Confronto iRobot Braava Jet 240 vs 390t

Braava 390t vs Braava Jet 240

I test hanno evidenziato la superiorità del Braava 390t nella pulizia delle superfici delicate.

Tra i lavapavimenti robot che più spesso vengono confrontati, meritano una menzione particolare l’iRobot Braava Jet 240 e il Braava 390t.

Le dimensioni e la struttura diversa dei 2 robot lavapavimenti, sono tra le prime cose che balzano all’occhio dell’utente. Il Braava jet 240 ha dimensioni più contenute, ma il il 390t è leggermente più basso, elemento da valutare positivamente quando vogliamo raggiungere alcune aree sotto i mobili.

Entrambi i robot lavapavimenti sono semplici da utilizzare e sono indicati per le persone anziane e con disabilità.

Una delle caratteristiche principali che differenzia il Braava 390t dal jet240 è l’assenza della tecnologia Precision Jet Spray. Questo strumento non è altro che un ugello posto nella parte anteriore del Braava jet 240, dal quale fuoriesce un getto che bagna il pavimento prima di passare il panno. In caso di pavimenti in legno, non perfettamente sigillati, questa modalità è sconsigliata, in quanto la superficie potrebbe assorbire troppa acqua, con il rischio di rovinarsi.

Il Braava iRobot della serie 300, invece, inumidisce direttamente il panno ed è più delicato sulle superfici come il legno, perché asciuga velocemente e non lascia aloni di bagnato.

Il Braava 240, al contrario del 390t, utilizza dei panni usa e getta specifici e imbevuti di un detergente che si attiva al contatto con l’acqua.

Il Braava jet 240 rispetto al 390t ha una piastra vibrante, utile per rimuovere facilmente le macchie più tenaci. L’intensità del getto d’acqua, nel Braava 240, può essere regolata tramite l’applicazione per smartphone; erogazione del fluido che invece non può essere modificata nel 390t.

Il jet 240 ha una batteria al litio più piccola rispetto al 390t, che però monta una vecchia Ni-MH. In termini di autonomia, nella modalità lavaggio, il 240 pulisce regolarmente 25 m² di superficie con una sola carica, mentre il 390t copre un’area decisamente più vasta, fino a 75 m².

Il Braava 390t ha bisogno di un cubo di navigazione ben posizionato all’interno della stanza per funzionare correttamente; in caso contrario, si fermerà ogni 30 minuti dopo aver pulito l’area circostante. Il Braava Jet 240, d’altra parte, continuerà ad andare avanti e indietro, e nonostante un’unica carica non sia sufficiente per coprire la stessa area del 390t, necessiterà di meno sorveglianza da parte dell’utente.

Per la pulizia leggera e quotidiana di uno spazio piccolo, il Braava Jet 240 è la scelta migliore, anche in considerazione di un prezzo più abbordabile rispetto al 390t.

Per case medio/grandi, con famiglie numerose o semplicemente nel caso di sporco più ostinato, il Braava 390t è sicuramente un opzione migliore.

Il nostro confronto:


  • Panoramica
  • Description
  • Marca
  • Availability
  • User Rating
  • Recensione
  • Caratteristiche
  • Tipologia
  • Capacità di aspirazione
  • Serbatoio sporco
  • Serbatoio acqua
  • Lava e aspira insieme
  • Autonomia
  • Altezza Robot
  • Sistema di filtrazione
  • Rumorosità
  • Pulizia a secco (con panno)
  • Mobile App
  • Mappe memorizzabili
  • Muro Virtuale
  • Sensori per lo sporco
  • Evita i tappeti quando lava
  • Compatibile con Assistenti Vocali
  • Base autosvuotante
Nnhotempo.it ⏱️
Logo