Come scegliere lo spazzolino elettrico migliore nel 2022?

 

come scegliere il giusto spazzolino elettrico

Con questa guida, gli esperti della nostra redazione ti aiutano a comprendere le caratteristiche più importanti che dovrebbe avere uno spazzolino elettrico consigliato dai dentisti.

Usare il migliore spazzolino elettrico può aiutarti a mantenere il cavo orale pulito e sano. Con modelli che variano dai 10 ai 200 euro in su, può essere difficile sapere quale spazzolino elettrico acquistare e quanto spendere.

In questa Guida analizziamo tutti gli elementi importanti che vanno considerati quando si sceglie lo spazzolino più adatto alle proprie esigenze.

La testina

Tutti gli spazzolini vengono forniti con almeno una testina in dotazione. Con poche eccezioni, queste testine sono intercambiabili e possono essere sostituite ad intervalli di 3 mesi, come raccomandato dal dentista.

Ogni testina è progettata per ottenere risultati diversi. Una può essere orientata alla pulizia generale e alla rimozione della placca, mentre un’altra può essere focalizzata allo sbiancamento dei denti o sul miglioramento della salute delle gengive.

I migliori modelli di spazzolino elettrico tendono a includere nella confezione alcune testine extra, per incoraggiare i consumatori ad utilizzare le diverse modalità di pulizia abbinate.

La testina intercambiabile è specifica per ogni marca, ciò significa, che le testine Oral B sono universali solo se le montiamo sui loro spazzolini e quindi non saranno compatibili con un Philips, ad esempio.

La maggior parte delle testine ha un indicatore di dissolvenza o delle setole che fungono da promemoria. Che cosa significa questo? Che quando sono nuove, alcune setole sulla testina avranno un colore più vivace (spesso blu o verde).

Nel corso del tempo (circa 3 mesi), queste sbiadiscono e quando le setole sono molto più chiare rispetto all’inizio, significa che è arrivato il momento di cambiare la testina.

Dimensione e forma

varie tipologie di testine per spazzolini elettrici

Esistono testine di varie dimensioni, forme e materiali. La differenza più marcata è tra la testina rotonda di Oral-B e le testine rettangolari di Philips Sonicare.

Gli spazzolini elettrici sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, questo potrebbe creare un pò di confusione proprio perché in commercio ci sono moltissime testine diverse tra cui scegliere. La scelta dello spazzolino giusto con la testina giusta ha più che altro a che fare con il proprio gusto personale.

Ci sono diverse prese di posizione riguardo all’efficacia di una testina rotonda (montata principalmente sugli spazzolini con tecnologia a rotazione oscillante) piuttosto che una piatta ed allungata (tipica degli spazzolini sonici). Ci sono diversi studi che confermano e smentiscono la maggiore efficacia di una o dell’altra. Tutte e 2 le forme di testine per spazzolini elettrici si sono dimostrate efficaci nella pulizia generale del cavo orale.

Le setole

Quando si acquista una testina di ricambio per il proprio spazzolino elettrico si possono scegliere le setole in diverse forme e materiali.

le setole delle testine

Il nylon è il materiale generalmente utilizzato per le setole delle testine.

Per la stragrande maggioranza delle persone, uno spazzolino con setole morbide sarà la scelta più comoda e sicura.

A seconda di quanto vi lavate energicamente i denti, gli spazzolini a setole medie e dure potrebbero danneggiare le gengive, la superficie delle radici e lo smalto protettivo dei denti.

Per una protezione dei denti maggiore, bisognerebbe assicurarsi che le setole dello spazzolino selezionato abbiano le punte arrotondate.

In caso di recessione gengivale si consiglia uno spazzolino a setole morbidissime e multiangolari. Le setole ad angolo multiplo sono progettate infatti per aumentare il contatto con le superfici dentali e agiscono delicatamente sollevando la placca anche dai punti più difficili.

Alcuni studi (link1 e link2) hanno dato prova di come le setole medie siano le più efficaci nella rimozione della placca e del biofilm, ma anche più aggressive nei confronti delle gengive.

Le setole dure non rimuovono necessariamente più placca delle setole morbide, quindi non c’è alcun vantaggio percepibile nell’uso di questo tipo di testina. Se avete denti e gengive sane, dovreste davvero basare la vostra scelta sul tipo di testina con cui vi sentite più a vostro agio.

Il movimento

La testina dello spazzolino elettrico può muoversi in vari modi, vediamoli insieme:

  • Circolare:
    questa tipologia ha una serie di setole che girano in senso orario e che sono disposte su una testina circolare. Gli spazzolini che supportano questo movimento sono quasi sempre la tipologia più economica presente sul mercato.
  • Rotante-oscillante:
    le testine rotanti-oscillanti sono uno dei modelli più popolari della gamma Oral B; l’azione rotante è affiancata da un movimento oscillante che cambia ripetutamente il senso di rotazione. 
  • Pulsante:
    alcuni spazzolini da denti elettrici rotanti o rotanti-oscillanti hanno integrata un’azione pulsante che fa muovere la testina avanti e indietro. Questo movimento aggiuntivo aiuta a rimuovere la placca ed è una tecnologia applicata ai migliori spazzolini elettrici.
  • Oscillazione controlaterale:
    in questo caso la testina ha la stessa forma di quella degli spazzolini rotanti-oscillanti, con la differenza che i ciuffi di setole ruotano in direzioni diverse simultaneamente, con ogni ciuffo che ruota in direzione opposta a quelli accanto.
  • Doppia testina:
    come suggerisce il nome stesso, questa testina è composta da due parti che si muovono contemporaneamente; la parte inferiore ha delle setole che si muovono lateralmente, mentre quella superiore mantiene un movimento rotante-oscillante, accompagnato a volte anche dall’azione pulsante.
  • Sonico e Ultrasonico:
    le setole vibrano a velocità e frequenze molto elevate, muovendosi lateralmente da parte a parte.

Anelli di identificazione

anelli coloriati identificativi

In alcune testine è possibile sganciare gli anelli e scambiarli tra loro.

Una delle cose più belle degli spazzolini da denti elettrici è che possono essere condivisi. Se tutta la famiglia aderisce all’idea di pulirsi i denti con lo spazzolino elettrico è possibile assegnare ad ogni persona la propria testina.

Per agevolare la condivisione e il riconoscimento delle testine, molti produttori includono piccoli anelli di identificazione colorati per ogni testina. Questi anelli colorati sono agganciati alla parte inferiore della testina in modo da poterli distinguere.

Spesso i pacchetti da 4 o più testine di ricambio vengono forniti con un numero uguale di anelli colorati.

Il costo dei ricambi

Il costo delle testine di ricambio, influisce in buona misura sull’investimento di uno spazzolino elettrico nel lungo periodo.

Le testine originali del produttore di solito costano circa dai 3 agli 8 euro l’una. Questo può diventare una somma importante quando cambiamo le testine ogni 3 mesi.

Ad esempio le testine del marchio Oral-B, tendono ad essere più economiche rispetto a quelle degli spazzolini elettrici Philips.

Per fortuna, nella maggior parte dei casi, si può optare per una testina di terze parti. In questa circostanza, non sempre ci sarà la stessa gamma di scelta dell’originale e la qualità generale potrebbe essere inferiore, ma ci sono alcune eccellenti opzioni a prezzi ottimi.

È importante sapere che le testine false o contraffatte, che si pongono come autentiche, non sono un buon affare. Meglio optare per i modelli compatibili, anche se non originali, come quelli che vi abbiamo indicato sopra.

Un altra opzione interessante potrebbe essere quella dell’acquisto di grandi confezioni formato famiglia che abbattono notevolmente il costo delle singole testine. Su Amazon trovate molti Brand come Oral-B e Philips, che vendono online le loro confezioni maxi, super convenienza, con spazzolino elettrico doppio.

La tecnologia

Le diverse tipologie di spazzolino elettrico vengono classificate in base alla tecnologia supportata.

Difficile stabilire a priori quale di esse sia la più efficace, pur agendo in modo diverso, queste tecnologie assicurano a chiunque un’eccellente pulizia dei denti e un’efficace rimozione della placca rispetto agli spazzolini tradizionali.

La tecnologia sonica

come funziona la tecnologia sonica

Grazie all’elevata potenza di vibrazioni al minuto, la tecnologia sonica è molto più innovativa rispetto ad altri spazzolini da denti elettrici.

La tecnologia Sonica fornisce una pulizia molto accurata del cavo orale, perché non solo pulisce perfettamente la superficie dei denti quando li spazzola, ma raggiunge anche le aree più difficili.

Gli spazzolini sonici generano tra le 24.000 e le 40.000 vibrazioni al minuto. In confronto, i normali spazzolini elettrici muovono le setole tra le 2.500 e le 8.000 volte al minuto.

Generalmente distinguiamo 2 tipi d’azione:

  • Meccanica:
    proprio come con gli altri spazzolini, la maggior parte della capacità di rimuovere la placca dentale di uno spazzolino sonico è dovuta all’azione delle setole mentre sfregano la superficie dei denti. L’efficacia di questo tipo di pulizia ha generalmente a che fare con l’ampiezza della testina e con la sua frequenza (numero di vibrazioni al minuto).
  • Dinamica dei fluidi:
    tecnologia sonica in azione

    La dinamica dei fluidi, seppur considerata un’azione di pulizia secondaria, è ciò che rende speciali gli spazzolini elettrici sonici.

    la fluidodinamica, si riferisce al processo in cui l’intensa velocità vibrazionale delle setole dello spazzolino da denti sonico, guida i fluidi (composti da una miscela di saliva e dentifricio) a diffondersi in profondità tra gli spazi interdentali e sotto il primo margine gengivale. In poche parole, le forze associate alla dinamica dei fluidi, possono essere abbastanza forti da rimuovere i microrganismi dalle loro colonie e dalla superficie dei denti. Nei documenti di ricerca, questa rimozione della placca dentale è spesso indicata come spazzolatura “senza contatto”. Studi hanno dimostrato che questo effetto può avvenire ad una distanza massima di 4 millimetri oltre il punto in cui le setole di uno spazzolino sonico toccano effettivamente i denti.

Alcuni studi Americani svelano l’efficacia di questa tecnologia e nella fattispecie individuano la dinamica dei fluidi, come responsabile attiva nella rimozione della placca:
• Effects Of Dynamic Fluid Activity From An Electric Toothbrush On In Vitro Oral
• Efficacy of the Sonicare toothbrush fluid dynamic action on removal of human supragingival plaque

Le seguenti ricerche dimostrano come la tecnologia sonica riduce significativamente il biofilm con uno spazzolamento senza contatto:
• Efficacy of various side-to-side toothbrushes for noncontact biofilm removal
• Efficacy of various side-to-side toothbrushes for noncontact biofilm removal in an interdental space model – preliminary results

Spazzolino sonico o elettrico?
Ad oggi, non vi sono studi definitivi che possono rispondere a questa domanda o che abbiano dimostrato il vantaggio a lungo termine dell’uso di uno spazzolino sonico, rispetto ad altri tipi di spazzolini.

Se non siete abituati a questa tecnologia all’inizio si può sentire un pò di solletico in bocca, ma non preoccupatevi, la sensazione è destinata a svanire dopo pochi giorni.

La tecnologia a rotazione oscillante 2D

tecnologia rotante oscillante 2d

Il termine 2D è usato da Oral-B per classificare gli spazzolini con movimento oscillante-rotante

Gli spazzolini elettrici rotanti-oscillanti, utilizzano una testina rotonda che gira da una direzione all’altra oscillando.

Questi modelli possono arrivare fino alle 8.000 oscillazioni al minuto.

La tecnologia a rotazione-oscillante, chiamata anche 2D, permette di pulire un dente alla volta, senza esercitare troppa pressione e trattando non solo la superficie dei denti ma anche gli spazi interprossimali.

La tecnologia 3D

la tecnologia 3d applicata agli spazzolini elettrici

Ad oggi, il miglior spazzolino elettrico Oral B supporta la tecnologia 3D.

L’evoluzione nella progettazione degli spazzolini elettrici, avviene grazie al lavoro degli ingegneri di Oral-B, che hanno incorporato un’azione pulsante ad alta frequenza nel loro classico movimento di spazzolatura 2D.

Questa tecnologia 3D è una combinazione di movimento rotatorio, pulsazioni interne ed esterne e oscillazioni avanti e indietro.

Lo spazzolino 3D è in grado di generare fino a 40.000 impulsi al minuto.

L’aggiunta di un’azione pulsante ad alta frequenza è importante perché muove i liquidi che circondano i denti, creando quello che viene definito effetto spazzolatura senza contatto.

La tecnologia ultrasonica

spazzolino ultrasonico

Gli spazzolini ultrasonici, a differenza di quelli sonici, non si basano su un movimento fisico per pulire i denti.

Uno spazzolino ad ultrasuoni è uno spazzolino che utilizza una frequenza di vibrazione molto alta, detta ultrasuoni, per rimuovere placca e batteri.

Per essere classificato come tale, il miglior spazzolino ultrasuoni deve emettere un’onda superiore agli 1,6 Mhz, equivalente a 192 milioni di movimenti al minuto oppure 96 milioni di impulsi, numeri di gran lunga superiori rispetto alla tecnologia sonica.

Le onde ad alta frequenza, ma di bassa ampiezza, possono funzionare fino a 5 mm sotto il bordo gengivale. Questo significa che lo spazzolino pulisce in maniera efficace semplicemente appoggiandolo sulla superficie dei denti.

Erroneamente molti utenti credono che il Sonicare sia un modello di spazzolino ultrasuoni Philips. In realtà si tratta di uno spazzolino sonico che lavora a frequenze molto più basse degli spazzolini ultrasonici. Un esempio di spazzolino elettrico ultrasuoni è il Megasonex M8.

Quale tecnologia scegliere?

Negli ultimi decenni sono stati realizzati diversi studi, atti a dimostrare l’efficacia di una o l’altra tecnologia e ad oggi risulta difficile individuare uno spazzolino, che supporta una tecnologia migliore rispetto ad un altra.

Ad esempio in questa ricerca italiana dell’istituto Stomatologico Tirreno, si evidenziava l’ottima efficacia nel rimuovere la placca da parte degli spazzolini sonici rispetto ai modelli a rotazione-oscillante.
In quest’altro studio olandese invece è stato rilevato il contrario, cioè una forza superiore nella riduzione di placca e gengivite da parte dello spazzolino rotante-oscillante nei confronti del modello a tecnologia sonica.

Per gli spazzolini elettrici non esiste la migliore tecnologia in assoluto, anche perché se quest’ultima non viene supportata dall’azione dell’uomo, i risultati saranno comunque deludenti. È bene quindi sempre associare una buona tecnica di spazzolamento, che unita alle ultime tecnologie in fatto di spazzolini elettrici, aiuta ad ottenere degli effetti positivi sulla pulizia generale del cavo orale.

La Batteria

Esistono 2 tipi di alimentazione negli spazzolini da denti elettrici:

  • Spazzolino elettrico a batteria ricaricabile:
    la batteria interna viene ricaricata tramite una base in dotazione o un cavo usb;
  • Spazzolino elettrico con batteria sostituibile:
    questo spazzolino elettrico funziona solitamente con una batteria stilo (da sostituire quando termina la carica);
spazzolino elettrico con batterie sostituibili

Gli spazzolini da denti elettrici a batteria sono più facili da trasportare e meno costosi, ma è importante tenere conto del costo delle pile.

Gli spazzolini con batteria interna fissa, sono in grado di rimanere sempre in carica; inoltre sono più economici nel lungo periodo nonostante possano avere un prezzo iniziale più alto.

I modelli con base di ricarica vantano più funzioni rispetto allo spazzolino elettrico a pile, garantendo un’autonomia e delle prestazioni più elevate. I modelli con batteria, al contrario, sono molto essenziali e hanno delle prestazioni solitamente inferiori, perché dipese dalla tipologia di pila inserita.

Le batterie ricaricabili

Se la vostra scelta è per un modello di spazzolino elettrico con batteria interna ricaricabile, è importante conoscere le 2 tipologie disponibili:

  • Ni-MH:
    le celle NiMH durano mediamente più a lungo, ma con lo svantaggio che le prestazioni a livello di potenza erogata e autonomia calano progressivamente nel tempo rispetto ai primi utilizzi. La batteria Ni-MH è ancora oggi largamente utilizzata, ma in genere la si trova nei prodotti più vecchi ed economici. L’autonomia media va dai 5 ai 10 giorni.
  • Litio:
    questa batteria mantiene una buona carica nel tempo, senza perdite di prestazione, offrendo una fonte di energia molto più stabile e affidabile rispetto alle Ni-MH. L’autonomia media va dai 7 ai 15 giorni.

I contro delle batterie Ni-MH

Le batterie Ni-MH non vanno mai lasciate in carica per troppo tempo perché possono soffrire del famoso effetto memoria. Inoltre il tempo di ricarica completo è molto più lungo rispetto alle batterie al Litio. Questa batteria perde una grande percentuale di carica anche nel periodo di inutilizzo.

I contro delle batterie al Litio

Il problema principale della tecnologia agli ioni di litio è che queste batterie non hanno una durata di conservazione estremamente lunga. La maggior parte delle batterie agli ioni di litio, iniziano a perdere la capacità di ricarica dopo circa un anno e solitamente hanno vita utile che si esaurisce entro i 3 anni.

Un’altra cosa che può influenzare la vostra decisione d’acquisto è che la tecnologia delle batterie agli ioni di litio è più costosa. Questo spiega perché gli spazzolini da denti elettrici più economici utilizzano quasi esclusivamente batterie Ni-MH.

Nonostante alcune limitazioni, gli spazzolini da denti elettrici agli ioni di litio sono senz’altro la migliore scelta. È vero che costano di più, ma si ottiene dallo spazzolino un livello di potenza maggiore e costante man mano che lo si utilizza.

È possibile sostituire la batteria ricaricabile?

come sostituire la batteria ad uno spazzolino elettrico

Sul web trovate delle guide su come reperire e sostituire le batterie dei più comuni spazzolini elettrici

Nella maggior parte dei casi non è possibile sostituire le batterie interne ricaricabili, una volta che smettono di funzionare correttamente è necessario rimpiazzare l’intera unità. Ciò significa che dovrete sostituire lo spazzolino elettrico ricaricabile dopo circa tre anni.

La maggior parte delle aziende produttrici sconsiglia di rimpiazzare le batterie con metodi fai da te, perché può rovinare lo spazzolino elettrico in maniera irreversibile. Molto spesso anche se sostituita, la batteria potrebbe non assicurare delle prestazioni ottimali, rischiando anche di rappresentare un pericolo per gli stessi utilizzatori.

Le basi di ricarica

Nella maggior parte dei casi, uno spazzolino da denti elettrico con batteria fissa interna, viene caricato appoggiando l’impugnatura dello spazzolino su un supporto di ricarica. Si tratta comunemente di una piastra rotonda o quadrata con un perno, che si trova in posizione verticale al centro e che viene normalmente fornito insieme allo spazzolino nella confezione.

base di ricarica a bicchiere

Alcuni modelli, come il Philips DiamondClean, supportano una base di ricarica a forma di bicchiere, per adattarsi meglio allo stile del bagno.

Sul fondo dello spazzolino elettrico c’è un incavo, che si inserisce appoggiando lo spazzolino in posizione eretta nel perno della base di ricarica. La maggior parte dei supporti di ricarica hanno una spina che si collega alla presa di corrente in bagno.

La stragrande maggioranza degli spazzolini si ricarica completamente entro 8-16 ore, ma alcuni possono richiedere fino a 24 ore.

Alcuni modelli mostrano lo stato della batteria sulla parte anteriore del manico dello spazzolino; a volte per una migliore lettura, la spia della batteria può essere suddivisa in 3 o 4 barre. Se tutte e 4 le barre sono illuminate, è un segno che la carica è completa.

Negli ultimi tempi stanno nascendo sempre più spazzolini elettrici che possono essere caricati grazie alle porte USB universali (di solito poste alla base del manico). Questa caratteristica si sta diffondendo rapidamente grazie alla migliore impermeabilità e tenuta delle parti elettroniche.

Un buon consiglio per garantire l’affidabilità a lungo termine e le prestazioni dello spazzolino elettrico è quello di scaricarlo del tutto ogni 6 mesi e poi ricaricarlo completamente. Tale attività aiuta a garantire una lunga durata della batteria.

Le funzionalità

Gli spazzolini elettrici possono avere molte funzionalità, le più comuni sono:

  • Sensore di pressione:
    è un dispositivo luminoso che segnala quando stiamo esercitando troppa pressione durante lo spazzolamento di denti e gengive. Una spazzolatura troppo vigorosa può consumare lo smalto dei denti e portare a denti sensibili e gengive che si ritirano.
  • Timer Quadpacer:
    questo sistema avvisa l’utente con una vibrazione ogni 30 secondi, fino al massimo dei 2 minuti totali raccomandati dai dentisti per una pulizia corretta del cavo orale; l’obiettivo è quello di passare da una semiarcata all’altra, dedicando ad ognuna il giusto tempo di spazzolamento.
  • Regolatore d’intensità:
    in alcuni spazzolini elettrici è possibile impostare il livello di potenza scegliendo nelle impostazioni tra bassa, media e alta; crediamo che questa funzione sia molto utile in caso di denti sensibili.
  • Easy-start:
    lo spazzolino elettrico Sonicare della Philips è dotato della funzione Easy-start, dove la potenza dello spazzolino aumenta gradualmente nel corso dei primi 14 utilizzi.
  • Sostituzione della testina:
    la maggior parte di noi probabilmente non cambia la testina dello spazzolino abbastanza spesso. Alcuni modelli di Oral-B e Philips hanno una funzione integrata che avvisa, tramite una spia luminosa, quando è necessario cambiare la testina.

Lo spazzolino connesso

Gli spazzolini elettrici di nuova generazione hanno alcune caratteristiche uniche che li rendono dei veri e propri dispositivi intelligenti.

L’obiettivo è quello di aiutare l’utente a perfezionare la propria tecnica di spazzolamento, raccogliere dati su ogni sessione di pulizia  e segnalare eventuali errori nell’esecuzione.

Tutto ciò è possibile grazie al supporto della tecnologia bluetooth che collega gli spazzolini elettrici ad un’applicazione per smartphone.

app di Oral-B per spazzolini elettrici

La App come quella di Oral-B aiuta gli utenti a correggere i comportamenti errati, migliorando la tecnica di pulizia dei denti.

Condividere spazzolini Bluetooth

La maggior parte degli spazzolini elettrici che supportano la tecnologia Bluetooth e la relativa App per smartphone, sono programmati per funzionare con un solo utente. Ad esempio, se 2 persone condividono uno spazzolino Bluetooth, quest’ultimo tiene traccia di 4 sessioni di pulizia in un periodo di 24 ore, quindi sincronizzerebbe queste 4 sessioni con l’applicazione sul dispositivo mobile accoppiato. Tuttavia, questi dati di cui l’applicazione ora dispone, non sono accurati perché includono i dati di 2 persone diverse, invece che di una sola.

Qualora si volesse sfruttare appieno questa tecnologia, la soluzione più semplice è quella di optare per 2 manici separati, come ad esempio queste confezioni formato famiglia:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 20/12/2019 9:51

Rilevamento di posizione e sensore di movimento

Modelli come l’Oral-B Genius 9000, Philips Sonicare FlexCare Platinum Connected e DiamondClean Smart supportano funzioni avanzate, come il Rilevamento di Posizione e il Sensore di Movimento.

I sensori di movimento sono montati nella testina, mentre alcuni modelli come il Genius 9000, integrano il rilevamento della posizione tramite la fotocamera dello smartphone. In questo modo gli utenti ricevono un feedback istantaneo direttamente sullo schermo, grazie all’app installata.

Programmi di pulizia

Gli spazzolini elettrici più sofisticati sono caratterizzati da diversi programmi di spazzolamento. Vediamo i principali:

  • Pulizia quotidiana:
    questo programma rappresenta lo spazzolamento standard che dura circa 2 minuti.
  • Cura delle gengive:
    adatto a chi ha gengive infiammate, sensibili o sanguinanti. Offre un delicato massaggio delle gengive per stimolare la circolazione sanguigna e rinforzare e nutrire il tessuto gengivale, grazie a dei movimenti oscillanti.
  • Effetto sbiancante:
    mira a lucidare i denti per dare un sorriso più bianco e luminoso. Esistono in commercio delle testine dedicate da utilizzare per questo programma.
  • Denti sensibili:
    questa modalità è consigliata da alcuni dentisti come un opzione migliore del programma “Pulizia Quotidiana”, in quanto più delicata, perché esercita una pressione minore e quindi ideale per le aree sensibili della bocca. I dentisti raccomandano di abbinare a questo programma una testina con setole ultra morbide.
  • Pulizia della lingua:
    utilizzato per pulire la lingua o l’interno delle guance, è un programma della durata di 20 secondi, più delicato rispetto alla modalità “Pulizia Quotidiana”. Noi lo consigliamo per un uso occasionale.
  • Pulizia Profonda:
    questa modalità di pulizia è la stessa del programma “Pulizia Quotidiana” ma pre-programmata per durare più a lungo. Il ciclo di pulizia infatti dura 3 minuti; 45 secondi per ogni quadrante, rispetto ai 2 minuti di pulizia standard e agli intervalli di 30 secondi.

Maneggevolezza

maneggevolezza dello spazzolino elettrico

Grossi problemi di adattamento non ci sono per gli spazzolini elettrici; parametri come il peso e la dimensione sono poco rilevanti per la maggior parte degli adulti.

I migliori spazzolini da denti elettrici hanno una presa morbida che li rende più comodi da tenere e utilizzare. I manici con impugnatura morbida attenuano anche le vibrazioni che si sentono nella mano durante lo spazzolamento.

Il peso e la dimensione sono un fattore importante da considerare per l’acquisto di uno spazzolino elettrico, solo per chi ha problemi di mobilità o per i bambini che dovrebbero optare per un modello specifico.

Generalmente i comuni spazzolini elettrici per adulti hanno peso e dimensioni equivalenti tra i vari modelli.

Accessori

I modelli di spazzolini elettrici possono includere diversi tipi accessori utili, vediamoli insieme:

  • Porta testine
    porta testine spazzolino elettrico

    Generalmente i vani inclusi nella confezione possono ospitare fino a 4 testine di ricambio.

    Il vano per riporre le testine è spesso incorporato nella base di ricarica; le dimensioni variano da modello a modello e alcuni hanno anche un coperchio per proteggere le testine dalla polvere. Va ricordato che i porta testine possono essere acquistati separatamente; sul mercato sono presenti diversi modelli compatibili che possono essere fissati alla parete insieme alla base di ricarica.

  • Sterilizzatore:
    alcuni spazzolini come i Philips Sonicare sono accessoriati di uno sterilizzatore a raggi UV inserito all’interno del vano porta testine; questa speciale lampadina è capace di igienizzare le setole dello spazzolino uccidendo germi e batteri.
  • Custodia da viaggio
  • Testine extra:
    alcuni modelli di fascia alta possono includere nella confezione differenti tipologie di testine (comprese quelle di ricambio).

SmartGuide

smartguide oral-bLa SmartGuide è un piccolo dispositivo a forma di orologio progettato da Oral-B e incluso solo in alcuni modelli come il vecchio Smartseries 6000.

Questo dispositivo, quando non viene utilizzato, indica l’ora, ma nel momento che si attiva lo spazzolino, inizia a visualizzare sullo schermo i dati relativi allo spazzolamento in corso.

Questo apparecchio si connette allo spazzolino via Bluetooth, per valutare la pulizia attraverso una voto espresso in stelline e una faccina che cambia espressione. La faccia triste, ad esempio, indica una valutazione di 2 stelle perché si è spazzolato solo per un minuto, mentre una faccia felice con 4 stelle appare se si raggiungono i 2 minuti di pulizia. Quando si applica troppa pressione durante lo spazzolamento, si ottiene invece sullo schermo una faccia arrabbiata.

In questo breve video viene mostrato il funzionamento di Smartguide:

Brushing teeth with SmartGuide electric toothbrushes

Rumorosità

Uno spazzolino elettrico ha bisogno di un motore interno per poter azionare gli ingranaggi che fanno poi muovere effettivamente la testina.

Tutti gli spazzolini da denti elettrici che abbiamo analizzato e maneggiato producono del rumore, ma alcuni modelli sono più silenziosi di altri.

Tra i marchi conosciuti sicuramente gli Oral-B detengono il primato come i più rumorosi tra gli spazzolini elettrici. Si tratta ovviamente di un suono meccanico che è possibile sentire solo quando questo spazzolino viene azionato.

Altri spazzolini come i Philips sono più silenziosi perché tendono a produrre un suono diverso, più simile a un ronzio.


Scopri di più: la guida ai migliori spazzolini elettrici del 2022

Nnhotempo.it ⏱️
Logo