Cyclette

Le migliori cyclette del 2020

  • Mostra tutti
  • Ordina per prezzo
  • Ordina per punteggio
la migliore spin bike 1 Diadora Racer 23

Diadora Racer 23

La migliore spin bike del  è in offerta sul nostro sito partner Amazon: Indice Spin bike Diadora Racer 23 opinioni e recensione La nostra Giulia è rimasta molto impressionata dalla professionalità di questa spin bike. La Fit ...
8.6
Portento!
Diadora Fit bike Racer 23 è un eccellente spin bike per qualsiasi tipologia di allenamento. Grazie agli ottimi materiali impiegati, il volano da 23 kg e la trasmissione a catena, pedalare con questa Diadora bike è un esperienza molto vicina alla realtà da strada.
Design & Struttura
9.5
Comfort
8
Funzionalità
7.5
Pedalata
9.5
PRO:
  • Stabilità e robustezza
  • Volano
  • Portaborracce
  • Console
  • Pedalata
  • Design
CONTRO:
  • Manopola senza tacche
  • Supporto avambracci
  • Sella
miglior design 2 Diadora Smarty

Diadora Smarty

La migliore cyclette per design del  è in offerta sul nostro sito partner Amazon: Indice Cyclette Diadora Smarty opinioni e recensione La cyclette Smarty Diadora è uno dei modelli più venduti sul mercato, oltre che uno dei più ...
8.8
Che stile!
Diadora Fitness Smarty è una cyclette dal design moderno e dal telaio compatto e robusto. Essenziali le funzionalità, buona la pedalata e il comfort generale.
Design & Struttura
10
Comfort
9
Funzionalità
7.5
Pedalata
8.5
PRO:
  • Telaio
  • Design
  • Sella
  • Console
  • Compattezza
CONTRO:
  • Manubrio non regolabile
  • Resistenza poco allenante
la più compatta 3 Ativafit X-Bike F8

Ativafit X-Bike F8

La migliore cyclette per compattezza del  è in offerta sul nostro sito partner Amazon: Indice Ativafit Indoor Cycling Bike recensione L' non è una semplice copia della famosa F-Bike di Ultrasport, ma una cyclette dal carattere ...
8.6
Eccellente!
L'AtivaFit X-Bike F8 è una cyclette con un design pieghevole, una resistenza magnetica che regola 8 livelli di difficoltà e un piccolo computer con display digitale intelligente. Degna di nota la comoda sella regolabile e la grande capacità di peso di 134 kg, data la robusto telaio.
Design & Struttura
9.5
Comfort
9
Funzionalità
7.5
Pedalata
8.5
PRO:
  • Facile da montare
  • Comodo sedile
  • Display e computer
  • Struttura robusta
  • Ottima capacità di carico
  • Design super compatto
CONTRO:
  • Manubrio non regolabile
  • Resistenza poco allenante
sotto i 400€ 4 Sportstech ESX500

Sportstech ESX500

La migliore cyclette sotto i 400€ del  è in offerta sul nostro sito partner Amazon: Indice Sportstech Ergometro ESX500 opinioni e recensione L'ergometro ESX500 porta la tradizionale cyclette ad un livello superiore grazie alla ...
9
384.00 
Read full review Scopri di più
Fantastico!
L'ergometro Sportstech ESX500 permette all'utente di allenarsi in modo efficace, offrendo comfort e funzionalità avanzate. È possibile scegliere uno tra i 12 programmi preinstallati, visualizzare i propri progressi su un grande display digitale, utilizzare la fascia cardiofrequenzimetro per analizzare il proprio stato di salute e utilizzare l'app per percorrere in tempo reale le strade in modalità video e multiplayer.
Design & Struttura
9.5
Comfort
8.5
Funzionalità
9
Pedalata
9
PRO:
  • Pedalata
  • Sedile e manubrio regolabili
  • Cardiofrequenzimetro fascia e manubrio
  • 12 programmi
  • 16 livelli di resistenza
  • Compatibile con App
  • Display e console
  • Telaio
  • Sella e manubrio regolabili
CONTRO:
  • Connettività Cardiofrequenzimetro
  • Un pò complesso per i principianti
qualità prezzo 5 Ultrasport F-Bike 200B

Ultrasport F-Bike 200B

La cyclette con il miglior rapporto qualità prezzo del  è in offerta sul nostro sito partner Amazon: Indice Ultrasport F-Bike 200B opinioni e recensione L'Ultrasport F-Bike 200B è uno dei modelli di cyclette più apprezzati del ...
8.6
Un classico!
L'Ultrasport F Bike 200B è una cyclette leggera e compatta, con meccanismo pieghevole. Riconosciuta in tutto il mondo per la qualità costruttiva, il comodo sedile con schienale, il manubrio con sensori cardio e il display LCD. Gli 8 livelli di resistenza magnetica la rendono perfetta per l'allenamento dei principianti e per coloro che vogliono mantenersi in forma.
Design & Struttura
9.5
Comfort
9
Funzionalità
7.5
Pedalata
8.5
PRO:
  • Sella con schienale
  • Design super compatto
  • Display LCD
  • Facile da montare
  • Struttura robusta
CONTRO:
  • Livelli di resistenza poco allenanti
  • Regolazione del sellino
  • Non adatta alle persone di bassa statura
Il più venduto 6 Ultrasport F-Bike

Ultrasport F-Bike

La cyclette pieghevole più venduta del  è in offerta sul nostro sito partner Amazon: Indice Ultrasport F-Bike opinioni e recensione Ultrasport è senza ombra di dubbio il produttore di attrezzature e accessori per il fitness numero ...
8.1
Non delude mai!
L'Ultrasport F Bike è una cyclette pieghevole, con diversi livelli di resistenza e una struttura compatta e leggera. Ottima per i principianti e per coloro che vogliono mantenere il loro attuale livello di fitness.
Design & Struttura
9
Comfort
8
Funzionalità
7.5
Pedalata
8
PRO:
  • Display LCD
  • Design pieghevole
  • Facile da montare
CONTRO:
  • I livelli di resistenza sono poco impegnativi
  • Poco adatta a persone di bassa statura

 

Ho scritto questa guida alle migliori cyclette del mercato per aiutare le persone a capire quale articolo acquistare in base ai propri obiettivi ed esigenze personali.

I visitatori di questa pagina troveranno recensioni e consigli utili su come scegliere la cyclette giusta, tra i tanti brand e tipologie diverse.

I lettori del blog avranno accesso a informazioni gratuite ed esaustive sul mondo delle biciclette da camera e sull'allenamento per perdere peso e rimanere in forma con la cyclette.

Abbiamo inoltre selezionato alcuni dei migliori modelli acquistabili sul sito del nostro partner Amazon, che propone le offerte più vantaggiose della rete.

 

Guida all’acquisto delle migliori cyclette

(aggiornata in Ottobre, 2020)

Indice

Guida alle migliori cyclette

Come scegliere una cyclette da camera? Come usare la cyclette per dimagrire? E ancora, la cyclette per dimagrire le gambe, è leggenda o verità? Proveremo a rispondere a queste e molte altre domande all’interno della nostra guida alle migliori cyclette del mercato.

1 – Che cos’è la cyclette?

La cyclette (nota anche come bici da camera, bicicletta statica o ciclocamera) è un attrezzo utilizzato per l’attività sportiva.

Allo stesso modo della bicicletta, la cyclette da camera comprende una sella, 2 pedali e un manubrio.

Una cyclette può essere vista anche come una speciale attrezzatura da ginnastica che assomiglia ad una bicicletta senza ruote.

Gli antenati delle moderne biciclette statiche risalgono alla fine del XVIII secolo, con l’invenzione del Gymnasticon.

L’invenzione della moderna cyclette la si deve però all’azienda italiana fondata da Teodoro Carnielli, un piccolo artigiano che riparava e costruiva biciclette agli inizi del 900′; diventato imprenditore, poi, fondò l’azienda omonima (la Carnielli), con sede a Vittorio Veneto (Tv), dove produceva biciclette con il marchio Bottecchia e motoveicoli. Nel 1951, il figlio Guido, ebbe una grande intuizione: realizzare una bici per la riabilitazione fisica, da utilizzare stando sul posto. Nacque così la Cyclette, nome dell’invenzione, presente nel brevetto depositato da Carnielli, che regala al mondo la prima bicicletta da camera.

1.1 – A cosa serve la cyclette?

Le bici da camera sono utilizzate per l’esercizio fisico, per aumentare la forma fisica generale, per la perdita di peso e per l’allenamento in occasione di eventi ciclistici.

La cyclette è stata a lungo utilizzata per la riabilitazione fisica, poiché rappresenta un esercizio cardiovascolare a bassa intensità, sicuro ed efficace.

Il movimento a bassa intensità che caratterizza l’uso di una cyclette non stressa le articolazioni e non prevede movimenti irregolari che potrebbero essere richiesti invece da altre attrezzature fitness.

Le biciclette stazionarie sono utilizzate anche per prove fisiche, in tal caso si parla di cicloergometri per misurare la potenza.

1.2 – Tipi di cyclette

Così come ci sono diversi tipi di biciclette per differenti tipologie di terreno o stili di guida, ci sono anche diversi tipi di cyclette.

Anche se fondamentalmente tutte le cyclette permettono di fare lo stesso esercizio, esse non consentono di ottenere gli stessi risultati.

La differenza sta soprattutto nello sforzo che l’utente è disposto a fare durante l’allenamento desiderato.

Oltre alla classica cyclette verticale, esistono principalmente 8 tipi di cyclette tra cui scegliere:

1.2.1 – Che cos’è la cyclette ellittica?

L’ellittica (chiamata anche cross trainer) è una cyclette cardio a bassa intensità, che permette di selezionare diversi livelli di resistenza per rendere l’allenamento più o meno faticoso.

La migliore cyclette ellittica

Le migliori cyclette ellittiche offrono una combinazione equilibrata di movimento delle braccia e delle gambe.

Questa cyclette senza sella, simula movimenti come lo sci di fondo, il salire le scale, camminare e correre, senza causare una pressione eccessiva sulle articolazioni e diminuendo il rischio di traumi da impatto. Per questo motivo, le persone con alcune lesioni possono usare una cyclette ellittica per rimanere in forma.

I crosstrainer ellittici sono stati inventati dall’americana Precor nel 1995, da allora sono state adottate in tutte le palestre del mondo, per fornire un alternativa all’allenamento cardiovascolare con cyclette e tapis roulant.

La maggior parte delle cyclette in piedi lavorano sia la parte superiore del corpo che quella inferiore.

Una cross trainer ellittica è paragonabile ad un tapis roulant nello sforzo dei muscoli delle gambe e del cuore.

Queste macchine possono essere autoalimentate dal movimento generato dall’utente, o collegate ad una presa di corrente per la regolazione del movimento e per l’alimentazione delle loro console elettroniche e dei sistemi di resistenza.

Esistono 3 tipi di crosstrainer ellittici, classificati in base alla posizione del motore:

  • trazione posteriore (1° generazione)
  • trazione anteriore (2° generazione)
  • trazione centrale (3° generazione)

La maggior parte dei modelli sono combinati con una coppia di leve e pedane collegate tra loro, le quali consentono di esercitare un certo carico sulle braccia, oltre che sulle gambe. In questo modo viene a crearsi un’unica trasmissione, dove braccia e gambe si muovono sinergicamente.

Esistono anche cyclette ellittiche guidate solo dalle gambe dell’utente, in tal caso hanno un unico manubrio e 2 pedane per i piedi.

L’utente afferra le maniglie sotto l’altezza delle spalle, spingendo e tirando le braccia e trascinando i piedi avanti e indietro all’interno di percorsi ellittici. In questo modo, i movimenti oscillanti delle impugnature dipendono e sono coordinati con i movimenti vincolati delle pedane.

Abbiamo selezionato per voi alcune delle migliori macchine ellittiche acquistabili su Amazon nel 2020:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 07/07/2020 15:13
1.2.1.1 – Cyclette ellittica benefici

Vediamo insieme quali sono i benefici dell’allenamento con la cyclette ellittica:

  1. Bassa intensità:
    i crosstrainer ellittici riducono lo stress e lo sforzo sulle gambe attraverso un movimento ellittico. I piedi non lasciano mai i pedali. È come camminare a mezz’aria. In confronto, quando si cammina o si corre, ogni passo provoca uno shock al corpo. Un corridore, ad esempio, subisce un impatto fino a 2,5 volte il suo peso corporeo durante la corsa. Questo influisce non solo sulle articolazioni delle gambe, ma anche sulla parte bassa della schiena. Mentre la camminata fornisce un impatto inferiore rispetto alla corsa, nell’allenamento con l’ellittica quest’ultimo è perfino minore.
  2. Imita il movimento naturale del camminare:
    il movimento ellittico riproduce l’escursione articolare della caviglia, del ginocchio e dell’anca, durante la normale camminata o corsa. Per ridurre ulteriormente lo sforzo sulle articolazioni, molte cyclette ellittiche sono dotate di pedali che si adattano al passo.
  3. Contribuisce alla salute muscoloscheletrica:
    l’allenamento con la cyclette ellittica aiuta ad aumentare la forza delle ossa. Pochi sanno, infatti, che il movimento ellittico è considerato un esercizio di sollevamento pesi. Ecco perché questo allenamento viene consigliato alle persone con osteoporosi.
  4.  Lavora su tutto il corpo:
    ciò che rende speciale una macchina ellittica è l’allenamento combinato della parte superiore e inferiore del corpo. Ecco perché molti si riferiscono ad un ellittico come ad un cross-trainer. Se usato correttamente, un trainer ellittico può impegnare i quadricipiti, i tendini del ginocchio, i glutei, il petto, la schiena, i tricipiti e i bicipiti.
  5. Versatile:
    come succede per i tapis roulant, anche le macchine ellittiche sono equipaggiate con una serie di programmi per esercizi di varie difficoltà. Questi programmi imitano l’arrampicata in collina o l’allenamento ad intervalli attraverso la resistenza alternata. Un altro modo in cui le macchine ellittiche dimostrano la propria versatilità, è attraverso la regolazione della velocità e dell’inclinazione, in base alle proprie esigenze specifiche.
  6. Migliora la circolazione sanguigna:
    l’allenamento cardio della cyclette ellittica aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e a mantenere un buon flusso di ossigeno in tutte le parti del corpo. Una macchina ellittica può infatti far lavorare il cuore e i polmoni più duramente di un tapis roulant.
  7. Migliora l’equilibrio e la mobilità:
    i crosstrainer ellittici sono ottimi per il miglioramento dell’equilibrio e della mobilità del corpo. Inoltre la posizione alta e il movimento simultaneo delle gambe e delle braccia, aiutano a migliorare la coordinazione tra gli arti e il cervello.
  8. Può aiutare a perdere peso:
    molte persone utilizzano la cyclette ellittica per dimagrire. Questa attrezzo cardio può aiutare le persone a bruciare tra le 150 e le 300 calorie in soli 30 minuti (a seconda del peso e della velocità).
  9. Facile da usare:
    allenarsi con l’ellittica è alla portata di tutti. La macchina da sola è capace di guidare ogni utente a fare il movimento corretto. Inoltre per poterla utilizzare non c’è bisogno di imparare nessuna tecnica o avere particolari requisiti fisici.
1.2.1.2 – Cyclette o ellittica?

Gli appassionati di fitness sanno bene quanto sia difficile scegliere tra una di queste 2 macchine per l’allenamento cardiovascolare.

Un crosstrainer ellittico è più efficace di una cyclette? Qual’è la macchina migliore per la riabilitazione? Quale ti permette di perdere peso più velocemente?

È una scelta difficile determinare quale di queste 2 macchine sia la più adatta alle proprie necessità, tuttavia, in questo confronto, cercheremo di capire quale attrezzo fitness può davvero soddisfare le esigenze personali di allenamento.

Possiamo affermare con certezza che sia le cyclette ellittiche che le biciclette da camera sono adatte per l’esercizio fisico e per mantenersi in forma.

cyclette vs ellittica

Molte persone non hanno chiara la differenza tra la cyclette e l’ellittica e quali vantaggi porta una rispetto all’altra.

Per quanto riguarda la forma fisica, nessuna di queste macchine è migliore dell’altra, è solo che sono diverse.

Le cyclette ellittiche e le biciclette da camera si rivolgono a diversi gruppi muscolari.

Le macchine ellittiche, per esempio, sono più impegnative delle cyclette, poiché prevedono il coinvolgimento di tutto il corpo. Le cyclette verticali, invece, si concentrano esclusivamente sulla parte inferiore del corpo. Ciò significa che la cyclette vi permetterà di mirare efficacemente a cosce, quadricipiti, bicipiti, glutei e polpacci. La bicicletta ellittica, invece, si concentrerà sui glutei, i muscoli della schiena, le braccia, il petto e gli addominali, oltre che ai glutei, i muscoli delle cosce e i muscoli dei polpacci.

Se il vostro obiettivo è quello di tonificare i muscoli delle vostre cosce e dei vostri glutei, entrambe queste attrezzature sono l’ideale. Tuttavia, se volete allenare anche i muscoli della parte superiore del corpo, come le braccia, l’ellittica è la scelta migliore.

Detto questo, anche se la cyclette ellittica si concentra in modo simile sui muscoli inferiori, le cyclette verticali sono più efficaci sui quadricipiti e i muscoli del ginocchio; pertanto, un’ellittica non potrà mai sostituire una cyclette.

Sia la cyclette ellittica che quella verticale offrono una forma di esercizio a bassa intensità.

L’allenamento con il crosstrainer è più leggero sulle articolazioni, rispetto alla cyclette che invece è un esercizio ad intensità moderata.

Agli anziani e alle persone che necessitano di fare una riabilitazione motoria, si consiglia di utilizzare una cyclette, in quanto non è particolarmente impegnativa per le articolazioni. Per tutti gli altri, invece, tutto dipende dai propri obiettivi di fitness: perdita di peso, tonificazione muscolare o HIIT.

L’ellittica permette di eseguire una varietà maggiore di movimenti rispetto alla cyclette, tra cui il movimento di pedalata all’indietro, la variazione dell’inclinazione e la resistenza. Al contrario, la cyclette permette solo di variare la resistenza, offrendo così meno opzioni per variare l’allenamento.

L’allenamento ad intensità moderata su una cyclette brucia mediamente 300 calorie all’ora, mentre un allenamento tipico su un’ellittica può bruciare dalle 300 alle 500 calorie all’ora. Questo dato tiene conto del fatto che l’ellittica ha generalmente un manubrio oscillante, che aumenta ancor di più il consumo calorico. Non dimentichiamoci infatti che le macchine ellittiche agiscono su una grande varietà di muscoli.

Ciononostante, sappiate che entrambe queste macchine vi permetteranno di perdere peso in modo efficace, anche se l’ellittica vince sulla cyclette per il numero di calorie bruciate.

Ultimo parametro che dobbiamo valutare è il prezzo. I cross trainer ellittici difficilmente si vendono a meno di 400€, mentre una cyclette professionale può offrire lo stesso valore ma ad un prezzo nettamente inferiore compreso tra i 100 e i 200 euro.

1.2.2 – Che cos’è la mini cyclette?
la migliore mini cyclette

Nonostante l’aspetto della cyclette da seduti possa far dubitare della propria efficacia, si tratta in realtà di uno strumento utile ad un gran numero di individui.

Sono molti gli utenti che credono che le mini cyclette siano delle piccole biciclette da camera. In realtà, queste pedaliere, da quando sono sul mercato, sono riuscite a conquistare un vasto numero di sostenitori.

Se non vi siete mai imbattuti prima in questo attrezzo da ginnastica, vi accorgerete che si tratta fondamentalmente di una cyclette pedaliera. Non c’è sella e non c’è manubrio, di conseguenza, con così tanti componenti mancanti, le dimensioni della cyclette da terra sono molto piccole.

Spesso, questo attrezzo viene descritto anche come cyclette da tavolo, il ché significa che è possibile posizionare l’unità sopra ad un piano per allenare la parte superiore del corpo, come le spalle e le braccia. Anche se questo è possibile, basta infatti utilizzare le mani al posto dei piedi, non è di certo il miglior utilizzo che potete fare della mini cyclette. Di certo non dovreste considerare l’acquisto di una di queste cyclette da scrivania se l’obiettivo principale è la tonificazione e l’aggiunta di definizione alla parte superiore del corpo.

Nei vari negozi di attrezzature fitness ci si imbatte spesso in un modello denominato mini cyclette elettrica. Questa pedaliera è dotata di un motore elettrico che aziona i pedali. Tali modelli vengono quindi considerati delle vere e proprie pedaliere per riabilitazione, a scopo terapeutico (è chiamata anche a volte cyclette elettrica per disabili o cyclette passiva).

Lo scopo delle mini cyclette elettriche è quello di incoraggiare il movimento delle gambe, aiutando così le articolazioni a rimanere elastiche in età avanzata. Muovendo delicatamente le gambe, i muscoli vengono stimolati e viene inoltre favorita la circolazione del sangue.

Questa pedaliera elettrica viene spesso considerata il miglior modello di cyclette per anziani, anche perché permette di fare ginnastica seduti comodamente sulla poltrona di casa. Abbiamo quindi selezionato su Amazon alcuni dei migliori modelli di mini cyclette elettriche:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 07/07/2020 15:50

Le mini cyclette motorizzate non sono l’unica tipologia che possiamo trovare, esistono anche le mini cyclette magnetiche e le mini cyclette con resistenza meccanica (le più diffuse).

Le mini cyclette con sistema di resistenza meccanica permettono all’utente di regolare la durezza della pedalata attraverso una manopola. I sistemi meccanici purtroppo si usurano nel tempo a causa dell’attrito e inoltre possono essere rumorosi da usare.

La pedalata di una mini cyclette con resistenza meccanica è meno scorrevole. Questi modelli tendono ad essere leggeri e facili da riporre (quindi sono meno stabili) e hanno il vantaggio di essere più economici rispetto alle altre 2 tipologie.

Di seguito vi proponiamo le 3 migliori mini cyclette a resistenza meccanica:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 07/07/2020 15:51

Una mini cyclette a resistenza magnetica si basa su un mini volano che viene fatto girare attraverso i pedali e a cui vengono opposti dei potenti magneti. La loro forza può essere impostata manualmente dall’utente per creare diversi livelli di tensione.

Questi sistemi sono meno soggetti ad usura nel tempo, in quanto meno parti in movimento sono a contatto con le parti che generano resistenza; sono più fluidi da utilizzare e più realistici, sono inoltre più stabili durante l’uso e più silenziosi.

Le mini cyclette magnetiche sono generalmente più pesanti e occupano mediamente più spazio, anche se sono più adatte ad un uso frequente da parte di utenti principianti o intermedi, che cercano di migliorare la mobilità e aumentare il livello di attività fisica.

Vi proponiamo dal sito del nostro partner Amazon le migliori mini cyclette magnetiche del 2020:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 07/07/2020 15:58
1.2.2.1 – Mini cyclette benefici

La pedaliera permette di ottenere gli stessi benefici della cyclette, che sono tipici dell’allenamento a bassa intensità.

Le cyclette da sedia sono ottime per simulare un livello di esercizio simile alla camminata, che può migliorare la forma fisica generale, aiutare a bruciare calorie, moderare i livelli di zucchero nel sangue, combattere il colesterolo, tonificare i muscoli delle gambe, mantenere le articolazioni mobili e migliorare la circolazione del sangue.

La cyclette da seduta può essere utilizzata quindi per perdere peso come parte di una dieta a calorie controllate. Uno dei grandi vantaggi è che si può utilizzare la mini cyclette per dimagrire anche al lavoro o mentre si sta guardando la televisione sul divano.

È possibile utilizzare una cyclette solo pedali anche per tonificare i muscoli dell’addome, basta posizionare i pedali più lontani dal corpo, rispetto al solito, e regolare la posizione della seduta (se possibile) inclinandola all’indietro.

1.2.2.2 – Cyclette o pedaliera?

cyclette o pedaliera?

La grande differenza tra una normale cyclette e una mini cyclette da divano è la posizione a sedere.

Su una bicicletta da camera, l’utente è seduto in posizione eretta su una sella, cosicché, durante l’allenamento, i muscoli centrali nella zona mediana del tronco vengono utilizzati per l’equilibrio. Con una mini cyclette da poltrona, invece, è meno probabile che si ottenga questo beneficio, a meno che non si scelga una seduta adatta per questo tipo di allenamento.

Entrambe le attrezzature sono ottime per chi soffre di dolori articolari, mal di schiena o artrite, poiché hanno un impatto minimo o nullo sulle articolazioni. Tuttavia, la mini cyclette può essere utilizzata e riposta sotto la scrivania al lavoro, il che la rende una comoda alternativa alla cyclette da camera. La pedaliera tende ad essere meno costosa rispetto ad una cyclette. Con una cyclette, inoltre, si hanno più caratteristiche, come il monitor del display, più livelli di resistenza e più programmi preimpostati.

Va ricordato che la mini cyclette non può considerarsi un sostituto della cyclette verticale quando si tratta di fare un allenamento cardio completo.

Riassumendo, se siete alla ricerca di un’attrezzo fitness per fare un allenamento intenso o volete bruciare il massimo numero di calorie possibili, la cyclette è chiaramente l’opzione migliore. Se si desidera invece acquistare un’attrezzatura più economica e di dimensioni inferiori, per bruciare qualche caloria mentre si lavora o ci si rilassa sul divano, allora una mini cyclette è la scelta giusta.

1.2.3 – Che cos’è la cyclette da spinning?
cyclette spinning

Il senso di appagamento nel pedalare su una bici spinning viene spesso associato a quello del ciclismo all’aperto.

Esiste un tipo di cyclette che rappresenta una categoria specifica di bicicletta per la palestra, chiamata anche spin bike o bike indoor.

Ci sono alcuni centri fitness che ospitano sale per lo spinning, dove numerosi partecipanti seguono specifici allenamenti a tempo di musica, sotto la guida di un esperto insegnante.

Questo tipo di bicicletta da camera ha di solito un sedile che arriva quasi all’altezza del manubrio. Ciò costringe l’utente a sedersi in una posizione aerodinamica, che assomiglia molto a quella di una vera bicicletta da corsa.

La trasmissione di una spinning bike può essere di 2 tipi:

  • Catena:
    proprio come una normale bicicletta, ci sono cyclette per spinning che utilizzano la trasmissione a catena. La maggior parte degli atleti che preferiscono la spin bike a catena (un esempio è la Diadora Racer 23) , affermano di sceglierla per la sensazione che regala durante la pedalata e il rumore autentico, simile a quella della bicicletta da strada. Ciò significa, tuttavia, che la catena avrà bisogno di una regolare manutenzione, come avviene per una normale bicicletta.
  • Cinghia:
    le cyclette con trasmissione a cinghia richiedono molta meno manutenzione della catena. Tendono anche a fornire una guida più fluida e silenziosa. Ma alcuni appassionati di ciclismo dicono che la sensazione è molto diversa da quella di una vera e propria bicicletta. Inoltre, con un uso costante e ripetitivo, la cinghia può logorarsi e allungarsi nel tempo, con il rischio che alla fine dovrà essere sostituita.

Pochissime sono le bici da spinning dotate di display. Tutte hanno normalmente telai rinforzati molto pesanti, che non si sbilanciano e mantengono una posizione sempre salda, non importa quanto energicamente si pedali. Tendono inoltre ad avere capacità di carico superiori rispetto alle normali cyclette.

Questo tipo di cyclette è più adatto all’allenamento della forza e all’interval training, inoltre può portare un incremento notevole della propria resistenza.

La spinning bike è la scelta giusta per le persone che vogliono bruciare calorie velocemente.

Acquistare una bici da spinning per allenarsi a casa è ora alla portata di tutti, grazie al calo dei prezzi. Ecco perché abbiamo selezionato per voi alcuni dei migliori modelli di cyclette spinning del 2020:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 08/07/2020 16:36
1.2.3.1 – Cyclette o spin bike?

La differenza tra cyclette e spin bike, è che quest’ultima permette agli utenti di allenarsi in varie posizioni e di massimizzare la perdita di peso. Infatti, contrariamente alle tradizionali cyclette da casa, gli utenti potranno facilmente alzarsi in piedi e pedalare. Tale movimento impegna tutto il corpo, mentre ogni singolo gruppo muscolare viene coinvolto nell’allenamento. Tutto ciò aggiunge anche una certa varietà all’allenamento, che può essere motivante per gli utenti che tendono ad annoiarsi facilmente.

L’altra differenza tra le spin bike e le cyclette sta nel meccanismo a volano. Le macchine per lo spinning hanno tradizionalmente volani molto più pesanti, che richiedono uno sforzo maggiore. Infatti, più pesante è il volano e meglio è. Per questo i modelli più avanzati hanno volani sportivi che pesano oltre 20 kg. Ma soprattutto, mantenendo la cyclette in movimento, questi volani rendono l’allenamento meno duro per le articolazioni, il che si traduce in un minor rischio di infortuni.

1.2.4 – La cyclette in acqua

Che cosa succede se proviamo a combinare il ciclismo con il nuoto? Probabilmente questa è la domanda che si erano posti gli inventori della prima Acquabike, un attrezzo nato per fare ginnastica sulla cyclette in piscina.

La cyclette in acqua, meglio conosciuta come hydrobike, è una speciale bicicletta in acciaio immersa completamente nell’acqua. Questa macchina viene fissata sul fondo di una piscina con delle ventose e può essere utilizzata anche da coloro che non sanno nuotare.

La resistenza offerta dall’acqua permette di fare un allenamento aerobico e tonificante. Pedalando sott’acqua si combatte facilmente la cellulite e inoltre si bruciano più calorie rispetto alla spin bike.

acquabike

L’acquabike è uno sport divertente e adatto a tutte le età.

I muscoli coinvolti nell’allenamento con la cyclette acquatica sono numerosi, tra questi citiamo i quadricipiti, i glutei, gli addominali, i dorsali, i pettorali, i bicipiti e i tricipiti.

La cyclette in piscina è un ottimo esercizio cardiovascolare, delicato per le articolazioni e ideale per le donne in gravidanza e le persone che devono perdere peso.

Questa attività viene spesso consigliata a chi deve fare riabilitazione per i muscoli delle gambe e per chi deve rinforzare la schiena.

Uno dei grandi vantaggi dell’hydrobike, è che si ha la sensazione di faticare di meno nonostante si compi un lavoro intenso.

Questo sport viene spesso svolto sotto la guida di un insegnante, che aiuta a dare ritmo ed intensità, anche grazie ad un vivace sottofondo musicale.

1.2.5 – Che cos’è la cyclette per braccia e gambe?

Per gli anziani e le persone con disabilità, l’esercizio fisico diventa una necessità per mantenere il proprio corpo vitale e in buona salute.

cyclette per braccia e gambeUna delle cyclette più adatte per i disabili, per gli anziani o per coloro che necessitano di eseguire un programma di riabilitazione, è la tipologia che permette di allenare contemporaneamente braccia e gambe.

Questa speciale cyclette per disabili non ha la sella, ma una coppia di pedali e delle maniglie girevoli (al posto del manubrio), che permettono di lavorare sia i muscoli delle gambe che quelli delle braccia.

Queste pedaliere per gambe e braccia sono tutt’altro che difficili da utilizzare.

L’utente può scegliere la seduta preferita, ad esempio una sedia, una poltrona o la sedia a rotelle. Il manubrio inoltre si può regolare, per adattarlo alla propria altezza.

Alcuni modelli hanno la pedaliera delle gambe collegata con le maniglie superiori, per un movimento coordinato di braccia e gambe, mentre altre cyclette permettono di lavorare gli arti in maniera indipendente.

La pedaliera braccia e gambe può essere realizzata anche in una versione con motore elettrico, per azionare pedali e maniglie e stimolare il movimento.

Il costo di una cyclette mani e piedi può variare mediamente dai 50 ai 100€, a seconda del modello:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 08/07/2020 16:18
1.2.6 – La cyclette per bambini

Esistono alcune versioni di cyclette appositamente create per divertire i più piccoli. Sono fantastiche se si vive in un appartamento senza giardino o quando uscire fuori a giocare può essere complicato per via del cattivo tempo.

Queste cyclette possono essere un ottimo diversivo quando si vuole tenere occupato un bambino che vuole muoversi o giocare in casa.

cyclette per bambini

Ci sono un sacco di motivi per cui potreste pensare di comprare una cyclette per bambini.

A molti genitori sarà capitato che il proprio figlio volesse provare la cyclette per adulti, senza però riuscire ad arrivare ai pedali.

Da come si sta muovendo il mercato delle biciclette da camera negli ultimi anni, sembra che la nuova domanda di cyclette per bambini stia già trovando risposta, con l’introduzione di nuovi modelli originali, dal design accattivante e coinvolgente.

Le cyclette per bambini sono generalmente studiate per fasce d’età, che vanno dai 3 ai 6 anni o dai 6 ai 10 anni. Peso leggero, telaio proporzionato, sella e manubrio regolabili in altezza, semplicità d’utilizzo e display, sono le caratteristiche tipiche di una cyclette da camera per bambini.

Queste macchine devono essere considerate dei semplici divertimenti, poiché non si dovrebbe mai costringere un bambino a perdere peso con la cyclette o altri attrezzi da fitness.
1.2.7 – Che cos’è la cyclette ad aria?

La cyclette ad aria, meglio conosciuta come Assault Air Bike (brevettata dall’azienda americana Assault Fitness), è una macchina assolutamente diversa rispetto a quelle viste finora.

Questa tipologia di cyclette, al posto del volano, ha un enorme ventilatore collegato ai pedali, tramite un sistema di cinghie e puleggie. Al posto del classico manubrio, invece, ci sono 2 leve che permettono di muovere le braccia con un movimento alternato, come succede per le ellittiche.

cyclette ad aria

L’air bike è una macchina cardio particolarmente apprezzata da chi pratica Crossfit.

Il funzionamento è molto semplice: quando si pedala, la ventola inizia a girare, e quando la velocità aumenta, aumenta anche la resistenza dell’aria sulle pale della ventola. Se si vuole più resistenza, bisogna pedalare più velocemente.

All’inizio questo sistema d’allenamento può sembrare un pò noioso, ma in realtà è molto efficace per bruciare tante calorie.

Una volta che si impara ad andare sulla cyclette ad aria, ha inizio una sfida divertente, che porta a superare i limiti personali e a rafforzare la propria determinazione.

Uno dei più grandi benefici è sentire la brezza dell’aria della ventola mentre si pedala, cosa che offre un incredibile sollievo durante le intense sessioni d’allenamento.

Le air bike, come le cyclette magnetiche ed elettromagnetiche, non sono soggette agli inconvenienti dell’usura.

Un piccolo difetto di questa cyclette, è il prezzo molto alto, come potete vedere da questa selezione delle migliori air bike del 2020:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 10/07/2020 16:36
1.2.8 – Che cos’è la cyclette ergometro?

Un ergometro è un’attrezzatura sportiva professionale che viene utilizzata a casa o in palestra per l’allenamento o anche da un medico per fare una prova da sforzo (un esempio è il modello ESX500 di Sportstech da noi recensito).

Un ergometro è dotato di sensori e di un computer per misurare, memorizzare e riprodurre i dati.

ergometro

Con l’aiuto di un ergometro l’allenamento può essere controllato con precisione, poiché i dati vengono registrati in modo molto accurato.

L’ergometro non è da confondersi con la classica cyclette da camera, poiché esso è un dispositivo molto più preciso e professionale, che serve ad aumentare la forma fisica con diverse funzionalità aggiuntive. Questa macchina viene utilizzata soprattutto da professionisti e atleti allenati.

Nessuna cyclette può offrire così tante caratteristiche diverse per misurare le prestazioni, come un ergometro.

Per definire la reale differenza tra un ergometro e una cyclette, ci ha pensato la normativa nazionale ed Europea DIN EN 957-1, che stabilisce come gli ergometri debbano indicare le performance in watt, mentre le cyclette possono segnalare solamente i livelli di difficoltà.

Un buon ergometro ha solitamente una potenza compresa tra i 400 e i 600W.

Gli ergometri sono alimentati a corrente, per consentire la rappresentazione digitale dei vari dati misurare le prestazioni.

I buoni ergometri offrono una grande varietà di programmi che possono specificare i watt o la frequenza cardiaca.

In un ergometro, che ha un programma di allenamento con frequenza cardiaca, il wattaggio si adatta alle pulsazioni. Ad esempio, se le pulsazioni dell’atleta sono troppo basse, la resistenza del watt aumenta, se le pulsazioni sono troppo alte, la resistenza del watt diminuisce di nuovo.

Gli ergometri di alta qualità si possono abbinare anche ad uno smartphone o ad un PC. Queste interfacce permettono all’atleta di scaricare i programmi di allenamento tramite app o di creare nuovi grafici delle performance.

L’ergometro non esiste solo in versione cyclette, ma può essere anche un tapis roulant o un vogatore. Difatti, l’allenamento sull’ergometro simula il flusso naturale dei movimenti, allenando diversi gruppi muscolari ergonomici.

Gli ergometri sono molto facili da usare, per questo motivo vengono utilizzati anche in fisioterapia o per il controllo della forma fisica. Gli ergometri possono essere utilizzati da giovani e anziani, donne e uomini, bambini e adolescenti, sia principianti che professionisti.

Gli atleti semi-professionisti che vogliono aumentare la propria condizione fisica, resistenza e prestazioni, ottengono maggiori risultati allenandosi con l’ergometro piuttosto che con la cyclette.

L’ergometro può incorporare i dati acquisiti nell’allenamento esistente, attraverso la misurazione continua delle pulsazioni, in modo tale che gli atleti vengano informati sull’obiettivo di allenamento raggiunto o sulle loro prestazioni. Ad esempio, l’ergometro determina la velocità dei pedali durante l’allenamento o la velocità della frequenza cardiaca. Inoltre, gli ergometri possono determinare dalla misurazione dei dati la frequenza cardiaca massima, l’energia consumata e la velocità media del volano.

Le cyclette lavorano con delle stime, poiché anche se possono raccogliere delle informazioni (come il battito cardiaco durante l’allenamento), queste misurazioni non avranno mai la stessa accuratezza dei dati raccolti con gli ergometri.

Nel mercato e su Internet ci sono ergometri in molte fasce di prezzo diverse, che hanno differenti caratteristiche e opzioni per le misurazioni. Questo permette agli utenti di differenziare tra modelli per principianti e professionisti.

In questa lista abbiamo raccolto alcuni dei migliori modelli del 2020 a prezzi abbordabili:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 11/07/2020 15:41
1.2.9 – Che cos’è la cyclette recline?
cyclette orizzontale

La caratteristica principale di una bicicletta reclinata è la forma, la sella ampia e confortevole e la facilità d’uso.

Una cyclette reclinata è una bicicletta da camera dalla forma unica, che permette di sedersi comodamente in posizione orizzontale rispetto ai pedali. Non solo la sella è più grande, ma fornisce anche un sostegno per la schiena.

Inoltre, la cyclette con schienale lascia le mani libere durante l’allenamento, permettendovi così di leggere un libro, o di guardare il cellulare mentre vi allenate.

Poiché una cyclette orizzontale è più vicina al pavimento, ha anche un centro di gravità più basso, che può essere utile a chi ha problemi di equilibrio.

Indipendentemente dal vostro livello di forma fisica o dal vostro attuale regime di allenamento, potete imparare a usare una cyclette reclinata in pochi minuti. Queste macchine sono estremamente comode, stabili e sicure.

Grazie alla sua posizione reclinata, lo stile di una cyclette orizzontale consente di fare un ottimo allenamento per la parte inferiore del corpo.

Il sedile è sempre regolabile, sia orizzontalmente che verticalmente, per adattarsi a qualsiasi esigenza.

La cyclette recline è una macchina cardio per le persone in sovrappeso e gli anziani.

La maggior parte delle cyclette recline permettono di misurare la frequenza cardiaca, la velocità, la distanza, i giri al minuto e le calorie bruciate.

La maggior parte delle cyclette orizzontali includono pedali antiscivolo con cinghia regolabile, manopole imbottite, telai in acciaio inossidabile, sedili spessi ed imbottiti e resistenza magnetica silenziosa e scorrevole.

Anche se queste biciclette tendono ad avere un prezzo molto ragionevole, sono costruite per durare nel tempo, grazie anche ai materiali di alta qualità con cui sono costruite.

Di seguito vi mostriamo alcuni dei modelli più popolari che potete acquistare su Amazon Italia:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 14/07/2020 9:32
1.2.9.1 – Cyclette orizzontale benefici

Data la particolare natura rilassata della cyclette recline, molti potrebbero pensare che non si possano ottenere i benefici di un allenamento intenso. In realtà, quest’ultima è progettata per avere il massimo del comfort ed essere guidata da chiunque, oltre a rappresentare un ottimo modo per migliorare la salute cardiovascolare.

Alcuni studi hanno messo in luce come le cyclette orizzontali aiutino gli anziani in buona salute a migliorare la loro forza muscolare, la potenza e le capacità funzionali.

Grazie alla cyclette orizzontale è possibile riprendersi dagli infortuni utilizzando velocità lente, con la conseguenza di perdere peso e rafforzare tutta la parte inferiore del corpo.

Inoltre, poiché l’utilizzo di una cyclette reclinata è un’attività a bassa intensità, la bicicletta è facile da usare e causa pochissimo stress alle articolazioni e ai muscoli.

La posizione reclinata offre agli utilizzatori anche la possibilità di leggere o guardare la televisione durante l’esercizio fisico, il che può incoraggiare a rimanere in bicicletta più a lungo senza annoiarsi.

Tra i vantaggi della recline cyclette vi è la sella più grande e comoda, che riduce il tipico mal di sella post-allenamento delle tradizionali cyclette.

In linea generale l’utilizzo di una cyclette reclinata vi permetterà di bruciare lo stesso numero di calorie delle cyclette verticali. Spesso però, dato che sono più comode da usare, possono aiutare le persone ad allenarsi più a lungo e a bruciare ancora più calorie.
1.2.9.2 – Cyclette orizzontale o verticale?

cyclette recline o cyclette verticale?

La differenza principale tra una cyclette verticale e una reclinata è il diverso assetto.

Nella cyclette orizzontale la sella si allontana dai pedali rispetto al modello verticale; grazie all’ampio schienale e alla posizione reclinata, la sella appare più come un piccola confortevole poltrona.

La sella di una cyclette verticale, invece, è simile a quella di una bicicletta da strada, rappresenta quindi un’opzione più scomoda per chi vuole godersi un allenamento lungo, per le persone anziane o per chi soffre di mal di schiena cronico o altri problemi della colonna vertebrale.

Poiché le biciclette verticali hanno un centro di gravità più alto rispetto a quelle reclinate, possono apparire meno stabili per alcune persone.

La cyclette verticale, come succede per la bicicletta da strada, offre una maggiore versatilità rispetto ad una cyclette orizzontale. A dimostrazione di tale tesi, infatti, si può scegliere di sedersi e pedalare o di stare in piedi e pedalare come si farebbe su una bici da strada; in questo modo, è possibile variare l’allenamento per le gambe.

Un altro vantaggio delle cyclette verticali è che tendono ad essere meno costose di quelle reclinate e occupano uno spazio minore. Molti modelli, infatti, possono essere facilmente ripiegati e riposti in uno sgabuzzino.

A seconda quindi della vostra esigenza d’allenamento, budget e spazio, potrete scegliere una tra queste 2 cyclette, in virtù delle informazioni precedentemente esposte.

1.3 – Che cos’è una cyclette generatore elettrico?

Che cosa succederebbe se si potesse produrre elettricità durante l’allenamento con una cyclette?

Utilizzando un generatore alimentato dalla pedalata meccanica, questo sogno diventa realtà! L’elettricità così prodotta potrà essere utilizzata immediatamente per alimentare un televisore, un computer, uno stereo o altri apparecchi elettronici, oppure sarà possibile conservarla all’interno di batterie ricaricabili per poi utilizzarla in seguito.

Anche se probabilmente queste cyclette con generatore non riusciranno a produrre abbastanza elettricità per alimentare l’intera casa, esse possono comunque svolgere un piccolo ma utile ruolo in alcune abitazioni.

La maggior parte di noi paga circa 20-30 centesimi per kilowattora. Supponendo che in un ora riusciamo a produrre circa 200 wattora di elettricità, alzando la nostra frequenza cardiaca e sudando per un’ora, potremmo produrre poco più di 4 centesimi di elettricità. Non esattamente il risparmio che pensavamo di ottenere, inizialmente.

Con l’elettricità prodotta da un’ora di pedalata, potremmo accendere 2 lampadine da 100 watt per un’ora o pulire casa nello stesso lasso di tempo con una scopa elettrica da 20o watt.

Come realizzare una cyclette fai da te per generare elettricità?

Generare Volt Modificando una Ciclette • Fai da Te

In sintesi, possiamo affermare che la cyclette con generatore di energia è un’idea divertente, che può generare quantità utilizzabili di elettricità; è facile però capire come un tale dispositivo alimentato dall’uomo, debba essere visto più come un interessante esperimento, senza un ruolo significativo nella fornitura di energia di una casa.

Ciononostante, le cyclette con generatori elettrici sono state adottate anche da alcune palestre di ultima generazione. Aldilà del sano principio di ecosostenibilità, la realtà ci dice che ad oggi questi sistemi sono in grado di soddisfare solo una piccola percentuale del reale fabbisogno energetico di una palestra, la quale porta in dote numerose attrezzature alimentate da corrente elettrica.

2 – Perché dovresti acquistare una cyclette nel 2020?

motivi per cui dovreste acquistare una cyclette

Insieme al tapis roulant, la cyclette è una delle attrezzature per il fitness più presenti nelle case degli italiani.

In questo capitolo spieghiamo quali sono gli 11 motivi per cui si dovrebbe acquistare una cyclette:

  1. Perdita di peso e miglioramento della forma fisica:
    la ginnastica con cyclette ha aiutato milioni di persone a raggiungere i propri obiettivi di perdita di peso e forma fisica. Andare in bicicletta su una cyclette può aiutare a bruciare molte calorie in eccesso e può migliorare la forza e la salute del cuore e dei polmoni. Sessanta minuti di cyclette ad intensità moderata possono far bruciare fino a 500 calorie. Andare in bicicletta su una cyclette è anche ottimo per aumentare la frequenza cardiaca.
  2. Facile da usare:
    andare in bicicletta è una delle prime grandi cose che i bambini imparano a fare. La cyclette è amata da tutti proprio perché è ancora più facile e divertente da usare.
  3. Sfruttare al massimo il proprio tempo:
    possedere una cyclette vi permette di fare esercizio fisico quotidiano mentre fate altre cose, come guardare il vostro programma televisivo preferito o ascoltare la vostra musica del cuore. Guardare la TV mentre si va in bicicletta su una cyclette, spesso fa sembrare l’allenamento più breve e più facile.
  4. Risparmiare denaro:
    l’acquisto di una propria cyclette può essere una scelta più economica che pagare la palestra, soprattutto se più di una persona in famiglia vuole fare esercizio fisico. Le spese di un abbonamento in palestra possono essere molto onerose; per molte persone tale denaro può essere investito meglio in una cyclette di buona qualità che durerà per molti anni.
  5. Tutta la famiglia può usarla per fare esercizio:
    una delle cose più belle di avere una cyclette a casa è che tutta la famiglia può usarla per perdere peso e mettersi in forma. Le ricerche dimostrano che quando tutta la famiglia ha obiettivi simili e si impegna a perdere peso insieme, ogni membro ha maggiori probabilità di successo.
  6. Molte opzioni di allenamento:
    le cyclette sono dotate di numerose opzioni di allenamento che impediscono a chiunque di annoiarsi. Sono programmate infatti con numerosi allenamenti preconfigurati, che vanno dagli sprint agli interval training, dalle pedalate in discesa a quelle in salita. È possibile fare un allenamento vario e completo senza dover continuamente premere manualmente i pulsanti e cambiare le opzioni. Se amate le sorprese, potete anche selezionare un programma a scelta casuale e tenervi pronti a tutto.
  7. Allenarsi gradualmente:
    poiché la velocità e la resistenza della maggior parte delle cyclette possono essere regolate con incrementi molto piccoli, le cyclette sono perfette per allenarsi ad intensità sempre più elevate, una volta che si è raggiunta un’adeguata forma fisica. La pedalata su una cyclette può essere resa un pò più dura o un pò più facile con la semplice pressione di un pulsante. Queste macchine sono anche ottime per includere l’allenamento ad intervalli, cioè routine in cui si pedala a varie velocità, all’interno dello stesso circuito d’allenamento.
  8. Può aiutare a prevenire un allenamento troppo intenso:
    uno degli errori più comuni che le persone commettono quando iniziano ad allenarsi per la prima volta, è quello di allenarsi troppo duramente. Allenarsi troppo intensamente all’inizio del programma d’allenamento può portare ad infortuni e spingere le persone a smettere prima del tempo. Grazie alla possibilità di regolare la velocità con cui si va in cyclette è possibile evitare questo errore. Inoltre, alcune cyclette sono abbastanza sofisticate da monitorare anche la frequenza cardiaca durante l’esercizio.
  9. Può essere utilizzata in qualsiasi momento:
    uno dei maggiori vantaggi di possedere una cyclette è che ci si può allenare quando si vuole, di giorno o di notte, caldo o freddo, sole o pioggia. Molti di noi oggi conducono una vita frenetica e trovano difficile inserire l’esercizio fisico nei propri impegni. Ciò di cui abbiamo bisogno è la possibilità di fare esercizio quando vogliamo e per tutto il tempo che vogliamo. Avere una cyclette a casa può essere meglio che andare in palestra in questo senso, perché non dobbiamo preoccuparci degli orari di apertura e chiusura della palestra e dover condividere la nostra cyclette con un centinaio di altri utenti che hanno poco tempo a disposizione.
  10. Esercizio fisico in privato:
    molte persone che vogliono perdere peso sono molto timide e titubanti e non vogliono necessariamente fare esercizio fisico in pubblico. Avere la propria cyclette permette di allenarsi nell’intimità della propria casa, in modo da non sentirsi in imbarazzo ad allenarsi al proprio ritmo.
  11. Più sicuro:
    andare in bicicletta all’aperto può essere un ottimo modo per fare esercizio fisico, ma comporta alcuni rischi, come la disattenzione dei conducenti, il manto stradale irregolare o scivoloso e la scarsa visibilità. Inoltre, se fa molto caldo, piove o fa molto freddo, può essere difficile trovare la motivazione per andare ad allenarsi all’aperto. Con la cyclette non bisogna preoccuparsi del traffico, delle condizioni della strada o dei pericoli. È possibile quindi allenarsi in totale sicurezza ad una temperatura confortevole in qualsiasi periodo dell’anno.
Allenarsi con la cyclette può portare ad un consistente risparmio di tempo per tutti coloro che non hanno tempo di iscriversi ad una palestra. La comodità di poter allenarsi da casa, permette alla maggior parte delle persone di risparmiare mediamente 1 ora alla settimana; il tempo cioè che servirebbe per raggiungere una palestra e cambiarsi, ipotizzando un impegno di circa 3 volte a settimana.
Tempo GuadagnatoTempo Guadagnato

2.1 – Cyclette benefici

Guidare una cyclette è un modo efficiente ed efficace per bruciare calorie e grasso corporeo, rafforzare il cuore, i polmoni e i muscoli.

Rispetto ad altre attrezzature cardio, la cyclette è meno stressante per le articolazioni, ma riesce comunque ad offrire un ottimo allenamento aerobico.

I benefici di un allenamento con cyclette sono innumerevoli e concorrono a raggiungere obiettivi anche ambiziosi per migliorare la forma fisica o perdere peso.

Alcuni studi hanno scoperto come il ciclismo indoor, combinato ad una dieta ipocalorica, è efficace non solo nel ridurre il peso e il grasso corporeo, ma anche nell’abbassare i livelli di colesterolo e di trigliceridi.

Tra i principali effetti della cyclette vi sono tutti benefici derivanti dall’allenamento cardio fitness.

Il ciclismo è un ottimo modo per far pompare il cuore, tant’è che spesso si parla di allenamento cyclette per cardiopatici. Tale allenamento cardiovascolare ed aerobico è ideale sia come prevenzione che come terapia riabilitativa, dato che è in grado di rafforzare il cuore, i polmoni e i muscoli. Tali effetti si riscontrano anche con un miglioramento del flusso di sangue e ossigeno in tutto il corpo.

Se ci chiediamo in ultima analisi a cosa fa bene la cyclette e in che modo può giovare alla nostra salute, scopriamo che:

  • Aumenta l’energia;
  • Migliora l’umore;
  • Diminuisce i livelli di stress;
  • Migliora la memoria e il funzionamento del cervello;
  • Diminuisce la pressione sanguigna;
  • Migliora i livelli di zucchero nel sangue;
  • Migliora il sonno;
  • Rinforza il sistema immunitario;

2.2 – Cyclette quali muscoli allena?

I muscoli che si allenano di più quando si va su una cyclette da camera sono i quadricipiti e i muscoli del ginocchio. I quadricipiti sono la forza motrice principale nella pedalata verso il basso, mentre i tendini del ginocchio lavorano nella pedalata verso l’alto.

I tendini della coscia potranno lavorare di più se si utilizza una bicicletta che richiede scarpe da ciclismo, perché si tirerà il pedale verso l’alto e si alzerà la gamba.

i benefici della cyclette

Quali muscoli lavorano con la cyclette?

Sulle cyclette da spinning, che imitano la posizione del corpo di una bici da strada, lavorerete anche i glutei. I glutei si lavorano bene anche su cyclette verticali e reclinate, ma l’inclinazione in avanti, tipica delle bici da spinning, impegna questo muscolo in una misura maggiore.

Poiché la parte superiore delle gambe lavora molto intensamente quando si pedala, molti non si accorgono che anche la parte inferiore delle gambe viene allenata.

I muscoli dei polpacci spingono e tirano ad ogni pedalata, proprio come quando si alza il polpaccio. I polpacci lavoreranno più duramente se si puntano le dita dei piedi verso il basso e verso l’alto, piuttosto che a mantenere il piede piatto per tutto il ciclo di pedalata. Le scarpe da ciclismo rendono questo movimento più naturale, ma si può fare anche con normali scarpe da ginnastica.

Per lavorare i polpacci più profondamente è consigliato alternare pedalate in piedi e da seduti.

Gli addominali e la schiena si allenano su una cyclette, ma solo se si mantiene una corretta postura.

Se si scivola o si lascia che gli addominali si affloscino, non si vedranno molti benefici tonificanti e si rischia di farsi male. Su qualsiasi cyclette è consigliabile tenere sempre la schiena dritta e gli addominali tesi.

Se andate su una spin bike, la posizione di guida in avanti farà lavorare i muscoli della schiena più profondamente che su una cyclette verticale.

Sulle cyclette orizzontali, invece, la posizione reclinata aiuta a concentrarsi sugli addominali.

Mentre sulle cyclette recline non si usano molto le braccia, al contrario le bici da spinning richiedono un certo sforzo per sostenere la parte superiore del corpo sul manubrio. Questa postura tonifica bicipiti e tricipiti, le spalle e la parte superiore della schiena.

Per lavorare anche la parte superiore del corpo quando ci si allena su una bicicletta reclinata o eretta, si potrebbe fare contemporaneamente l’esercizio curl per i bicipiti. Per evitare lesioni, è consigliabile fare questo esercizio solo se si ha un buon equilibrio sulla cyclette, così da mantenere una postura corretta durante tutto l’allenamento.
2.2.1 – Cyclette muscoli interessati

Come abbiamo detto in precedenza, pedalare su una cyclette impegna vari muscoli del nostro corpo. Ciò che molti non sanno è che l’allenamento della cyclette interessa i muscoli sia in modo statico che in modo dinamico, agendo come un esercizio a bassa intensità, che si concentra sul lavoro delle articolazioni.

L’impegno dinamico è la contrazione dei muscoli, in particolare le contrazioni concentriche ed eccentriche, che si traducono in movimento.

In primis, il movimento della pedalata impegna le anche in un estensione, cioè un movimento definito che raddrizza l’articolazione dell’anca, in modo tale da aumentarne l’angolo, spostando all’indietro la coscia o la parte superiore del bacino.

Quando ci si impegna nell’estensione dell’anca, il corpo lavora i seguenti muscoli nella zona delle cosce e della parte posteriore:

Le anche non sono le uniche parti del corpo impegnate in un estensione quando si pedala su una cyclette. Allo stesso modo, infatti, si ottiene l’estensione del ginocchio.

Come l’estensione dell’anca, l’estensione del ginocchio si verifica quando si aumenta l’angolo dell’articolazione, in questo caso viene allontanata la parte inferiore della gamba dalla parte posteriore della coscia.

Quando si esegue un’estensione del ginocchio sulla cyclette, si agisce sul muscolo quadricipite femorale.

Mentre l’impegno dinamico si traduce in movimento, la contrazione isometrica, chiamata anche tensione muscolare statica, avviene quando i muscoli si contraggono senza alcun cambiamento di lunghezza da parte di quest’ultimi. Nella cyclette, questo tipo di impegno statico si verifica alle caviglie.

In particolare, il tipo di estensione muscolare statica che le caviglie sperimentano quando si pedala in bicicletta è chiamato flessione plantare, cioè il movimento di quando si solleva il tallone e si rimane sulle punte.

Durante la flessione plantare, molti piccoli muscoli della parte inferiore delle gambe sono impegnati:

3 – Come scegliere una cyclette nel 2020?

Come scegliere una cyclette?

Le cyclette sono disponibili sul mercato da decenni e rappresentano ormai un’alternativa credibile alla palestra, oltre che un modo per liberarsi senza problemi di quei fastidiosi chili di troppo.

Le abbiamo viste pubblicizzate in TV, su Internet e sui giornali. Le marche e le tipologie sono così tante, che scegliere quella giusta non è assolutamente semplice, come si possa credere. Il fatto che ci siano così tanti modelli può facilmente disorientarci.

Quando abbiamo iniziato la nostra ricerca e lo studio delle cyclette, non avremmo mai pensato che ci fossero così tante cose da raccontare ed analizzare. Elementi come il tipo di resistenza o il telaio supportato, sono argomenti che non toccano neanche la maggior parte dei rivenditori autorizzati quando hanno a che fare con i possibili acquirenti.

La maggior parte delle gente, infatti, è piuttosto ignorante in questa materia e molto spesso, crede che se vuole perdere calorie, qualsiasi cyclette possa fare al caso suo.

Di solito, le cyclette economiche, hanno caratteristiche di base come la resistenza configurabile e un paio di opzioni di programmazione.

Quelle di fascia media sono costruite meglio, fanno meno rumore e appaiono più solide. Mentre quelle di fascia alta, hanno caratteristiche più avanzate, come un computer di bordo più accurato e dettagliato, un certo numero di programmi di allenamento preimpostati, profili utente da memorizzare, garanzia più lunga e diversi livelli di resistenza.

Prima di acquistare una cyclette, dovete capire quali sono i vostri reali obiettivi di allenamento. Pensate a quante volte la userete e a quanto intensamente volete spingervi nella pratica.

Molte volte le persone sopravvalutano le proprie capacità e pensano di riuscire a stare al passo con il piano di allenamento che hanno in mente. Queste convinzioni errate, ad esempio, portano certe persone a comprare le bici da spinning più costose, per poi per rendersi conto, solo dopo, che non stanno sfruttando al massimo il loro potenziale.

Una volta che sarete in grado di fare delle stime realistiche sull’utilizzo della macchina, vi sarà più facile scegliere quella che corrisponde ai vostri obiettivi di allenamento.

Non importa quanti soldi siete disposti a spendere per una cyclette o a quale modello siete interessati, ogni attrezzo da ginnastica deve avere almeno un paio di caratteristiche di base.

Dovrete cercare una cyclette con vari livelli di resistenza e la sella dovrebbe essere abbastanza comoda, poiché ci dovrete passare un bel pò di tempo sopra.

Il comfort deve essere una priorità, indipendentemente dal budget. I pedali per cyclette, non solo devono essere larghi e comodi, ma devono avere anche una cinghia per stringere i piedi, affinché non scivolino mentre si pedala.

Il computer integrato deve anche mostrare le statistiche di base, come la velocità, il tempo, il numero di calorie bruciate e preferibilmente anche la frequenza cardiaca.

3.1 – Struttura

struttura delle cyclette

La struttura e il design delle cyclette hanno subito un importante evoluzione negli ultimi decenni.

Le cyclette da camera, nelle nostre case, sono spesso un vero e proprio oggetto di design, che deve soddisfare le preferenze e i gusti di tutti, ecco perché ad oggi vengono prodotte cyclette disponibili in vari colori e forme.

Le cyclette oggi hanno sedili più piccoli rispetto al passato, inoltre, sono diventate piuttosto eleganti e sofisticate, con l’aggiunta di funzionalità sempre nuove e migliori. I rinnovati manubri ergonomici portano gli utilizzatori ad assumere le stesse posizioni dei ciclisti che guidano le bici da strada.

Oggi molte aziende producono un tipo di cyclette pieghevole (come la nota Ultrasport F-Bike), dal peso estremamente leggero e di piccole dimensioni, facile da riporre quando non viene utilizzata. Poiché la cyclette richiudibile è fatta per la comodità e per occupare poco spazio, è molto amata perché si adatta perfettamente alla camera da letto o alla stanza degli ospiti, permettendo ai possessori di allenarsi, indipendentemente dalla stanza in cui si andrà a collocare.

Per facilitare gli spostamenti, alcuni modelli sono dotati di rotelle, le quali permettono di far scorrere agevolmente la cyclette da una stanza all’altra.

I telai possono essere realizzati in acciaio, ma la tendenza nel costruire modelli sempre più leggeri, ha portato le aziende a produrre cyclette compatte, con materiali plastici e leghe di metallo di peso ridotto, come l’alluminio.

Quando si acquista una cyclette bisogna considerare il proprio peso e scegliere un modello che abbia una portata massima superiore. Ciò permette all’acquirente e futuro utilizzatore di scegliere un modello sicuro, capace di offrire stabilità durante l’allenamento.

Il peso massimo sopportato è un valore che si riflette nella robustezza della cyclette e nel suo peso complessivo. Solitamente cyclette che hanno un peso minore di 15-18 kg sono modelli economici e adatti a soggetti più leggeri, mentre le macchine che superano o si avvicinano ai 30 kg, possono essere utilizzate anche dagli adulti più pesanti.

3.2 – Alimentazione

La maggior parte delle cyclette sono autoalimentate con generatore interno, cioè non hanno bisogno di essere collegate alla rete elettrica per funzionare.

Generalmente i display delle cyclette autoalimentate necessitano di batterie usa e getta.

I modelli più avanzati, invece, come gli ergometri, le cyclette elettromagnetiche e le smart bike, richiedono un collegamento alla presa elettrica per alimentare il complesso sistema di pedalata e sfruttare a pieno tutte le funzionalità della console.

3.3 – Volano

Uno dei componenti più importanti della cyclette da camera è il volano. Quest’ultimo non è altro che un dispositivo meccanico che viene utilizzato per immagazzinare l’energia di rotazione e stabilizzare la velocità rotatoria.

In parole povere, è un disco di metallo appesantito, che di solito si trova nella parte anteriore della cyclette, al posto della ruota.

volano della cyclette

Il volano è ampiamente visibile nei modelli di spinning bike, mentre è occultato nelle tradizionali cyclette, poiché è ricoperto dal telaio.

Il volano è collegato ai pedali tramite una catena o una cinghia, proprio come una vera bicicletta da strada. In pratica, quando si pedala, lo spunto viene immagazzinato dal volano e rilasciato fino a quando non si esaurisce.

Il peso del volano determina il comfort e la fluidità della pedalata: più è alto, e più scorrevole e confortevole sarà la pedalata.

Quando il volano è troppo leggero, si possono avvertire degli scossoni durante la pedalata e una sgradevole sensazione di instabilità.

Il peso del volano scelto dipenderà dal vostro budget e dai propri obiettivi, sia che puntiate a scalare il Monte Bianco o semplicemente mantenervi in forma facendo qualche km intorno a casa.

Noi consigliamo di scegliere una cyclette con un volano di almeno 7 kg per una pedalata stabile e confortevole. Se invece si prevede di fare esercizio fisico più intenso, dalle 2 alle 3 volte a settimana, si dovrebbe prendere in considerazione una cyclette da camera con un volano superiore ai 9 kg.

3.3.1 – La resistenza

Per modulare la difficoltà della pedalata con la cyclette, sono stati sviluppati negli anni diversi sistemi di frenata del volano, vediamoli insieme:

3.3.1.1 – Cyclette meccanica

Le biciclette da camera che implementano la frenatura a contatto diretto di tipo meccanico, utilizzano il principio dell’attrito per fornire resistenza. Il freno viene applicato direttamente al volano per ridurre la velocità di rotazione fornita dalla pedalata. Questo tipo di cyclette è molto preciso e permette di scegliere diversi livelli di resistenza, allo stesso modo di come si sceglierebbero le marce di una bicicletta da corsa.

Ad oggi le cyclette meccaniche hanno comunemente 2 tipologie di resistenza meccanica:

  • A tampone:
    in questo caso l’attrito viene fornito generalmente da un tampone in feltro, il quale preme direttamente contro la superficie del volano, rallentandone la rotazione.
  • Trasmissione a cinghia:
    questo meccanismo era più comune nelle vecchie cyclette. In questi modelli la resistenza viene regolata da una cinghia di trasmissione, generalmente in gomma, che viene tesa attorno al volano e regolata attraverso una manopola. La cinghia rende la pedalata molto fluida e silenziosa, inoltre, non richiede lubrificazione ma col tempo potrebbe essere necessario sostituirla. Seppur la trasmissione a cinghia sia molto scorrevole, essa non regala la stessa sensazione di andare in bicicletta all’aperto. 
Le cyclette meccaniche non offrono livelli di resistenza predefiniti. L’utente deve stimare il livello di resistenza preferito girando manualmente la manopola e orientandosi con le tacche che sono impresse sopra. Un vantaggio è che dopo aver girato la manopola e impostato un livello di resistenza, quest’ultimo rimane costante per tutto l’allenamento. Pedalare quindi con un alto numero di giri non aumenterà o diminuirà la resistenza in alcun modo.

Tra i tanti difetti che porta in dote la cyclette con resistenza meccanica, c’è da sottolineare il rumore e l’usura. Il consumo generato dall’attrito, a lungo andare, può peggiorare la fluidità della pedalata e determinare una certa difficoltà nel variare il livello di resistenza della cyclette.

Le cyclette meccaniche necessitano di una regolare manutenzione. Attività come la sostituzione della cinghia o del tampone, la lubrificazione delle parti in movimento e la pulizia della sporcizia che si deposita sul volano, sono tutte operazioni necessarie, a causa dell’usura delle parti mobili a contatto. Quando si acquista una cyclette con resistenza meccanica, bisogna pertanto tenere in considerazione l’elevato costo della manutenzione.

Se volete acquistare una cyclette con resistenza meccanica, vi consigliamo di dare un occhiata a questo popolare modello dell’Ultrasport:

144,99€
disponibile
1 nuovo da 144,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 11/07/2020 15:51
3.3.1.2 – Cyclette magnetica

Queste cyclette sfruttano il campo magnetico generato da delle calamite attaccate ad un supporto mobile.

Le cyclette magnetiche hanno una resistenza fluida e sensibile, che può essere regolata agendo su una manopola. Quando il supporto magnetico si avvicina al volano, la resistenza aumenta, quando invece si allontana, succede l’opposto.

Le cyclette magnetiche sono estremamente silenziose, inoltre, hanno il vantaggio di avere una bassa usura, in quanto non c’è un attrito diretto, pertanto i livelli di resistenza avranno sempre la stessa gradazione e scorrevolezza. Ciò significa che non è necessario né pulire né lubrificare regolarmente la cyclette. L’unica manutenzione richiesta potrebbe essere quella di stringere qualche vite a distanza di qualche anno dall’acquisto.

La resistenza magnetica cambia con la velocità di pedalata. Maggiore è la velocità della bicicletta, maggiore è la resistenza. Ciò è dovuto alla maggiore interferenza con il campo magnetico da parte del volano che ruota velocemente.

Una delle note negative che riguardano le cyclette a resistenza magnetica è il prezzo, mediamente più elevato rispetto alle controparti con resistenza meccanica.

Di seguito, vi mostriamo alcune delle migliori cyclette magnetiche del 2020, che potete acquistare su Amazon:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 11/07/2020 14:41
3.3.1.3 – Cyclette elettromagnetica

La cyclette con resistenza elettromagnetica lavora allo stesso modo della cyclette magnetica. L’unica differenza sta nel sistema di controllo.

Il più grande vantaggio della cyclette elettromagnetica è quindi quello di riuscire ad aumentare la resistenza rapidamente premendo un pulsante sul display, il quale mostra sempre in tempo reale il livello selezionato.

Le biciclette con resistenza elettromagnetica sono anche le uniche in grado di offrire un’ampia varietà di programmi d’allenamento.

Spesso gli utenti si domandano che differenza c’è tra una cyclette magnetica e una cyclette elettromagnetica.

La distinzione principale sta che nella cyclette magnetica la resistenza va regolata sempre manualmente, mentre nella cyclette elettromagnetica il livello può essere modificato mentre si pedala (ad intervalli di tempo specifici), attraverso dei programmi preimpostati che possono simulare il ciclismo all’aperto. Tutto ciò non è possibile farlo invece con gli altri tipi di cyclette, come la magnetica e la meccanica.

Le cyclette elettromagnetiche sono comunemente presenti nelle grandi palestre; più raro invece trovarle nelle case per un uso privato, dato anche il prezzo d’acquisto piuttosto elevato. Tuttavia, sul sito del nostro partner Amazon, potete trovare delle ottime offerte, come vi riportiamo di seguito:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 11/07/2020 15:10

3.4 – La sella

La comodità di qualsiasi cyclette dipende dal tipo di sella. Questo perché la posizione e le dimensioni della sella della cyclette determineranno la posizione in cui rimarrete mentre pedalate.

sella cyclette

Quando scegliete una cyclette accertatevi sempre della qualità della sella, specialmente se avete intenzione di utilizzarla regolarmente e per diverse ore alla settimana.

Esistono selle di varie dimensioni e materiali. Gli adulti che hanno problemi di peso dovrebbero privilegiare inizialmente modelli confortevoli, dall’ampia superficie e con forma ergonomica.

Mentre qualsiasi cyclette permette di regolare la sella in altezza, poche sono quelle che consentono di correggere la posizione orizzontale, facendo scorrere il sedile in avanti o indietro rispetto al manubrio.

Se avete acquistato una cyclette con una sella scomoda, potete sempre aggiungere in seguito un coprisella con gel o imbottitura.

3.5 – I pedali

Una cyclette di buon livello dovrebbe disporre di pedali con una base piuttosto ampia. Quest’ultima è solitamente antiscivolo, per impedire al piede di strisciare in avanti durante la sessione di allenamento.

Molto importante è anche la presenza di una fascia (o cinghia) che serve a bloccare il piede sul pedale. La fascia dovrebbe essere sempre regolabile, quindi fate attenzione che siano presenti almeno 3 misure per adattarla al piede e garantire così un’ottima stabilità, anche quando si pedala ad una velocità piuttosto elevata.

Ci sono 2 tipi principali di pedali che possono essere utilizzati su una cyclette. Ognuno di essi è fatto su misura per un diverso livello di abilità:

  • Flat:
    i pedali flat sono la tipologia più comune montata sulle cyclette, principalmente per la loro praticità e facilità d’uso. Quando si utilizzano i pedali piatti, è possibile indossare normali scarpe da ginnastica. Questa tipologia è una delle più amate perché offrono maggiore libertà di pedalata.
  • Clipless:
    il vantaggio principale dei pedali clipless è legato alle prestazioni. Questi particolari pedali a cui si aggancia la scarpa, sono superiori ai pedali flat poiché viene sfruttata l’intera escursione del pedale. Ciò significa, inoltre, che non sprecherete potenza durante la pedalata, cosa che garantisce anche un aumento della velocità. Per poter utilizzare questi pedali bisogna indossare una scarpa da ciclismo con attacco. Essa è progettata per mantenere i piedi correttamente appoggiati e in una buona posizione quando si pedala oltre la velocità massima. Il pedale con aggancio viene spesso associato alle cyclette da spinning, ma può essere montato anche su una normale cyclette.

3.6 – Il manubrio

I manubri sono normalmente regolabili in altezza, salvo rare eccezioni, inoltre, alcuni modelli, possono essere aggiustati orizzontalmente, avvicinandoli o allontanandoli dalla sella.

manubrio cyclette

Un buon manubrio dovrebbe presentare una forma allungata, simile a quelle delle bici da corsa.

La tipologia più diffusa è quella denominata a corna di bue, che permette di impugnare il manubrio con le mani parallele alla cyclette, oltre che perpendicolarmente.

La superficie deve essere morbida e antiscivolo, così da poterlo impugnare comodamente anche durante le sessioni di allenamento più faticose, evitando che le mani scivolino a causa del sudore.

Alcune cyclette possono avere un doppio manubrio incorporato, che permette di tenere una posizione più stretta o più larga. Addirittura certi modelli includono dei braccioli imbottiti, che consentono all’utilizzatore di appoggiare i gomiti e tenere una posizione confortevole durante lo sforzo.

I modelli migliori sono dotati di sensori sui manubri per misurare il battito cardiaco. Anche se questa soluzione può sembrare la più semplice, per misurare la frequenza cardiaca rispetto al classico cardiofrequenzimetro, è indispensabile avere entrambe le mani sempre a contatto con i sensori, per avere la possibilità di una lettura affidabile. Ciò significa che non si può tenere in mano un libro o il cellulare mentre ci si sta allenando.

Inoltre, è risaputo come questo metodo di misurazione delle pulsazioni sia alquanto inaffidabile, dato che molte persone non riescono ad ottenere una buona lettura, indipendentemente da come impugnano il manubrio con i sensori. Questo è un problema comune, che è indipendente dal modello di cyclette selezionato e che si risolve solo passando all’utilizzo di un buon cardiofrequenzimetro a fascia toracica o da polso.

3.7 – Programmi d’allenamento

Allenarsi sulla cyclette, al contrario del tapis roulant, può essere demotivante, poiché è facile prendere una sessione di training con troppa leggerezza, senza spingersi oltre durante lo sforzo.

Una soluzione è quella di acquistare una cyclette con dei buoni programmi di allenamento preimpostati, che vi metteranno alla prova e vi faranno lavorare cuore e polmoni.

Gli allenamenti a tempo e a distanza preimpostati cambiano automaticamente l’impostazione della resistenza sulla cyclette per simulare terreni pianeggianti o collinari.

Ci sono anche delle routine d’allenamento con la bicicletta da camera che sono note come programmi di controllo della frequenza cardiaca, i quali monitorano l’esercizio regolando automaticamente la resistenza, in modo più facile o più difficile, così da mantenere l’atleta in una specifica zona target di frequenza cardiaca, che sarà dal 60 all’85% più alta delle pulsazioni a riposo.

Altre routine d’allenamento con la cyclette sono i programmi Fat-Burning, che avvisano l’utente quando aumentare il ritmo, e poi ci sono gli eccitanti programmi Random, che cambiano costantemente la sessione con diverse combinazioni.

Potete anche trovare cyclette che hanno programmi High Intensity Interval per l’allenamento ad alta intensità, per la velocità, la forza e la resistenza.

La cosa bella dei programmi preimpostati è che non ci si deve preoccupare di cambiare la resistenza mentre si pedala. Basta scegliere il programma, impostare il livello di resistenza iniziale e poi semplicemente pedalare fino al completamento del programma.

3.8 – Il display e console

display cyclette

Non c’è dubbio che il display possa essere molto utile quando si utilizza una cyclette, perché vi dirà la distanza percorsa, il tempo trascorso in allenamento e la velocità con cui si viaggia.

Se avete mai usato una cyclette da camera, avrete probabilmente notato che tutte tendono ad avere un display con console.

Le cyclette di fascia alta mostrano tutti i parametri fondamentali, come il tempo, la velocità, la distanza percorsa, le calorie bruciate e la frequenza cardiaca. In molti casi, questi display sono di tipo touch screen, diversamente sono integrati con una console a pulsanti, che permette di scegliere un programma d’allenamento o cambiare le impostazioni.

Le bici economiche entry-level, invece, hanno più probabilità di avere un display LCD molto semplice, che indica limitatamente il tempo, la velocità, la distanza e le calorie, mentre è assai improbabile che abbiano programmi di allenamento o funzioni extra.

Ancora meglio sono le cyclette dotate di un grande schermo LCD sulla console, che riproducono la più recente tecnologia di programmazione interattiva. Potrete, ad esempio, pedalare virtualmente lungo strade di campagna, città, paesaggi desertici e salite di montagna, oppure godervi le emozioni delle simulazioni di giochi virtuali, in cui la vostra cyclette è la protagonista.

Alcune console permettono anche di guardare film o ascoltare musica, tramite chiavetta usb.

3.9 – Funzionalità smart

L’ultima generazione di cyclette è un vero e proprio salto di qualità rispetto al passato, grazie all’adozione delle nuove tecnologie smart.

Allenarsi a casa è oggi più divertente e realistico che mai, grazie alla crescente popolarità dei rulli smart e interattivi (chiamati anche trainers) e delle app per l’allenamento.

smart bike

Le smart bike indoor rappresentano la novità e il futuro nel panorama mondiale delle cyclette.

Dopo le restrizioni da coronavirus, molti ciclisti amatoriali e non, sono stati costretti a lasciare il ciclismo su strada per quello indoor. Certamente questa imposizione non ha portato dei benefici negli allenamenti di molti corridori, anche perché l’esperienza su una cyclette non può essere paragonata a quella di una bici da strada.

Tutto ciò però è cambiato recentemente, grazie all’ultima generazione di smart bike indoor che è stata proprio pensata per i ciclisti e che permette di misurare accuratamente le performance, personalizzare qualsiasi parametro e posizione, variare la resistenza automaticamente e godere di una sensazione realistica di guida su strada.

Mentre una cyclette di solito ha una limitata adattabilità manuale alla resistenza, le smart bike indoor utilizzano una tecnologia simile a quella dei rulli smart, mirando ad offrire una sensazione realistica quando si pedala.

Queste smart cyclette misurano la potenza e regolano automaticamente la resistenza, ad esempio adattandosi alla pendenza di una strada virtuale, sia in salita che in discesa, come nel famosissimo software di ciclismo virtuale Zwift.

I principali brand di smart bike offrono programmi d’allenamento proprietari (sviluppati internamente) e connettività Bluetooth e/o protocollo ANT+® FE-C ad app di terze parti, come The Sufferfest, RGT Cycling e TrainerRoad.

Le app per l’allenamento offrono un’esperienza molto più avvincente e coinvolgente, spesso con video o simulazioni virtuali della strada che si sta percorrendo, come sentire, ad esempio, le vibrazioni del cyclette quando si pedala su una strada sterrata o sui ciottoli del centro storico.

Questi software permettono anche di sfidare amici e altre persone da tutto il mondo o di intraprendere un piano di allenamento personalizzato.

Queste cyclette vengono progettate per gestire potenze superiori, che anche un ciclista professionista può esprimere, inoltre, tutte le metriche vengono visualizzate sullo schermo integrato o sul proprio smartphone o tablet. I migliori modelli permettono di analizzare la pedalata per ottenere un bilanciamento, andando a misurare la distribuzione della forza tra la gamba destra e la gamba sinistra.

Le migliori smart cyclette offrono anche molte possibilità di regolazione, tra cui l’altezza della sella, la posizione del manubrio e persino la lunghezza della pedivella, consentendovi di replicare alla perfezione il setting della vostra bicicletta preferita. Questa possibilità di regolazione permetterà anche a più membri della stessa famiglia di utilizzare la stessa cyclette.

Alcuni modelli di smart bike includono delle leve del cambio virtuali sul manubrio, regalando perfino la sensazione della catena che scorre da un rapporto all’altro, proprio come una vera bicicletta da corsa.

Purtroppo questa tecnologia è ancora molto costosa: i prezzi partono dai 1.500 euro, a seconda delle funzionalità incluse.

3.10 – Accessori

Quando le cyclette si equivalgono per caratteristiche, spesso sono gli accessori che incidono sulla scelta finale dell’utente.

Il re degli accessori per cyclette è senz’altro il cardiofrequenzimetro con fascia toracica. Questo accessorio viene spesso incluso nelle cyclette di fascia medio/alta. Se non è compreso, è possibile acquistarlo separatamente ed abbinarlo alla console della cyclette. Per fare questo, è necessario però che la cyclette sia dotata almeno di una connessione bluetooth. Un’alternativa, qualora non fosse possibile l’abbinamento, è quella di collegare il cardiofrequenzimetro ad un applicazione per smartphone o tablet e utilizzare un supporto dedicato (a volte compreso, ma comunque acquistabile a parte) che permetta all’atleta di consultare i dati durante l’allenamento.

Non solo cardiofrequenzimetri con fascia. Gli utenti possono infatti indirizzarsi verso modelli più pratici, come il dispositivo cardio ad orologio (o braccialetto) e quello auricolare. Rispetto al tradizionale con fascia toracica, quest’ultimi sono più comodi, ma anche meno precisi. 

Tra gli accessori più comuni, già inclusi sulle cyclette, segnaliamo il portaborracce, il quale potrebbe sembrare scontato e poco importante, ma che in realtà permette di non interrompere l’allenamento quando si ha necessità di bere.

Altri accessori interessanti integrati nel telaio della cyclette sono il portatelecomando, il portariviste e il supporto per lo smartphone o il tablet.

Alcuni modelli di cyclette hanno delle ventole integrate che possono venire controllate automaticamente da un software, in base alla potenza generata dall’utente e alla sua frequenza cardiaca.

Un accessorio che vi consigliamo di acquistare è il tappetino da fitness, superficie ideale dove appoggiare la cyclette, senza rischiare di danneggiare il pavimento. Questi tappetini antiscivolo, realizzati con materiali sintetici, funzionano assorbendo l’energia e l’impatto dell’allenamento con la cyclette. L’utente sarà in grado di attutire le vibrazioni e il rumore, fattore molto importante, ad esempio, per tutti coloro che vivono in un condominio e non vogliono disturbare i vicini.

Vi suggeriamo di procurarvi dei tappetini antiscivolo in PVC o in gomma, impermeabili e durevoli, come questi da noi selezionati:

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il: 15/07/2020 14:34

4 – Come usare la cyclette?

postura della cyclette

La posizione di guida può determinare non solo l’efficienza della pedalata, ma anche il comfort.

Sebbene l’allenamento con cyclette sia uno sport adatto a tutti, c’è comunque il rischio di incorrere in infortuni se non si seguono alcune regole e si applicano le giuste configurazioni prima di iniziare l’esercizio.

Ecco alcuni consigli su come fare la cyclette correttamente:

  • Regolare il sedile:
    in una cyclette verticale, il sedile va regolato in altezza, affinché il piede, quando si trova a spingere sul pedale nella posizione più bassa, non stenda completamente la gamba, ma la tenga leggermente piegata. Questa postura porta l’utente a non sforzare o agitare i fianchi mentre pedala. Lo stesso principio si applica anche alla cyclette recline, solo che in questo caso la regolazione della sella va fatta orizzontalmente. Non meno importante (quando è possibile) è la regolazione della distanza sella manubrio. Un modo rapido per capire se il sellino è posizionato correttamente, è portare i piedi sui pedali paralleli al terreno (cioè a metà altezza) e verificare che il ginocchio formi un angolo di 90°.
  • Regolare il manubrio:
    generalmente l’altezza del manubrio va tenuta allo stesso livello della sella, ma alcuni preferiscono avere una posizione leggermente ribassata o rialzata a seconda del comfort ricercato. Se avete problemi di schiena è consigliabile tenere il manubrio in una posizione più alta, in questo modo si riduce anche lo stress al collo. Se il manubrio è troppo alto, troppo basso, troppo vicino o troppo lontano, si può avere dolore al collo, alle spalle, alla schiena e alle mani. Una presa adeguata, consente di utilizzare comodamente tutte le posizioni del manubrio e di piegare comodamente i gomiti durante la guida.
  • Posizione del piede sui pedali:
    prima di iniziare a pedalare è importante appoggiare correttamente l’avampiede al centro del pedale, così da poter imprimere durante il movimento una forza maggiore, senza dissipare energie e prevenendo infortuni o fastidi al polpaccio e ai muscoli della tibia. Le scarpe devono essere allacciate al pedale con la cinghia in dotazione, in modo che durante il movimento, il piede non scivoli in avanti o all’indietro.

4.1 – Come allenarsi con la cyclette?

Una volta impostata correttamente la cyclette, può avere inizio l’allenamento.

Nelle palestre la maggior parte dei frequentatori utilizza le cyclette in 2 modi:

  • riscaldamento:
    prima dell’allenamento con i pesi;
  • defaticamento:
    dopo la sessione d’allenamento con i pesi;

Possedere una cyclette e utilizzarla a casa permette però di lavorare anche in altri modi e fissare degli obiettivi unici che spesso in palestra non possiamo raggiungere. Quante volte vi sarà capitato di non poter utilizzare la cyclette perché già occupata da altre persone? Oppure di sentirvi in dovere di liberarla all’amico che aspetta di usarla dopo di voi?

Siate sinceri, in palestra difficilmente la cyclette può essere personalizzata e utilizzata come vi pare. La soluzione di potersi allenare a casa è la più comoda perché permette di sfidare se stessi, migliorare la resistenza, bruciare il grasso corporeo, aumentare la velocità di corsa su strada prima di tornare all’aria aperta, o semplicemente di allenarsi in piena libertà prima di tornare alla propria scrivania o usciti dopo il lavoro.

4.1.1 – Quanta cyclette al giorno?

Molte persone si chiedono quanta cyclette fare al giorno per mantenersi in buona salute.

Guardare la tv mentre si fa la cyclette

Guardare la TV mentre ci si allena, elimina la noia di essere chiusi in una stanza e guardare le quattro mura.

Il problema principale è che la maggior parte delle persone si lamenta di non avere il tempo di andare in palestra o in bicicletta. Molte di queste persone non si farebbero problemi a trovare il tempo per guardare 30 minuti di TV. Ecco perché una soluzione potrebbe essere quella di combinare le due cose.

A volte il fattore più importante per decidere che tipo di allenamento fare con la cyclette non è il vostro obiettivo di fitness, ma il tempo.

Molti istruttori di fitness sono in grado di suggerire degli allenamenti efficaci sulla base del tempo a disposizione. Molte persone possono trarre grandi benefici anche con mezz’ora di cyclette al giorno, così da poter inserire una sessione anche nelle pause pranzo più brevi.

Molti esperti sono concordi nel ritenere che una dieta sana abbinata ad una attività fisica costante, come l’andare in cyclette tutti i giorni, possa contribuire a raggiungere gli obiettivi di fitness che molte persone si pongono.

Le cyclette possono essere quindi usate in sicurezza ogni giorno come parte di una routine d’allenamento. Tuttavia, poiché la cyclette lavora principalmente la parte inferiore del corpo, è consigliabile integrare la pedalata quotidiana con esercizi pensati per la parte superiore del corpo e garantire così un allenamento completo. A tal riguardo vi consigliamo di rivolgervi ad un personal trainer qualificato che possa suggerirvi l’allenamento più adatto alla vostra condizione fisica.

4.1.2 – Cyclette riabilitazione

Quando si tratta di riprendersi da infortuni ed interventi chirurgici, non si può mai essere troppo prudenti. Una cyclette può essere ad esempio un ottimo metodo per riprendersi da problemi al ginocchio o alla schiena.

Quando si parla di riabilitazione con cyclette, generalmente gli esperti fanno affidamento su 2 tipi di bicicletta da camera:

  • Cyclette recline:
    caratterizzata da una posizione di seduta più naturale e rilassata, adatta a chi soffre di lesioni alla schiena. Il supporto per la schiena è fondamentale quando si cerca di recuperare da una lesione alla colonna vertebrale o alla schiena. Una cyclette orizzontale esercita anche una pressione minore sulle ginocchia grazie alla posizione più naturale e rilassata in cui ci si trova durante l’esercizio. Le cyclette reclinate sono quindi più comode e personalizzabili rispetto a quelle verticali, per tale motivo sono oggi la tipologia più popolare quando si tratta di recuperare dagli infortuni.
  • Cyclette verticale:
    le cyclette verticali sono l’altra opzione a disposizione per la riabilitazione. Quest’ultima può essere utilizzata per fare riabilitazione alle ginocchia o alla schiena, usando degli accorgimenti.

Ci sono molte ragioni per considerare l’efficacia delle cyclette nella riabilitazione da infortunio. Vediamole insieme:

  • Movimenti controllati:
    la cosa migliore della cyclette, quando si tratta di riprendersi da un infortunio, è la limitata e prevedibile serie di movimenti. Questo assicura all’utente di non farsi male durante l’esercizio.
  • Sicurezza:
    allenarsi in casa o in palestra, evita gli incidenti e gli imprevisti del ciclismo all’aperto.
  • Adattabilità:
    una delle qualità più ricercate da chi deve fare riabilitazione è la personalizzazione e la flessibilità; con la cyclette è possibile ad esempio modificare la posizione della sella e del manubrio e regolare tante altre componenti.

4.2 – Cyclette e mal di schiena

Al contrario di quello che pensano molte persone, la cyclette è una buona opzione per chi ha problemi di mal di schiena.

La cyclette è infatti meno stressante per la colonna vertebrale rispetto a molte altre forme di esercizio, come la corsa o l’aerobica.

mal di schiena e cyclette

La cyclette permette di allungare i muscoli della schiena, migliorando la flessibilità muscolare e diminuendo il dolore.

La cyclette è particolarmente delicata per la colonna vertebrale, così come le lezioni di spinning possono essere una buona opzione di allenamento che non causa stress eccessivo alla schiena.

Le cyclette orizzontali possono invece aiutare chi soffre già di mal di schiena, grazie allo schienale che permette di tenere una posizione più comoda.

Anche se la cyclette può essere una buona opzione per prevenire il mal di schiena, può anche causarlo se non viene fatta correttamente.

Una cattiva postura sulla cyclette può infatti affaticare la schiena. Appoggiarsi con la schiena inarcata e la testa rivolta verso l’alto, può affaticare sia la schiena che il collo.

Rispetto al ciclismo da strada, la cyclette ha il vantaggio di evitare le vibrazioni causate dai terreni accidentati, che possono comprimere la colonna vertebrale e portare dolori alla schiena.

4.3 – La cyclette dopo cena

Sono molte le persone che si chiedono se è una buona abitudine fare la cyclette dopo cena.

Allenarsi con la cyclette dopo aver mangiato va bene, se si è fatto un pasto moderato e si pedala ad un ritmo confortevole. Vanno inoltre evitati cibi grassi e difficili da digerire.

Pedalare energicamente a stomaco pieno può portare a disagio, gonfiore, vomito e diarrea.
Una buona regola, prima di fare la cyclette, è aspettare almeno 2 ore dopo aver mangiato un pasto abbondante o 1 ora dopo aver mangiato una quantità moderata.

Se il vostro obiettivo è quello di perdere peso, pedalare con la pancia piena è il modo meno efficace. Al contrario, allenarsi a stomaco vuoto aiuta a bruciare i grassi più velocemente. Impostare l’allenamento in base a come programmiamo i nostri pasti quindi è molto importante.

4.4 – Meglio camminare o fare cyclette?

cyclette tempo

Sia la cyclette che il camminare consentono al praticante di rallentare il ritmo o aumentare l’intensità, a seconda delle necessità.

Per eseguire un allenamento efficiente e a bassa intensità, 2 valide opzioni sono il camminare e l’andare in cyclette. Entrambe le attività aiutano a mantenere un peso corretto e a migliorare la salute cardiovascolare.

Rispondere alla domanda, se sia meglio cyclette o camminata veloce dipende da diversi fattori, in genere si consiglia di scegliere lo sport che tra i 2 regala maggiori stimoli e motivazioni.

Una differenza tra l’uso di una cyclette e il camminare sta nelle calorie che bruciamo. Quando ci si allena moderatamente su una cyclette da casa, una persona brucia circa il doppio delle calorie di chi cammina a passo sostenuto nello stesso arco di tempo.

La quantità di calorie che si bruciano in entrambi gli esercizi dipendono dall’intensità, dalla velocità e dalla durata dell’esercizio.

Un’altra differenza fondamentale riguarda l’effetto che ogni esercizio ha sul corpo. Quando si cammina, ad esempio, il peso del corpo viene sostenuto dai muscoli delle gambe, ciò contribuisce a costruire ossa più forti, che possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare l’osteoporosi. Quando si usa una cyclette, invece, non si porta il peso sulle gambe, quindi vi è un minor carico sulle articolazioni, cosa interessante, ad esempio, per chi ha problemi alle ginocchia.

Uno svantaggio del camminare sono le condizioni meteo, che a volte possono precludere l’uscita. Con una cyclette a casa, invece, ci si può allenare in qualsiasi momento.

Camminare in teoria non costa nulla, ma dovrete anche acquistare occasionalmente nuove scarpe da passeggio. La cyclette, dal canto suo, prevede solo l’investimento iniziale nell’attrezzatura, dopo di che, la pratica resta gratuita.

Il vantaggio del camminare è quello di trascorrere molto tempo all’aperto; si possono infatti percorrere sentieri con vista panoramica o giri in centro, con diverse opportunità di aggiungere varietà al proprio allenamento. Uno degli svantaggi della cyclette, rispetto al camminare, è sicuramente la monotonia. Senza variazione negli allenamenti, è davvero noioso andare in bicicletta, soprattutto se ci si trova nello stesso posto tutti i giorni. Per combattere la noia, basta posizionare la propria cyclette davanti alla TV o adottare un simulatore di ciclismo.

4.5 – Cyclette o corsa?

Sia che stiate cercando di dimagrire o semplicemente volete dedicarvi ad un nuovo salutare sport, esercizi come la corsa o la cyclette possono soddisfare le vostre esigenze. Sebbene queste forme di esercizio condividano alcuni aspetti comuni, presentano tuttavia delle diversità.

A seconda degli obiettivi, potrete scoprire quale di questi sport è la scelta migliore per voi.

Sia la corsa che la cyclette sono forme di allenamento cardiovascolare.

In ogni esercizio esiste il pericolo di infortunarsi, tuttavia, sia la cyclette che la corsa non sono attività ad alto rischio.

Poiché la cyclette si svolge in un ambiente protetto, il rischio di cadere o di colpire qualcosa è praticamente azzerato.

Al contrario, nella corsa, essendo uno sport all’aperto, esiste sempre la possibilità di farsi del male. Essa richiede equilibrio e coordinamento, oltre ad essere considerata un’attività ad alta intensità. In caso di problemi alle articolazioni, è uno sport da evitare, perché potrebbe rappresentare un pericoloso rischio di infortunio.

Durante l’allenamento, la cyclette e la corsa coinvolgono muscoli molto simili, come il quadricipite, i tendini del ginocchio e i polpacci. La corsa allena anche qualche muscolo in più, come gli addominali e i flessori dell’anca, che aiutano a mantenere l’equilibrio e ad adattarsi alle superfici irregolari quando si corre.

La corsa impegna tutto il corpo, anche le spalle e le braccia, ecco perché è un’attività migliore per la perdita di peso rispetto alla cyclette. Il livello più alto di intensità della corsa permette infatti di bruciare molte più calorie, quasi il doppio. Solo un atleta allenato potrebbe riuscire con la cyclette a ridurre il gap, poiché bisogna essere in grado di mantenere per tutto il tempo la stessa intensità elevata della corsa.

4.5.1 – Meglio tapis roulant o cyclette?

Quando si deve scegliere un’attrezzatura cardio per completare il programma d’allenamento a casa o in palestra, è essenziale valutare bene obiettivi e preferenze.

Non tutte le macchine per cardiofitness offrono gli stessi risultati. Ognuna ha i propri vantaggi e svantaggi.

Quando si analizza una cyclette o tapis roulant, ci sono alcune importanti differenze da conoscere:

cyclette pro e cons

Cyclette

PRO

  • Minore rischio di lesioni
  • Facile e alla portata di tutti
  • Allenamento a bassa intensità
  • Rafforza i muscoli della parte inferiore del corpo
  • Occupa poco posto

CONS:

  • Brucia meno calorie
  • Non allena la parte superiore del corpo
  • Dolore al sedere

tapis roulant

Tapis Roulant

PRO

  • Brucia molte calorie
  • Possibilità di inclinare il tappeto e aumentare la velocità

CONS:

  • Rischio infortunio alle ginocchia e alla schiena
  • Stressante per le articolazioni
  • Pericoloso se si cade
  • Ingombrante

Se state pensando di acquistare una cyclette o un tapis roulant c’è un altro aspetto importante da considerare: la manutenzione e la durabilità della macchina.

Se ci chiediamo quale sia la macchina che potenzialmente corre il maggior rischio di rompersi, il tapis roulant batte la cyclette. Le cyclette, infatti, raramente si rompono ed è difficile che abbiamo bisogno di manutenzione. Dato che negli anni questo è un fattore che incide sui costi, è un qualcosa da prendere in seria considerazione in fase d’acquisto.

Per concludere, possiamo dire che la cyclette è la nostra scelta preferita rispetto al tapis roulant, sia per la sua facilità d’uso che per il basso rischio di lesioni, oltre che per la maggiore durata della macchina.

È ovvio che, se il vostro obiettivo è la massima perdita di grasso e il vostro stato di forma vi permette di evitare gli infortuni, il tapis roulant potrebbe essere la scelta migliore.

4.6 – La cyclette fa dimagrire?

La risposta secca è si! Per comodità, efficienza ed efficacia, le cyclette sono in cima alla lista delle migliori macchine per il cardio.

La quantità di peso che si perde, dipende dal numero di calorie bruciate. Secondo diversi studi, un chilogrammo di grasso corrisponde a circa 7000 kcal.

Ricorda: se si pesa meno, si bruciano calorie ad un ritmo più lento. Chi è più pesante, invece, brucia più calorie.

Si può andare in bicicletta per 7 ore a settimana, ma se si mangia troppo e si consumano gli alimenti sbagliati, non si ottengono risultati. È necessario combinare la cyclette con una dieta sana se si vuole che il proprio lavoro dia i suoi frutti. La migliore dieta per la perdita di peso è povera di cibi trasformati ed è composta da alimenti semplici e genuini, come le verdure fresche, le proteine magre e i cereali integrali.

4.6.1 – Quanti minuti di cyclette per bruciare grassi?
cyclette per dimagrire

Come dimagrire con la cyclette?

La durata dell’utilizzo di una cyclette per la perdita di peso dipende da molti fattori.

Per sapere esattamente quanti minuti ci vogliono per bruciare grassi su una cyclette, bisogna tenere in considerazione il sesso, l’età e il peso della persona e di conseguenza modulare l’intensità, la frequenza e la durata degli allenamenti. Questi parametri influenzano la combustione calorica e il tasso di perdita del peso.

Molte persone credono che un ora di cyclette al giorno faccia dimagrire; in realtà, se in questi minuti di cyclette non manteniamo un intensità elevata, l’allenamento non avrà efficacia per perdere peso.

Nella maggior parte dei casi, per dimagrire con la cyclette è necessario pedalare per 30 minuti alla massima intensità, piuttosto che per 60 minuti ad un ritmo blando.

4.6.2 – Calorie bruciate cyclette

La velocità e l’intensità con cui si pedala, insieme al peso corporeo, determinano il numero di calorie bruciate con la cyclette.

Ad esempio, un uomo di 80 Kg, con un ora di cyclette, consuma all’incirca 400 kcal con un allenamento di bassa intensità; 600 kcal con un’attività moderata e 700 kcal con uno sforzo intenso.

4.6.3 – Per dimagrire meglio camminare o cyclette?

Quando si tratta di perdere peso, andare in cyclette è il metodo più veloce per bruciare calorie, rispetto al semplice camminare.

Un uomo di 70 kg, ad esempio, brucia circa 600 calorie per un ora di cyclette, in confronto alle 300 che consumerebbe camminando per lo stesso tempo.

Uno studio ha scoperto che gli atleti che vanno in cyclette perdono più peso dei camminatori, anche quando il numero totale di calorie bruciate è uguale, il che dimostra che un esercizio fisico più intenso migliora comunque la perdita di peso.

Come dimostrato da alcuni studi, camminare non aiuta a ridurre l’appetito, il che può avere un influenza negativa sull’efficacia di camminare e perdere peso. Gli allenamenti più intensi, invece, oltre a bruciare più calorie, aiutano anche le persone a mangiare meno dopo l’esercizio; ecco perché la cyclette può essere più efficace rispetto alla camminata sotto questo aspetto.

In linea definitiva, possiamo dire che per perdere peso è richiesto parecchio impegno e un buon programma di esercizio fisico. Se camminare è per voi la scelta migliore, anche per questioni di motivazione e praticità, non intestarditevi con la cyclette.

4.6.4 – La cyclette fa dimagrire la pancia?

Muovere velocemente le gambe su una cyclette, aiuta a perdere il grasso della pancia, molto più efficacemente dei soli esercizi per gli addominali.

Localizzare la perdita di grasso in un punto preciso del nostro corpo è un argomento molto discusso, che non ha mai trovato fondamenta all’interno della comunità scientifica internazionale.
Cyclette benefici pancia

Quella orizzontale è considerata una delle migliori cyclette per dimagrire pancia e fianchi.

L’esercizio fisico, soprattutto cardio, aiuta a perdere il grasso viscerale e a guadagnare massa muscolare magra.

Un programma coerente, che prevede la cyclette nella routine di allenamento settimanale, aiuta a bruciare le calorie e stimolare la combustione dei grassi, non solo nella pancia, ma in tutto il corpo. In questo caso si parla quindi di dimagrimento generalizzato, che se abbinato ad esercizi di tonificazione mirati alla zona dell’addome, porta a dei risultati molto soddisfacenti.

Fare cyclette fa dimagrire pancia e fianchi anche seguendo diverse strade e correnti di pensiero.

Nel mondo fitness esistono numerose tipologie di circuiti e allenamenti specifici, ma nessuno di questi funzionerà davvero se non abbinate al vostro workout una dieta corretta.

Uno studio ha dimostrato, ad esempio, che i partecipanti in sovrappeso che si sono allenati ad alta intensità in 2 sessioni di allenamento a settimana, hanno perso più grasso della pancia di quelli che si sono allenati a bassa o moderata intensità per 3 volte a settimana. Questo a dimostrazione che conta soprattutto l’intensità che mettiamo negli allenamenti con la cyclette e non il numero di sessioni settimanali.

4.6.5 – La cyclette fa dimagrire le gambe?

Considerando che molti uomini si domandano se con la cyclette si dimagrisce la pancia, non sorprende invece, che tantissime donne si chiedono se la routine di allenamento cyclette per dimagrire cosce e gambe funziona?

L’annosa questione di dove si accumula l’adipe nell’uomo e nella donna trova quindi conferma in questi interrogativi.

Dimagrire cosce e fianchi con la cyclette può sembrare una conseguenza naturale dell’attività svolta, ma purtroppo non è esattamente così che funziona l’esercizio fisico e il dimagrimento.

La buona notizia è che guidare una cyclette può davvero aiutare le persone a perdere peso e a tonificare le cosce!

L’uso di una cyclette non riduce in modo specifico il grasso della coscia, questo perché non si può semplicemente perdere grasso in una parte desiderata del corpo. Quando si perde il grasso, questo accade in tutto il corpo. Quindi nessun esercizio fisico è specifico per perdere il grasso della coscia. Le attività cardiovascolari, come l’andare in cyclette, sono buone per perdere il grasso in generale, quindi ci si può aspettare di ridurre anche il grasso della coscia, insieme al grasso corporeo complessivo.

4.7 – La cyclette fa ingrossare le gambe?

Una domanda ricorrente, che imperversa nei forum di tutto il mondo, è quella relativa alle gambe e al loro sviluppo quando si utilizza la cyclette.

Ci sono molte donne che vogliono andare in cyclette, ma desistono, perché temono che con l’attività intensa, i muscoli delle loro gambe si gonfino a dismisura. Queste sono solo credenze, poiché andare in cyclette e adottare una dieta sana, regala un fisico magro e delle gambe “normali” alla maggior parte delle persone.

I quadricipiti e i polpacci sono i muscoli più sollecitati, ma si può anche utilizzare la cyclette per rassodare l’interno coscia.

L’esercizio aerobico con la cyclette, fa lavorare le fibre muscolari rosse a contrazione lenta; queste diventano più resistenti alla fatica con l’allenamento, ma non si ingrossano.

È necessario invece sollevare regolarmente dei pesi per ottenere la crescita muscolare delle fibre bianche, cioè quelle a contrazione rapida che sono maggiormente sviluppate nei body builder.

Pertanto, la cyclette, se presa seriamente, cambierà sicuramente la forma delle gambe, ma a meno che non stiate facendo un sacco di squat e mantenendo gli stessi livelli di grasso perché avete una dieta sbilanciata, è assai improbabile che il muscolo diventi più grande.

4.8 – La cyclette rassoda i glutei?

cyclette benefici glutei

La cyclette è un allenamento che può modellare e tonificare i glutei con grande precisione.

I glutei sono alcuni dei muscoli più grandi del corpo, che rispondono molto bene ad allenamenti aerobici come la cyclette.

I glutei sono composti da 3 sezioni distinte:

La loro funzione primaria è quella di allungare i fianchi e di allontanare le gambe dal corpo. Essi forniscono inoltre sostegno e stabilità a tutto il corpo nelle attività quotidiane e nei movimenti.

L’allenamento fatto con una cyclette, su base costante, riesce a lavorare miratamente le 3 aree del gluteo, creando così un aspetto tonico e scolpito.

L’angolo in cui ci si siede sulla cyclette può anche influenzare il coinvolgimento dei glutei. Se ci si si siede in posizione eretta, si tende a lavorare di più sui quadricipiti. Inclinando leggermente il corpo in avanti, invece, si trasmette il proprio sforzo e l’energia ai glutei.

Per incrementare il carico di lavoro sui glutei, si può aumentare la resistenza della propria cyclette e alzarsi sui pedali, come in salita. Questo metodo di pedalata, dosata e controllata, permette di isolare i glutei, assicurando una maggiore tonificazione.

4.9 – Cyclette e cellulite

Gli sport che aiutano a rafforzare i muscoli e a stimolare la circolazione sanguigna nelle gambe e nelle cosce, come camminare, andare in bicicletta e nuotare, sono molto efficaci nel prevenire o combattere la cellulite.

La cellulite è un fenomeno molto comune, che colpisce il 90% delle donne. Essa non è altro che l’accumulo di cellule di grasso sotto la pelle delle cosce, glutei, pancia e braccia. In alcuni rari casi può colpire anche gli uomini.

La cyclette è particolarmente efficace nel combattere la cellulite perché tonifica gambe, cosce e glutei e aiuta a liberarsi del grasso immagazzinato nelle cellule adipose.

Pedalare regolarmente su una bicicletta da camera, oltre a rafforzare cosce e gambe, fa perdere peso, specialmente se si combina l’allenamento con un’alimentazione sana ed equilibrata.

In generale la bontà del proprio stile di vita gioca un ruolo essenziale nella formazione della cellulite. Un’attività fisica regolare e un’alimentazione equilibrata, favoriscono un buon tono della pelle e una buona circolazione sanguigna, aiutando così a combattere la cellulite.

Per combattere la cellulite si può iniziare pedalando 3 volte a settimana per circa 30 minuti.

4.10 – Cyclette in gravidanza

L’esercizio fisico in gravidanza viene consigliato dalla maggior parte dei medici.

Chi già si allena, probabilmente sarà in grado di continuare la propria routine e di adattarla al progredire della gravidanza.

Naturalmente, l’esercizio fisico durante la gravidanza dipende in gran parte dal proprio livello di fitness, dal mese in cui ci si trova e da altri fattori.

La cosa migliore di andare in cyclette, quando si è in gravidanza, è che la bicicletta sostiene interamente il peso, pertanto c’è un minore stress sulle articolazioni.

La cyclette, inoltre, è un esercizio sicuro rispetto alla bici da strada, perché non vi è rischio di cadere.

Attenzione: man mano che la pancia cresce, questa può aumentare lo stress a carico della schiena.
Allenarsi con la cyclette in maniera costante durante la gravidanza può ridurre al minimo i dolori e la stitichezza, aiutare a dormire meglio e ridurre il rischio di diabete gestazionale e depressione. Si può anche finire per avere un travaglio più breve e meno complicato. Sviluppare buone abitudini di allenamento durante la gravidanza vi aiuterà quindi a recuperare più velocemente il vostro corpo anche dopo il parto.
fare cyclette in gravidanza

La frequenza cardiaca non è un indicatore accurato dell’intensità durante la gravidanza.

Sia la cyclette reclinata che quella verticale sono delle buone opzioni per l’allenamento in gravidanza.

Le donne in cinta che preferiscono allenarsi con un sostegno per la schiena, scelgono le cyclette orizzontali, anche se dal sesto mese la pancia potrebbe intralciare il movimento delle ginocchia; in tal caso potrebbero tornare ad utilizzare una cyclette verticale.

Durante la gravidanza è opportuno ridimensionare l’intensità e ignorare i dati rilevati dal cardiofrequenzimetro, poiché il volume del sangue aumenta durante la gravidanza e la frequenza cardiaca a riposo è notevolmente più alta del normale.

4.11 – Artrosi del ginocchio e cyclette

L’artrosi del ginocchio influisce molto sullo stato di salute della persona e sulle sue possibilità di mantenersi in forma. Può essere infatti difficile alzarsi da una posizione seduta, figuriamoci muovere le ginocchia abbastanza velocemente da bruciare calorie.

I medici e gli esperti di fitness raccomandano forme di esercizio a basso impatto, come il camminare o il nuotare.

Le persone che soffrono di ginocchia artritiche sanno bene come la temperatura, il clima e l’umidità influiscano sull’intensità del dolore. Un dolore mutevole, che rende difficile stare seduti per lunghi periodi di tempo, salire le scale, inginocchiarsi o piegarsi, camminare velocemente o in pendenza.

Molti malati di artrosi alle ginocchia hanno dovuto cambiare le loro abitudini quotidiane per sopportare il costante dolore.

Avere le ginocchia con l’artrite richiede un programma d’allenamento per le gambe specifico, che aiuti ad alleviare i problemi associati alla pressione sulle ginocchia, favorendo un movimento più fluido, che evita eccessivi piegamenti.

In questo caso entrano in gioco i vantaggi della cyclette. La sua posizione di seduta naturale è molto confortevole, e in più toglie la maggior parte del peso del corpo, dalle gambe e dalle ginocchia. Con questo peso ridotto, il dolore si riduce rispetto all’azione del camminare, dove l’impatto è molto più alto.

La muscolatura della parte superiore delle gambe si rafforza, così come la zona intorno alle ginocchia. La cyclette, inoltre, incoraggia il corpo a produrre più fluidi e a lubrificare le articolazioni delle ginocchia, rimuovendo le scorie e le tossine accumulate.

Ma qual’è la migliore cyclette per chi ha l’artrosi alle ginocchia?

Come abbiamo visto qui, esistono vari tipi di cyclette che possono essere utilizzate da chi ha problemi di salute alle ginocchia.

Secondo gli esperti la cyclette recline è il miglior modello con cui allenarsi: si ottiene infatti più spazio per distendere le gambe e si elimina una quantità enorme di stress sulle articolazioni.

4.12 – Cyclette e artrosi dell’anca

Quando si soffre di artrosi dell’anca, ogni passo può generare dolore e disturbare perfino la capacità di ottenere un riposo adeguato.

Un medico esperto è in grado di verificare se è necessario continuare ad esercitare l’articolazione dell’anca, cercando di mantenere un buon range di movimento. Generalmente vengono raccomandati esercizi a basso impatto, per prevenire ulteriori danni all’anca.

La cyclette è l’esercizio più raccomandato poiché può aiutare ad alleviare alcuni dei sintomi causati dall’artrite dell’anca.

Gli esercizi a basso impatto, come il ciclismo, aiutano a rafforzare i muscoli dell’anca e delle cosce.

Le persone affette da artrite si sentono più sicure con una cyclette da camera, rispetto ad una bicicletta da strada, dal momento che vi è un maggior controllo dell’ambiente e una riduzione significativa del rischio di cadute.

Mentre alcuni soggetti affetti da artrite dell’anca se la cavano bene con una cyclette verticale, altri trovano più comoda una cyclette orizzontale. Qualunque sia la cyclette che viene scelta, bisogna assicurarsi che la sella sia regolata correttamente, in modo che le ginocchia siano leggermente piegate quando i pedali si trovano in posizione abbassata.

Per iniziare è consigliabile impostare una resistenza bassa e iniziare a fare 10 minuti di cyclette al giorno, fino a quando non ci si abitua, tenendo conto di eventuali dolori ai fianchi. Successivamente, aumentare lentamente il tempo e la resistenza, fino a raggiungere un punto in cui si sta allenando l’anca in modo corretto, senza esagerare.

Nel caso il dolore all’anca compaia quando andate in cyclette, fermatevi immediatamente e parlatene con il vostro medico.

In abbinamento alla cyclette è buona cosa anche sottoporsi a della fisioterapia, per rafforzare la muscolatura della coscia e della parte bassa della schiena.

Sebbene la cyclette sia uno sport consigliato alla maggior parte delle persone affette da artrite dell’anca, potrebbe non essere adatto a tutti. Prima di mettersi sui pedali è opportuno chiedere il parare del medico, il quale potrebbe consigliare di praticare anche altri esercizi.

5 – Quanto costa una cyclette?

cyclette offerte

Sia che stiate sondando il mercato per una cyclette verticale, una bici da spinning o un modello reclinato, troverete sempre una vasta gamma di opzioni per ogni tipo di budget.

Purtroppo, le migliori cyclette che possiamo trovare nelle palestre hanno prezzi quasi inaccessibili. Tuttavia, alcune macchine possono essere anche a buon mercato e offrire un ottima qualità per allenarsi a casa. Bisogna infatti separare le cyclette per uso privato da quelle per uso professionale che si trovano nelle palestre e nei centri fitness. Quest’ultime, infatti, difficilmente possono essere acquistate come nuove dai privati.

I modelli più economici sono le mini cyclette, con prezzi spesso inferiori ai 100€.

Una buona cyclette verticale, che è la tipologia più presente nelle case degli italiani, ha un prezzo che oscilla dai 100€ ai 500€, a seconda delle funzionalità e dei materiali impiegati.

Le cyclette recline sono invece più care della media delle cyclette standard, i modelli base partono dai 200€ a salire, fino ad arrivare ai 1000€.

Le cyclette ellittiche sono mediamente più costose delle cyclette tradizionali, i prezzi variano dai 300€ ai 1200€ e per ottenere un buon modello bisogna spendere almeno 800€.

Sebbene i migliori modelli arrivino ad una cifra vicino i 1000€, gli amanti dello spinning possono acquistare questa tipologia di cyclette ad un prezzo base di 300€.

Le smart bike invece non sono ancora molto popolari per via dei prezzi altissimi, superiori ai 1000€, con i modelli più accessoriati che superano addirittura i 3o00€.

Se avete pensato anche al noleggio cyclette, dovete considerarla un opzione valida solo nel caso necessitiate di allenarvi per un breve periodo di tempo, come coloro che devono effettuare una riabilitazione dopo un infortunio o un incidente.

5.1 – Conviene acquistare cyclette usate?

L’acquisto di attrezzature fitness usate può essere un grande investimento per la propria salute e per il proprio portafoglio, purché si sappia come e che cosa cercare.

Se state pensando di allestire una palestra in casa, si possono risparmiare un sacco di soldi acquistando una cyclette usata.

Anche alcune palestre e centri fitness acquistano delle attrezzature usate, per poi revisionarle e rimetterle a nuovo.

Non tutte le cyclette usate valgono il risparmio, poiché ci sono alcune cose da tenere a mente quando si acquistano queste macchine.

Ad esempio, è una buona idea acquistare cyclette che avete già usato in precedenza in una palestra, in un negozio o a casa da un amico. Assicuratevi che la cyclette non solo vi sia familiare, ma che vi piaccia abbastanza da poterla utilizzare regolarmente. Evitate di comprare qualcosa solo perché è un buon affare, altrimenti potrebbe rimanere presto nella vostra soffitta.

Anche se state acquistando attrezzature usate, non pensate di acquistare articoli che non sono di marca. L’acquisto di una cyclette di sottomarca può significare un prodotto di qualità inferiore e di scarsa fattura, che probabilmente si romperà prima, rispetto ad un marchio noto ed affidabile.

Prima di acquistare qualsiasi cyclette usata, assicuratevi di ispezionarla per verificare che non siano presenti danni estetici, un usura eccessiva del tampone o della cinghia (se parliamo di cyclette meccaniche), fenditure nella sella, ruggine o altri difetti.

Testare accuratamente l’attrezzatura prima di acquistarla e assicurarsi che tutto funzioni come dovrebbe è sempre una buona pratica.

Un aspetto importante da valutare durante la fase d’acquisto di una cyclette da camera usata è la sicurezza e il buono stato dei vari componenti. Ciò significa controllare gli interruttori e l’elettronica (quando presenti), esaminare i cavi e guardare attentamente che non ci siano crepe nelle parti in gomma o in plastica.

Provate la cyclette, quando possibile! La pedalata deve essere fluida, così come il cambio da una resistenza all’altra.

Nella maggior parte dei casi, se la cyclette ha bisogno di sostituire delle parti, lasciate perdere, spesso è molto difficile trovare pezzi di ricambio originali, a meno che non vogliate adattarne dei diversi da altri brand.

Le cyclette usate non saranno probabilmente più in garanzia, ma è comunque una buona idea controllare. Se si tratta di un articolo di fascia alta, contattate il produttore per chiedere informazioni sul prodotto e chiedete se offre assistenza o supporto. Inoltre, non può essere un problema chiedere di acquistare un piano di estensione della garanzia se ce ne fosse uno disponibile. Importante è controllare anche se l’apparecchiatura ha subito dei richiami e se le parti di ricambio sono facili da ottenere.

Le cyclette usate possono essere acquistate, oltre che dai privati, anche in rete, dalle palestre o dai negozi specializzati.

Molte persone si chiedono quale sia il prezzo giusto da pagare per una cyclette usata. Il modo più semplice per sapere quanto vale, è quello di controllare prima il prezzo al dettaglio su un sito online come Amazon o andando direttamente sul sito web dell’azienda.

Potete anche consultare degli annunci simili, per conoscere le tariffe in vigore nella vostra zona. Questo vi darà una buona idea del valore di mercato di un particolare articolo. Con questa informazione potrete poi negoziare con il venditore e ottenere la cyclette ad un prezzo equo.

5.2 – Trasformare bici in cyclette

utilizzare una bici come una cyclette

Gli home trainer permettono di utilizzare la bici in casa fino a quando il tempo non è abbastanza buono per tornare a pedalare all’aperto.

Possedete una bicicletta da corsa o una mountain bike e vorreste allenarvi anche quando le condizioni meteo non lo permettono? Non volete spendere soldi in una cyclette per pedalare all’interno delle vostre quattro mura domestiche?

Perché allora non trasformare la propria bicicletta in una cyclette?

Questo è un modo semplice per risparmiare denaro e utilizzare 2 volte la stessa attrezzatura.

Tutto ciò di cui avete bisogno è un home trainer o un rullo d’allenamento che trasformano la vostra bicicletta in una specie di cyclette.

I dispositivi per trasformare una bicicletta in una cyclette fai da te possono essere suddivisi in 3 tipologie diverse:

  • i roller (o rulli):
    la tipologia più semplice ed economica di home trainer. Permette di allenare la tecnica e l’equilibrio ma non la potenza. La bici viene semplicemente posizionato sul rullo e non viene fissata ad un supporto. Ciò ricrea le stesse condizioni di guidare su strada.
  • home trainer:
    questo particolare supporto blocca la ruota posteriore della bicicletta mentre la ruota anteriore rimane libera di muoversi.
  • direct drive trainer:
    il trainer a trasmissione diretta è il tipo più costoso, ma anche il più efficiente. La bicicletta viene agganciata alla cassetta del direct drive trainer, rimuovendo la ruota posteriore. Questa impostazione permette di simulare diversi tipi di pendenze.

I trainer possono essere a loro volta suddivisi in base alla resistenza applicata, quindi avremo trainer a frenata magnetica, a frenata elettromagnetica e a frenata idraulica (o a fluido).

Un ulteriore sviluppo che ha interessato i trainer riguarda la connettività. Alcuni modelli possono infatti collegarsi agli smartphone o altri dispositivi, che sfruttano particolari software e applicazioni per variare la resistenza e rendere l’allenamento un esperienza interattiva e divertente.

6 – Dove comprare una cyclette?

Grazie alla nostra guida vi siete convinti che l’allenamento con la cyclette fa bene e ora è arrivato il momento di acquistare una cyclette da camera.

Una vasta gamma di marche e modelli di cyclette la trovate oggi anche su Amazon.

Se un tempo acquistare una cyclette online poteva essere poco conveniente per via degli elevati costi di consegna, oggi è possibile avvalersi della spedizione gratuita di Amazon Prime.

Acquistare online è conveniente, non solo per la comodità di ricevere la cyclette direttamente a casa, ma anche per la possibilità di renderla gratuitamente e senza impegno entro 30 giorni dalla data di acquisto. La garanzia legale di Amazon copre i difetti di conformità per 2 anni, così come la garanzia commerciale offerta dai singoli produttori.

Nnhotempo.it ha recensito per voi le migliori cyclette del 2020. Per ogni scheda prodotto troverete le migliori offerte e le informazioni utili per acquistare con consapevolezza la cyclette che più si adatta alle vostre esigenze.

Visualizzazione di tutti i 6 risultati

la più compatta
Scopri di più
Vedi l'offerta
Il miglior prezzo è suAmazon.it
Il prezzo è stato aggiornato il: 19/10/2020 17:15
L'AtivaFit X-Bike F8 è una cyclette con un design pieghevole, una resistenza magnetica che regola 8 livelli di difficoltà e un piccolo computer con display digitale intelligente. Degna di nota la comoda sella regolabile e la grande capacità di peso di 134 kg, data la robusto telaio.
Design & Struttura
9.5
Comfort
9
Funzionalità
7.5
Pedalata
8.5
PRO:
  • Facile da montare
  • Comodo sedile
  • Display e computer
  • Struttura robusta
  • Ottima capacità di carico
  • Design super compatto
CONTRO:
  • Manubrio non regolabile
  • Resistenza poco allenante
la migliore spin bike
Scopri di più
Vedi l'offerta
Il miglior prezzo è suAmazon.it
Il prezzo è stato aggiornato il: 19/10/2020 17:25
Diadora Fit bike Racer 23 è un eccellente spin bike per qualsiasi tipologia di allenamento. Grazie agli ottimi materiali impiegati, il volano da 23 kg e la trasmissione a catena, pedalare con questa Diadora bike è un esperienza molto vicina alla realtà da strada.
Design & Struttura
9.5
Comfort
8
Funzionalità
7.5
Pedalata
9.5
PRO:
  • Stabilità e robustezza
  • Volano
  • Portaborracce
  • Console
  • Pedalata
  • Design
CONTRO:
  • Manopola senza tacche
  • Supporto avambracci
  • Sella
miglior design
Scopri di più
Vedi l'offerta
Il miglior prezzo è suAmazon.it
Il prezzo è stato aggiornato il: 21/10/2020 7:27
Diadora Fitness Smarty è una cyclette dal design moderno e dal telaio compatto e robusto. Essenziali le funzionalità, buona la pedalata e il comfort generale.
Design & Struttura
10
Comfort
9
Funzionalità
7.5
Pedalata
8.5
PRO:
  • Telaio
  • Design
  • Sella
  • Console
  • Compattezza
CONTRO:
  • Manubrio non regolabile
  • Resistenza poco allenante
sotto i 400€
Scopri di più
384.00 
Vedi l'offerta
Il miglior prezzo è suAmazon.it
Il prezzo è stato aggiornato il: 21/10/2020 8:56
L'ergometro Sportstech ESX500 permette all'utente di allenarsi in modo efficace, offrendo comfort e funzionalità avanzate. È possibile scegliere uno tra i 12 programmi preinstallati, visualizzare i propri progressi su un grande display digitale, utilizzare la fascia cardiofrequenzimetro per analizzare il proprio stato di salute e utilizzare l'app per percorrere in tempo reale le strade in modalità video e multiplayer.
Design & Struttura
9.5
Comfort
8.5
Funzionalità
9
Pedalata
9
PRO:
  • Pedalata
  • Sedile e manubrio regolabili
  • Cardiofrequenzimetro fascia e manubrio
  • 12 programmi
  • 16 livelli di resistenza
  • Compatibile con App
  • Display e console
  • Telaio
  • Sella e manubrio regolabili
CONTRO:
  • Connettività Cardiofrequenzimetro
  • Un pò complesso per i principianti
Il più venduto
Scopri di più
Vedi l'offerta
Il miglior prezzo è suAmazon.it
Il prezzo è stato aggiornato il: 21/10/2020 7:44
L'Ultrasport F Bike è una cyclette pieghevole, con diversi livelli di resistenza e una struttura compatta e leggera. Ottima per i principianti e per coloro che vogliono mantenere il loro attuale livello di fitness.
Design & Struttura
9
Comfort
8
Funzionalità
7.5
Pedalata
8
PRO:
  • Display LCD
  • Design pieghevole
  • Facile da montare
CONTRO:
  • I livelli di resistenza sono poco impegnativi
  • Poco adatta a persone di bassa statura
qualità prezzo
Scopri di più
Vedi l'offerta
Il miglior prezzo è suAmazon.it
Il prezzo è stato aggiornato il: 19/10/2020 13:23
L'Ultrasport F Bike 200B è una cyclette leggera e compatta, con meccanismo pieghevole. Riconosciuta in tutto il mondo per la qualità costruttiva, il comodo sedile con schienale, il manubrio con sensori cardio e il display LCD. Gli 8 livelli di resistenza magnetica la rendono perfetta per l'allenamento dei principianti e per coloro che vogliono mantenersi in forma.
Design & Struttura
9.5
Comfort
9
Funzionalità
7.5
Pedalata
8.5
PRO:
  • Sella con schienale
  • Design super compatto
  • Display LCD
  • Facile da montare
  • Struttura robusta
CONTRO:
  • Livelli di resistenza poco allenanti
  • Regolazione del sellino
  • Non adatta alle persone di bassa statura
Nnhotempo.it ⏱️
Logo