
Luce Anteriore
Manubrio regolabile

I Pro e Contro di Kugoo Kirin M4 Pro


PRO
  • Autonomia
  • Velocità e potenza
  • Struttura solida
  • Pneumatici da cross
  • Manubrio regolabile
  • Sospensioni
  • Accensione con chiave
  • Frecce direzionali
  • Pedana
CONTRO
  • Leva dell'acceleratore
  • Portabilità
  • Tempo di ricarica
  • Design

Le migliori foto di Kugoo Kirin M4 Pro


Hai qualche dubbio o domanda?


 
Nnhotempo.it ⏱️
Logo